Menu
Sei qui: SardegnaArticoliTurismo e vacanzeCiclovia da Bosa a Terralba, si parte!

Ciclovia da Bosa a Terralba, si parte!

pista-ciclabile-fino-a-tharros

L'idea è quella di una pista ciclabile, di un itinerario dedicato al cicloturismo, che parta da Bosa e arrivi - 135 chilometri dopo - fino a Terralba, a sud di Oristano, attraversando il Montiferru e il Sinis. Costo otto milioni e 300 mila euro, denari peraltro già messi a disposizione da parte della Regione Sardegna nel grande progetto delle ciclovie regionali.

Ma non solo, l'ARST ha già pubblicato il bando per i servizi di ingegneria relativi allo studio di fattibilità tecnica ed economica dell'intero percorso e ai progetti definitivo ed esecutivo di uno stralcio funzionale da un milione e 200 mila euro, come ci informa La Nuova Sardegna.

Non si tratta solo di individuare la sede stradale e il percorso più appropriati, ma anche di individuare gli opportuni punti di sosta, che saranno dotati di panchine e pensiline, ma anche le necessarie officine specializzate, eventuali centri per il noleggio delle biciclette e anche aree di parcheggio/scambio per automobili. Importanti anche gli info point per dare tutte le info necessarie, sia sul percorso che, più in generale, turistiche.

Insomma entro pochi mesi si avranno i vincitori, scelti con il criterio della offerta più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto tra qualità e prezzo. Subito dopo partirà la gara per l'appalto dei lavori.

Queste le tratte:

  • Da Bosa a Oristano attraversando Tresnuraghes-Sa Lumenera, Santa Caterina di Pittinuri, Riola Sardo e Oristano (78 chilometri), dov'è prevista anche una diramazione per le rovine di Tharros, passando ovviamente per Cabras e i suoi Giganti (27 chilometri).
  • Da Oristano a Terralba attraversando s'Ena Arrubia e Arborea (circa 33 chilometri, 7 su sede propria).

Insomma, tra piste ciclabili, bike sharing e cicloturismo ci si gioca molto dello sviluppo turistico della nostra isola, specie in bassa stagione.

Go to top