Menu
SardegnaCucinaRicette sardePrimiCulurgiones alla Moda di Enò

Culurgiones alla Moda di Enò

Culurgiones alla Moda di Enò

culurgiones sardi

INGREDIENTI:

  • 280 gr. Farina
  • menta fresca q.b.
  • 460 gr di patate
  • 150 gr di pecorino sardo
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio scarso di struto
  • acqua q.b.
  • Sale q.b.

Per la salsa:
50 grammi burro, erba cipollina, timo, salvia, basilico, rosmarino(tutte fresche).
Granella di nocciole per finire

PREPARAZIONE:
Fate lessare le patate, con tutta la buccia, in una pentola piena d’acqua. Una volta cotte, pelatele, schiacciatele e lasciatele raffreddare in una terrina.
Disponete a fontana la farina setacciata, versatevi un po’ di acqua tiepida e un pizzico di sale.
Impastate finché otterrete un composto omogeneo ed elastico, aggiungendo acqua se ce ne fosse bisogno, poi trasferitelo in una ciotola capiente, coprite con della pellicola trasparente e lasciate lievitare per mezz’ora circa.

Tritate l’aglio e la cipolla, fateli soffriggere con lo strutto e, una volta che la cipolla sarà leggermente colorita, versate il tutto sulle patate schiacciate.
Aggiungete il pecorino grattugiato e la menta tritata. Amalgamate con cura questo composto.

Quando sarà trascorsa mezz’ora, riprendete la pasta e stendetela. Con l’aiuto di un coppa pasta ricavate dei cerchi, su ognuno dei quali disporrete un po’ di ripieno di patate; richiudete i cerchi a mezzaluna facendo uscire l’aria e sigillando con cura i bordi per non far uscire il ripieno in cottura.

Fate bollire dell’acqua, salatela e fatevi cuocere i culurgiones.
Quando vengono a galla, significa che sono pronti e che potete scolarli.

Sciogliete Il burro In padella, fatelo spumeggiare, aggiungere poi le Erbe e spegnete il fuoco; velate il piatto con del pecorino grattugiato, adagiatevi i culurgiones e nappateli con la salsa. Infine una spolverata di granella per legare i sapori e dare croccantezza al piatto.

Accorgimenti:
I culurgiones vanno chiusi pizzicandoli con le dita, dando così loro il tipico motivo a spiga.
La ricetta originale prevedere l’utilizzo del fiscidu, un formaggio di capra in salamoia.
Questo formaggio è però piuttosto difficile da trovare quindi, in genere, al suo posto si usa il pecorino.

 


 

Puoi gustare questa e tante altre ricette da:

logo-enoEnò Ristorante-Vineria Cagliari
Vico Largo Carlo Felice 12, Cagliari
Telefono 070 684 8243
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.facebook.com/EnoVineriaRistorante

Go to top