boletus aerus - porcino nero

Boletus aereus - Porcino nero (Commestibile)

SPECIE: aereus Bull.ex Fr

ETIMOLOGIA: lat.: agg. aereus,a,um = bronzeo

COMMESTIBILITA': Commestibile

CARNE: Bianca, consistente, intensamente profumata, sembra che racchiuda in se tutti i profumi delle essenze del bosco. Al taglio, non cambia colore. Sapore dolce.

SPORATA: Bruno tabacco.

HABITAT: Boschi di latifoglie. In Sardegna, la lecceta è il luogo dove si trova più frequentemente.

GAMBO: Pieno, sodo, carnoso, ventricoso. Può presentarsi anche più voluminoso del cappello. Colore crema-ocra chiaro, avvolto da un fitto reticolo concolore che si estende per quasi tutta la lunghezza del gambo.

CAPPELLO: I colori del cappello imitano quelli delle foglie secche e vanno dal marrone chiaro a scuro, non uniforme, con variazioni fino al nero e con macchie rugginose. Convesso, con infossamenti o uniformemente liscio. Carnoso, sodo negli esemplari giovani. Morbido e soffice con l'età. Pellicola asciutta non separabile dalla carne. I tubuli dell'imenio inizialmente bianchi, con l'età tendono ad ingiallire fino a diventare verdi-oliva. Pori concolori ai tubuli, piccoli, tondi.

NOTIZIE GENERALI: dedicano alla raccolta dei porcini, quasi sconosciuti ai più fino a qualche diecina d'anni fa. Avendone ben presto apprezzati i pregi gastronomici è oggi preda ambita e molto ricercata, essendo tra l'altro possibile conservarlo in molti modi.