Menu

Chiesa campestre San Pietro

Chiesa Campestre San Pietro
Bosa
San Pietro - Bosa

L’ex cattedrale dedicata a San Pietro in trachite rossa è una delle più antiche chiese romaniche in Sardegna, fu edificata dal vescovo Costantino de Castra, come testimonia un’iscrizione all’interno, nel 1062 e terminata nel 1073. La chiesa è a tre navate, e un’unica abside, nel 1120 venne restaurata una prima volta sostituendo la copertura in legno, e aggiungendo all'esterno il campanile. Nella facciata, nell’architrave scolpito in altorilievo ci sono sei archetti dentro i quali sono disposti al centro, la Vergine col Bambino affiancata da San Costantino Imperatore, l’Albero della Vita e ai lati gli apostoli Pietro e Paolo. Nel 1938 la chiesa è stata di nuovo restaurata, sostituendo alcune pietre originarie.


La festa
29 giugno si svolge una regata lungo il fiume Temo fino alla chiesa di San Pietro, con esposizione di prodotti tipici nel piazzale davanti alla chiesa


Come si raggiunge
Dalla SS131, si svolta per Macomer e si seguono le indicazioni per Bosa. Per arrivare all’ex cattedrale svoltare a destra prima del ponte che porta al centro storico della città, dopo circa un chilometro, in località Calamedia, nella parte sinistra del fiume Temo, dalla parte opposta del castello di Serravalle si può ammirare la chiesa.

Chiesa campestre Santa Maria Iscalas

Chiesa Campestre Santa Maria Iscalas
Cossoine

E’ la più antica delle chiese di Cossoine, risale al periodo bizantino, venne edificata nell'anno mille, dai monaci Camaldolesi. La chiesa realizzata in pietra calcarea bianca, ha pianta a croce greca, il corpo centrale è sormontata da una cupola, da cui partono quattro bracci orientati verso i punti cardinali fu fondata nel VI secolo d.C. durante il primo periodo di dominio bizantino in Sardegna. Il suo nome deriva dal sentiero difficile da percorrere.


La festa
Ultima domenica di Agosto o la prima domenica di Settembre. I giovani del paese si occupano dei preparativi. La domenica pomeriggio, dopo la Messa, il simulacro viene riportato in paese.


Come si raggiunge
Dalla SS 131, all'altezza di Bonorva, si imbocca la SS 292 bis e si raggiunge il paese di Cossoine. Da qui si percorre una strada comunale asfaltata per circa 8 km sino alla chiesa, che sorge su un altopiano campestre fuori dal centro abitato. Partendo dal paese si prende una stradina bianca, la si percorre per circa 5 km. quindi si giunge su un'altura di 600 m. d'altezza, detta Monte Sa Costanza, sulla cima del quale troviamo la chiesetta di Santa Maria Iscalas.
Go to top