Menu
Sei qui: SardegnaSagreSant'Efisio 2019Sant'Efisio 2019: eventi collaterali

Sant'Efisio 2019: eventi collaterali

 

Festa Sant'Efisio Cagliari 2019

Sant'Efisio 2019: Eventi collaterali alle processioni del 1 e 4 maggio 2019

30 aprile 2019 - Piazza del Carmine ore 21

Canti di donne

Il giorno precedente la solenne festa sul palco di piazza Del Carmine, si terrà il concerto di ElenaLedda, artista di fama internazionale, principale esponente femminile della musica in lingua sarda.Il concerto rientra nel tour europeo di presentazione del disco Lantias, vincitore del premio città diLoano quale miglior disco della World Music.

La grande artista sarda nel corso della sua lunga carriera internazionale, ha segnato il processo dievoluzione della musica popolare della Sardegna. Nel suo concerto “Lantias” esprimerà tutta laforza della cultura  musicale isolana  in una visione “d’autore”, arricchita da  quelle  sonoritàprovenienti da mondi e tradizioni solo apparentemente lontani, ma tutti riconducibili al grande alveodel bacino Mediterraneo.

1° maggio - Piazza del Carmine ore 18

Premio Toson d’Oro di Sant’Efisio

Anche quest’anno si intente assegnare il premio “Toson d’Oro”, consistente in targa riportante l’immagine del medaglione in oro massiccio donato nel 1679 da Carlo II Re di Sardegna ed’Aragona, da assegnare a personaggi, Enti o istituzioni che a vario titolo, hanno legato la loroattività   artistica   o   professionale   alla   festa   di   Sant’Efisio.   Il   premio   sarà   consegnato   da   un rappresentante del Comune di Cagliari sul palco di Piazza Del Carmine durante la cerimonia diapertura della serata di balli popolari la sera del primo maggio.

1° maggio - Piazza del Carmine ore 18:15

Il ballo dell’isola in festa

Come da consolidata tradizione, la sera del primo maggio, giorno dell’inizio solenne del cammino di Sant’Efisio, dal primo pomeriggio e fino a tarda sera nella spaziosa e accogliente piazza delCarmine, la coreutica popolare sarda diventa uno spettacolo dal forte coinvolgimento collettivo.Attraverso l’interpretazione canti a tenore, dei suoni di launeddas, organetti, fisarmoniche, e altricongegni fonici, i danzatori delle associazioni folcloriche e il pubblico partecipante, assumonomovimenti, figure e micropassi di un ballo comunitario nella tradizione più genuina di alcune dellepopolazioni del territorio regionale che la mattina, attraverso le associazioni culturali e folkloriche,prenderanno parte alla solenne processione religiosa.I patrimoni dei balli rituali e delle danze di corteggiamento presenti nel territorio, saranno proposte al pubblico come in una sorta di viaggio guidato dal presentatore che contestualizzerà i principalirepertori etnocoreutici della Sardegna nell’essenza interpretativa della società tradizionale. A offrireulteriore motivi di interesse alla già ricca serata, saranno le partecipazioni di vari ospiti quali ilmaestro di Launeddas Luigi Lai, il fisarmonicista Ignazio Erbì (tramite l’Associazione Pro Loco diSelargius), i canti logudoresi dell’Associazione Etnikà, i tenore Remundu ‘e Locu di Bitti, i tenoreMurales di Orgosolo e i tenore San Gavino di Oniferi.

4 maggio - Palazzo Civico ore 18

La coralità sarda per Sant’Efisio

Nell’attesa del rientro del santo in città, le sette corali che saluteranno il passaggio del Santo nelleprincipali vie del percorso, daranno vita ad un concerto nel prestigioso spazio del cortile del palazzo Baccaredda.

L’armonia, che nasce dall’amicizia dei suoni e delle voci della polifonia nei differentirepertori musicali dell’isola, sarà proposta al pubblico attraverso un intenso concerto con lapartecipazione di sette cori polifonici del territorio.Il concerto avrà una durata di circa due ore e mezzo e vedrà la partecipazione delle formazioni corali che accoglieranno il Santo al rientro del pellegrinaggio, in una sequenza di suggestioni chevedranno le varianti musicali e linguistiche dei territori del Campidano, Logudoro e della Barbagia.

Al termine del concerto (ore 20:30 circa), tutte le formazioni corali si posizioneranno nei luoghistabiliti per salutare il passaggio del Santo con i gocius e canti del repertorio religioso.Le sette postazioni saranno le seguenti: ingresso Palazzo Civico; Largo Carlo Felice angolo viaCrispi; via Sassari parcheggio fianco Tar; via Sassari angolo Corso Vittorio Emanuele; piazzaYenne-Largo Carlo Felice; via Azuni scalette Chiesa Sant' Anna; Chiesa Sant’Efisio.

Go to top