Festival Signal Reload a Cagliari

Venerdì, 13 Ottobre 2023 - Domenica, 22 Ottobre 2023

Cagliari

Arte, Cultura e libri

Dal 13 al 22 ottobre negli spazi del Ghetto di Cagliari (in via Santa Croce 18) si terrà la diciassettesima edizione del festival Signal Reload, la rassegna dedicata alla musica elettronica e d’avanguardia, alla sperimentazione, improvvisazione con uno sguardo trasversale sulle ricerche in campo visivo, performativo e live media. La manifestazione è curata e organizzata dall’associazione TiConZero, centro di produzione e ricerca artistica multidisciplinare sotto la guida di Daniele Ledda, è organizzata da una rodata squadra di collaboratori tra i quali Raffaele Tronci (direzione artistica) e Valentino Nioi alla produzione.

Il festival quest’anno proporrà un cartellone con il coinvolgimento di oltre 70 artisti sardi, nazionali e internazionali, con l’obiettivo di utilizzare l’improvvisazione guidata, la composizione, la scrittura e il video al servizio della narrazione.

Tra i protagonisti ci saranno Luca T.Mai, Omar Leone, il trio LILI, SARRAM, Stromboli, il progetto The Owl in Daylight, Cinzia Curridori, SamurKhouja, il collettivo psichedelico C+C=Maxigross, la Brenti Orchestra di Alessandro Cau, il duo Sprigu, Menion, il progetto Clavius di Daniele Ledda, Bruce Fuckstain, l’Ensemble KÁTA STRÒFE, Dalila Kayros e Danilo Casti, Rael,  il progetto FӨRMS e Roberto Musanti, tra gli altri.

“Signal Reload è un festival internazionale che miscela performance, sound art, video e concerti, riuscendo a coniugare riferimenti musicali di rigoroso valore storico ad esperienze di ricerca che superano i generi e attraversano vasti paesaggi sonori”, spiega Daniele Ledda, direttore artistico della manifestazione. “Svolgiamo un costante lavoro rivolto all’analisi dei linguaggi e di nuove forme espressive. In questa annualità, la direzione artistica svolta da noi in maniera collegiale con la importante partecipazione dei soci Raffaele Tronci e Valentino Nioi, oltre a tenere vive le risorse creative del territorio con gli artisti sardi, ha affiancato una serie di ospiti nazionali ed internazionali tra i quali ricordiamo C+C=Maxigross e Luca T. Mai. Ci saranno dei lavori per ensemble come Brenti e Snake, artisti attivi da anni come S A R R A M, Dalila Kayros, tra gli altri. In questa edizione abbiamo dato spazio ai giovani interpreti DELLA musica contemporanea e di ricerca tra i quali il violoncellista Omar Leone, i pianisti Giorgia Pintus e Alessandro Perra, l’Ensemble KÁTA STRÒFE coordinato dalla flautista e performer Alessandra Giura Longo, la percussionista Cinzia Curridori e nuovi artisti audiovisivi come Sara Vargiu. Il nutrito cartellone si snoda attraverso sei appuntamenti e tre giorni di laboratorio, con il coinvolgimento di oltre 70 artisti.”

Tutto il festival sarà indirizzato a ridurre l’impatto ambientale delle performance, finanziando opere di riforestazione attraverso servizi come "Adotta un Albero". L'associazione si impegna costantemente per una maggiore inclusività, lavorando ad un piano triennale volto a ospitare un sempre maggior numero di artiste e di artisti che vanno oltre il binarismo di genere.

Signal Reload è realizzato grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna (RAS L.1/90 ART. 56) e del Ministero della Cultura – FUS Fondo Unico per lo Spettacolo, Fondazione di Sardegna, in collaborazione con i festival Spaziomusicae Gràcia Territori Sonor – LEM Festival.

iscrizione canale whatsapp paradisola

Paradisola è anche su WhatsApp con il suo canale dedicato: trovi tutti gli eventi da non perdere, le ultime notizie e tante proposte vacanze dedicate alla Sardegna!