Menu
Sei qui: SardegnaArticoliTurismo e vacanzeNuraghi Sardegna, si incomincia a fare sistema!

Nuraghi Sardegna, si incomincia a fare sistema!

su_nuraxi-baruminiSu 7/8 mila nuraghi circa presenti in Sardegna solo 50 sono visitabili a pagamento con un servizio di visita guidata, che assieme ai 150 musei aperti sono in grado di presentare una solida offerta culturale ai turisti, anche interni, che viaggiano per la nostra Isola. Ma senza i finanziamenti della Regione Sardegna - 16 milioni e 300 mila euro per 70 progetti, 50 società e cooperative impegnate e 900 addetti - e dei Comuni, nessuno di essi sarebbe in grado di resistere con le proprie forze.

Grandi numeri solo per Barumini:

Anche perchè, eccezion fatta per Barumini, che con i suoi 130 mila visitatori è in grado di sostenere oltre 50 occupati a tempo indeterminato, le altre realtà dell' Isola - malgrado il miglioramento dei numeri durante l'estate - raccolgono solo poche migliaia di visite l'anno. Va un po' meglio nei siti archeologici vicini alle località di villeggiatura più famose, così ad esempio sono 12mila i biglietti staccati ogni anno a Lu Brandali e 13mila per la torre di Longosardo, entrambi a Santa Teresa Gallura, grazie anche alla capacità di inventarsi rassegne letterarie, degustazioni e serate astronomiche come raccontano le ragazze della Cool Tour Gallura a L'Unione Sarda. Numeri che scendono apicco nell'interno, con i soli 4mila visitatori fra museo del rame e nuraghe is Paras a Isili.

Fare sistema:

Intanto le realtà locali si organizzano e fanno sistema, spicca ad esempio il un nuovo accordo tra Barumini e il sistema di Orroli, Serri e Goni che prevede uno sconto di 4 euro a Barumini per chi visita i siti del sarcidano col biglietto unico e viceversa. Ma Barumini - essendo il punto catalizzatore del territorio - ha stretto accordi anche con Mandas per il trenino verde, con il Consorzio dei laghi, con l'orto botanico di Cagliari, con i siti di Las Plassas, Villanovaforru e Villanovafranca.

La strada è questa, solo uniti e facendo rete si può riuscire a offrire un servizio di qualità ai visitatori, riuscendo cos a far crescere lì'intero comparto. 

Go to top