Menu

Chiesa campestre Sa defenza

Chiesa Campestre Sa defenza
Donori
Sa defenza - Donori

Chiesetta dedicata a Sa Madonna de sa Defenza (Madonna della difesa). E’ circondata da oliveti e da campi. Un'antica leggenda ne farebbe risalire la costruzione ad un bandito barbaricino.


La festa
Il terzo fine settimana del mese di settembre, dura tre giorni. Il simulacro della santa, viene portato nella chiesetta il sabato pomeriggio. La Domenica mattina, la messa viene accompagnata dal coro polifonico in lingua Sarda. La Domenica sera, la statua viene riportata in paese, seguita dai gruppi folcloristici in costume donorese, e dalle traccas, addobbati con delle foglie di mirto. Nel paese vengono effettuate alcune fermate della processione nelle zone più importanti, prima di riportare il simulacro nella cattedrale di San Giorgio Vescovo, al centro del paese. Il rientro viene accompagnato dai fuochi d’artificio.


Come si raggiunge
da Cagliari seguire le indicazioni per Dolianova, proseguire sulla SS387 seguendo le indicazioni per Donori.

Syntaxe : {gmapfp catid="172"}

Chiesa campestre Santa Maria Iscalas

Chiesa Campestre Santa Maria Iscalas
Cossoine

E’ la più antica delle chiese di Cossoine, risale al periodo bizantino, venne edificata nell'anno mille, dai monaci Camaldolesi. La chiesa realizzata in pietra calcarea bianca, ha pianta a croce greca, il corpo centrale è sormontata da una cupola, da cui partono quattro bracci orientati verso i punti cardinali fu fondata nel VI secolo d.C. durante il primo periodo di dominio bizantino in Sardegna. Il suo nome deriva dal sentiero difficile da percorrere.


La festa
Ultima domenica di Agosto o la prima domenica di Settembre. I giovani del paese si occupano dei preparativi. La domenica pomeriggio, dopo la Messa, il simulacro viene riportato in paese.


Come si raggiunge
Dalla SS 131, all'altezza di Bonorva, si imbocca la SS 292 bis e si raggiunge il paese di Cossoine. Da qui si percorre una strada comunale asfaltata per circa 8 km sino alla chiesa, che sorge su un altopiano campestre fuori dal centro abitato. Partendo dal paese si prende una stradina bianca, la si percorre per circa 5 km. quindi si giunge su un'altura di 600 m. d'altezza, detta Monte Sa Costanza, sulla cima del quale troviamo la chiesetta di Santa Maria Iscalas.
Go to top