Prima edizione del Giro Autunno in Barbagia, una gara di virtual cycling per promuovere la Sardegna e le sue zone interne.

giro ciclismo autunno in barbagia

Giro Autunno in Barbagia, gara ciclismo virtuale

Presentazione della prima edizione del “Giro Autunno in Barbagia”, una gara di ‘virtual cycling’, promossa dall’Assessorato del Turismo, dalla Camera di Commercio di Nuoro e da Aspen, che si volgerà giovedì 8 aprile, alle 20 (con inizio della diretta alle 19.30), e sarà trasmessa su alcune piattaforme digitali.

Al via tra pochi giorni la prima edizione digital di “Giro Autunno in Barbagia”. Pedalata virtuale in una delle realtà ambientali, storiche e culturali tra le più belle e affascinanti della Sardegna, promossa dalla Camera di Commercio di Nuoro e dalla sua azienda speciale ASPEN.

La sfida digital è dedicata a tutti i ciclisti e amanti dello sport, che da ogni parte del mondo possono prendere parte gratuitamente alla prima gara di Virtual Cycling che si svolgerà in Sardegna giovedì 8 aprile 2021 alle 20:00. Atleti e appassionati da tutto il mondo (ad oggi oltre 500 iscritti da 32 paesi - oltre il 40% stranieri) si cimenteranno in una gara di 30 km che parte da Nuoro e prosegue nella suggestiva strada SP58 fino al paese di Orgosolo e nella SP22 fino ad arrivare al paese di Mamoiada.

Booking.com

Il percorso sarà trasmesso in un vero e proprio format televisivo, con l'obiettivo di commentare la gara e valorizzare il territorio, erogato sulle piattaforme digitali della Camera di commercio, Autunno in Barbagia, Endu Channel e Pedalitaly, e rivolto non solo agli atleti ma anche agli spettatori,  che potranno così scoprire questo straordinario territorio raccontato da esperti e testimonial.

L'iscrizione alla gara è gratuita, per partecipare sarà necessario registrarsi sulla piattaforma ENDU e su quella Rouvy e disporre di:

  • un account ENDU
  • un account Rouvy
  • l’applicazione Rouvy AR installata sul proprio computer/tablet
  • un rullo smart interattivo compatibile o un rullo meccanico. L’utilizzo di un rullo connesso all’applicazione Rouvy AR è indispensabile per l’esperienza diretta della fatica della pedalata e del massimo grado di coinvolgimento sportivo grazie alla realtà aumentata e allo spettacolo della cronaca in diretta, proprio come nelle corse reali.

È possibile, tuttavia, partecipare all’evento come spettatore watcher, senza rulli o con rulli privi di sensori, seguendo in prima persona un qualsiasi partecipante con rullo smart e simulando parallelamente salite, pianure e discese con il proprio attrezzo.

L’evento «Giro Autunno in Barbagia» verrà trasmesso in diretta su Facebook e commentato da speaker nazionali, testimonial, ambassador e campioni dello sport.

Per info, iscrizioni e per scaricare la guida tecnica completa visitare il sito dedicato

 

Gara ciclistica virtuale per promuovere la Sardegna e le sue zone interne.

“Vincolati dalle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, abbiamo saputo cogliere questa nuova opportunità di promozione del territorio. Grazie alla tecnologia, con un format originale, si potranno vivere esperienze realistiche ed emozionanti e far conoscere alcune zone interne dell’Isola”. Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa durante la presentazione della prima edizione del “Giro Autunno in Barbagia”, una gara di ‘virtual cycling’, promossa dall’Assessorato del Turismo, dalla Camera di Commercio di Nuoro e da Aspen. Si volgerà giovedì 8 aprile, alle 20 (con inizio della diretta alle 19.30), e sarà trasmessa su alcune piattaforme digitali.

Booking.com

Una gara ciclistica virtuale, realizzata per la prima volta in Sardegna che si svolgerà in uno scenario ambientale tra i più belli dell’Isola. Un percorso di 30 chilometri, da Nuoro fino a Mamoiada, passando per Orgosolo. Vedrà la partecipazione di circa 500 atleti e atlete (il 40% stranieri) in rappresentanza di 32 nazioni, ma che è rivolto anche ad un gran numero di appassionati che, oltre a godersi la gara, potranno scoprire le bellezze di quel territorio, raccontate da esperti e testimonial”.

"Le azioni promozionali tradizionali non sono più sufficienti, perciò puntando anche su una strategia digitale possiamo far conoscere la Sardegna in ogni angolo del pianeta. Peraltro, il cicloturismo è uno dei settori sui quali puntiamo per il rilancio e la destagionalizzazione del turismo nell'Isola, soprattutto per la promozione delle zone interne. Al termine di questo difficile momento, che ha generato una pesante crisi per tutto il comparto, è necessario farsi trovare pronti con un territorio in grado di accogliere i turisti di tutto il mondo per 365 giorni all’anno