L’ultima giornata si apre alle 16:00 nel Bosco di Sant’Antonio con l’esito finale del laboratorio Mappe Tattili, condotto durante il Festival da Bruno Cappagli (La Baracca Testoni Ragazzi)I protagonisti saranno i Cuori di Panna Smontata, allievi della Scuola di Arti Sceniche La Vetreria, e coloro che vorranno partecipare alla residenza condotta dall’attore e autore specializzato nel teatro per i ragazzi. Programma completo più in basso...

 festival dei tacchi 2023

Festival dei Tacchi 2023, in programma dal 4 al 9 agosto

L’ultima giornata si apre alle 16:00 nel Bosco di Sant’Antonio con l’esito finale del laboratorio Mappe Tattili, condotto durante il Festival da Bruno Cappagli (La Baracca Testoni Ragazzi)I protagonisti saranno i Cuori di Panna Smontata, allievi della Scuola di Arti Sceniche La Vetreria, e coloro che vorranno partecipare alla residenza condotta dall’attore e autore specializzato nel teatro per i ragazzi.

Alle 18:00 Enrico Messina (Armamaxa Teatro) condurrà il pubblico dentro l’arte del racconto, dove riscoprire il fascino della fabulazione e della parola. Orlando – Furiosamente Solo Rotolando, è un appassionato lavoro di scrittura in cui si narrano le vicende di Carlo Magno, di saraceni, di battaglie e principesse da salvare, con alcuni episodi ripresi dalla storia, altri rielaborati, altri completamente inventati com’è nell’essenza stessa dell’arte di raccontare.

Alle 19:15 Francesca Pani e Alessandro Lay, assieme al musicista Gavino Murgia, diretti da Giancarlo Biffi, portano sul palco L’Uomo che Volle Essere Perón. Tratto dal romanzo del giornalista Giovanni Maria Bellu, e con la riduzione del testo ad opera di Biffi, il racconto si dipana tra finzione e realtà, alla scoperta di un mistero: veramente Giovanni Piras divenne Juan Domingo Perón?

La chiusura del Festival, alle 21:30, è affidata a uno spettacolo esilarante con la coppia di attori formata da Maria Cassi e Leonardo Brizzi (Catalyst Teatro). Con La Solita Zuppa il duo toscano accompagna gli spettatori in un viaggio musicale e intimo, fra celebri canzoni degli anni Sessanta e pagine ironiche e graffianti dello scrittore de La Vita AgraLuciano Bianciardi.

INFO Tel 328.2553721 

SCOPRI IL PROGRAMMA QUI