Sebastiano Dessanay

Taglio del nastro, domani (giovedì 27) a Neoneli (OR),
per la nuova edizione del festival Licanìas.

Inaugurazione con la scrittrice Valeria Parrella (in streaming)
e con la musica di Sebastiano Dessanay (in foto).

Ai nastri di partenza a Neoneli (OR) l'edizione 2020 di Licanìas, il festival di parole, arti e paesaggi che prende il via giovedì 27 agosto. La rassegna riflette quest'anno sul tema "Intorno al futuro", attraverso incontri letterari, musica, arti visive e approfondimenti che animeranno il centro del Barigadu sino a domenica 30 agosto.

La giornata inaugurale prevede un cambio di programma: la conversazione tra Valeria Parrella e Roberto Cotroneo, a causa di problemi familiari sopraggiunti per entrambi gli autori, non si terrà in presenza ma in diretta streaming sulla pagina facebook di Licanìas, a partire dalle 18. Il pubblico presente a Neoneli, potrà seguire l'appuntamento su schermo nello spazio dove era previsto l'incontro, vale a dire la Cantina Isteddu (zona artigianale).

Restano invariati, invece, i temi della conversazione: la scrittrice e drammaturga napoletana, finalista all'ultima edizione del Premio Strega, presenta infatti l'esito della sua precedente esperienza a Licanìas, che ha prodotto la stesura di un racconto dedicato alla comunità di Neoneli e pubblicato dalla collana editoriale Licanìas. Insieme a Roberto Cotroneo, Valeria Parrella dialogherà intorno alle suggestioni de L'archeologo – questo il titolo dell'opera – e delle storie che un piccolo borgo della Sardegna centrale è capace di muovere.