Menu

Museo Archeologico

MUSEO ARCHEOLOGICO
Dorgali - via Lamarmora

APERTURA: 9.00/13.00 - 15.00/17.00; lunedì chiuso
PREZZO: € 4.00
INFORMAZIONI: 0784.9272001


DESCRIZIONE
MUSEO ARCHEOLOGICO
Il piccolo ma grazioso museo civico archeologico è ospitato nei locali delle scuole elementari lungo la strada principale del paese.

Custodisce nelle vetrine delle sue sale, i materiali ritrovati nelle innumerevoli grotte e siti archeologici.
Una collezione di punte di frecce in selce e ossidiana introduce il visitatore in un viaggio a ritroso nel tempo.
Le fini e decoratissime ceramiche del neolitico, un idolo in osso, dei brassard per proteggere il polso degli arcieri, gli strumenti di scavo, le asce e le lame in pietra, un resto di pasto votivo conservato dentro ciotole ritrovate in grotta documentano la vita quotidiana dei popoli preistorici.
Continuando nella visita si scoprono le vetrine dedicate alla civiltà nuragica.
Qui sono esposti i ritrovamenti provenienti dai siti archeologici: le funzionali matrici di fusione in steatite che servivano a forgiare le punte di lancia in bronzo, un simbolo fallico in pietra a testimoniare l'importanza del culto della fertilità, una grande quantità di fusaiole necessarie per la trasformazione e lavorazione della lana.
L'esposizione dei monili di fattura fenicia, ritrovati a più di cento mt. di profondità nell'Abisso delle Vergini della grotta di Ispinigoli, ricordano gli sbarchi nelle coste sarde delle veloci navi di questo popolo di navigatori e commercianti.
Collane composte da decine di vaghi in pasta vitrea colorata ed eleganti orecchini, impreziosiscono le vetrine della seconda sala del museo dove destano interesse i vari utensili in bronzo (una campanella votiva, spille, spilloni, asce coi margini rialzati) e i reperti scoperti nelle grotte che conservano i segni dell'attività carsica con sorprendenti effetti estetici che valorizzano i manufatti.
Con la terza sala dove si possono ammirare i reperti di epoca romana, come le monete, le lucerne, la copia del diploma bronzeo del mercenario sardo Tunila che combatté sotto le insegne dell'esercito imperiale e i numerosi reperti subacquei si chiude la visita del museo, aperto tutto l'anno.
ALTRE INFO: CLICCA QUI - CLICCA QUI
VARIE:
Go to top