Tutto pronto a Quartu, sabato 28 e domenica 29 maggio, per l’edizione di Monumenti Aperti Sardegna 2022.

monumenti aperti quartu 2022

Monumenti Aperti, evento a Quartu il 28 e 29 maggio 2022

Quartu Sant'Elena: Quattro monumenti simbolo della città e due itinerari per entrare a contatto con la sua storia e il suo paesaggio. Quartu è pronta ad aprire le porte della città a visitatori, turisti e curiosi che nel prossimo fine settimana, insieme agli stessi quartesi vogliosi di riscoprire la propria città, parteciperanno alla nuova edizione di Monumenti Aperti.

Due siti in centro città e altri due sul litorale, un bilanciamento perfetto per un poker di monumenti che ripercorrono la storia di Quartu, dal periodo nuragico all’era moderna: Sa Dom’e Farra, l’Ex Monte Granatico, il Nuraghe Diana e la Villa Romana. E poi gli itinerari, tra i fortini della Seconda Guerra Mondiale e al Parco di Molentargius, con escursioni a piedi e in trenino. Cultura e turismo che diventano realtà anche grazie alla partecipazione di tantissimi volontari, studenti e associazioni.

Al Nuraghe Diana, in Località Baia Azzurra - Is Mortorius, sarà possibile partecipare alle visite guidate a cura dell’archeologa Patrizia Zuncheddu con la partecipazione dell’Istituto Tecnico Commerciale e Industriale Levi. Alla Villa Romana (località Sant’Andrea) le visite guidate saranno invece garantire dell’Associazione Cittadinanza Attiva Oikos. Si occuperanno della storica dimora di Sa Dom’e Farra,  in via Umberto 1, i ragazzi della scuola media di via Turati, facenti capo all’Istituto Comprensivo N. 1, con la collaborazione delle associazioni Città di Quarto 1928, Nodas, Boxis Campidanesas e Femminas, mentre nell’edificio Ex Monte Granatico di via XX Settembre 20 l’accoglienza sarà a cura dell’Istituto comprensivo N. 2, con la collaborazione dell’Associazione Incontri Musicali.

Sul lato sinistro della parte alta di via Pitz’e Serra, nei campi tra le scuole Brotzu, Levi, Giua e il lago artificiale, si trovano i fortini del Simbirizzi, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale; nei siti evidenziati nello stradario sono in programma visite guidate a cura dell’Associazione A.S.S. Fort e del Comitato di Quartiere Margine Rosso, ma i visitatori potranno recarsi a propria discrezione anche nei fortini non presidiati. Trovandosi al centro di un sistema integrato di parchi, il territorio di Quartu è ricco di attrattive ambientali e naturalistiche: gli itinerari al Parco di Molentargius prevedono escursioni a piedi verso il Bellarosa Maggiore e verso l’Ecosistema filtro per assistere all’inanellamento dell’avifauna di passo, ma anche in trenino elettrico per visitare la Spiaggia Fossile.

I monumenti saranno visitabili gratuitamente, sabato 28 dalle 16.00 alle 20.00 e domenica 29 dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00. Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode. Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose. Dal primo maggio 2022 nei luoghi della cultura e dello spettacolo non è più necessario esibire il green pass. L’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie non è più obbligatorio, ma nei luoghi al chiuso si suggerisce comunque di indossare la mascherina almeno di tipo chirurgica.