Menu
Sei qui: SardegnaArticoliTurismo e vacanzeWedding Tourism in Sardegna, quanto vale?

Wedding Tourism in Sardegna, quanto vale?

matrimonio in spiaggia

Vi abbiamo parlato ieri dei workshop sul "Wedding Tourism" organizzati dalla Regione Sardegna e rivolti ad amministratori e funzionari locali in modo ch'essi riescano meglio a interfacciarsi con le necessità dei wedding planners che dovessero rivolgersi alla loro realtà. Ma che valore può avere per la Sardegna il turismo legato ai matrimoni?

Basti pensare che lo scorso anno in Sardegna si sono sposate 150 coppie straniere che hanno generato un indotto di circa 80 milioni di euro. Perchè non si tratta solo di organizzare una cerimonia da sogno magari in una delle tante e favolose spiagge della Sardegna, ma si tratta anche di accogliere centinaia di invitati, che devono alloggiare nelle strutture ricettive (nel 61% gli sposi pernottano dai 7 ai 15 giorni nella nostra isola) e verranno poi coccolati con un pranzo generalmente a base di prodotti tipici e autentici. Senza contare quanti di essi decideranno di passare ulteriori giorni di vacanza in Sardegna e dell'effetto che foto, filmati e passaparola virtuale o meno avranno per l'immagine della nostra isola.

Cagliari, Alghero e Bosa le mete preferite:

Dai dati diffusi dall'agenzia in house "Sardegna impresa e sviluppo" (Bic Sardegna) risulta anche come la spesa media sia sui 50mila euro a matrimonio e come le mete più apprezzate siano soprattutto Cagliari, Alghero e Bosa. Ma se pensiamo che gli 80 milioni spesi in Sardegna siano una cifra importante, consideriamo anche che nel 2017 i matrimoni di stranieri in Ialia sono stati ben 7.147 per un totale di 385 milioni di fatturato, insomma solo il 2% dei futuri sposi vagliano l'idea di sposarsi in Sardegna quando pensano all'Italia quale sede del loro giorno più importante. Chi viene a sposarsi da noi già la conosce (nel 72,55 dei casi c'è già stato), mentre gli altri fattori sono imperdibili paesaggi, per la sua autenticità, i fattori fascino-sogno, romanticismo.

Insomma dobbiamo promuoverci maggiormente, è incredibile ad esempio che nessuna spiaggia sarda risulti essere nella top 15 europea di Trip Advisor.

Foto dal web.

Go to top