Menu
Sei qui: SardegnaArticoliTurismo e vacanzeLa cartina e le informazioni sulle spiagge di Arzachena e della Costa Smeralda

La cartina e le informazioni sulle spiagge di Arzachena e della Costa Smeralda

 

cartina spiagge arzachena costa smeralda

La cartina e le informazioni sulle spiagge di Arzachena e della Costa Smeralda

a cura dell'Ufficio Arzachena Turismo

Booking.com

  1. Lu Multiccioni
    La spiaggia Lu Multiccioni è situata poco prima del confine tra il comune di Arzachena e quello di Palau. Formata da due piccole calette divise dalla vegetazione locale, come ginestre, cisti e rosmarino, questo tratto di costa ha un fondale roccioso molto apprezzato dagli amanti  dello snorkeling.
  2. Li Capanni
    Poco prima di giungere al golfo delle Saline, si trova la spiaggia di Li Capanni che si caratterizza per la sabbia non troppo fine con presenza di ciottoli. Circondata dalla vegetazione mediterranea, ha un fondale poco profondo e si presta alle attività subacquee come lo snorkeling, il windsurf e la vela.
  3. L’Ulticeddhu
    Originariamente conosciuta con il nome di Ulticeddhu (piccolo orto, in dialetto gallurese), si trova subito dopo la spiaggia di Mannena e Balca Brusgiata.
    Nota ai turisti con il nome Le Piscine, si raggiunge, una volta parcheggiata l’auto nei pressi della strada, percorrendo per alcune centinaia di metri un sentiero immerso nella rigogliosa e profumata macchia mediterranea.
    È costituita da due spiagge. Quella a sinistra è caratterizzata da sabbia grossa, mentre quella sulla destra, ha sabbia finissima molto bianca e acque dalle suggestive trasparenze, con tonalità che variano dall’azzurro al verde smeraldo.
    Il fondale basso, che rimane tale anche a diverse decine di metri dalla riva, rende questa spiaggia ideale per la frequentazione da parte di famiglie con bambini.

  4. Mannena
    La spiaggia di Mannena si trova a poca distanza da Cannigione ed è ideale per chi arriva da quella località. Si raggiunge con facilità, seguendo per alcune centinaia di metri una strada sterrata ad andamento pianeggiante.
    È circondata da un’ampia vegetazione, quasi incontaminata, dagli inconfondibili profumi tipici della macchia mediterranea ed è servita da tre accessi, di cui uno rasente ad un piccolo stagno.
    Dispone di ampio parcheggio a pagamento ma è possibile raggiungerla anche con il comodo mezzo di trasporto comunale Lu Pustali.
    La parte finale di Mannena è conosciuta come Balca Brusgiata, così chiamata in dialetto gallurese in ricordo della vendetta degli abitanti del luogo nei confronti di un carbonaio proveniente dalla Toscana, reo di avere tagliato il bosco in modo scriteriato e per questo meritevole di vedersi bruciare la barca utilizzata per il trasporto.
    La sabbia è chiara e piuttosto fine mentre il livello dell’acqua sale velocemente allontanandosi dal bagnasciuga, soprattutto nella parte centrale della spiaggia. E’ interessante praticare lo snorkeling per curiosare tra le diverse formazioni rocciose che affiorano dall’acqua a poca distanza dalla spiaggia e magari, se il fiato lo permette, raggiungere la simpatica isola del Topo che si trova al di qua del promontorio.

  5. Tanca Manna
    Tanca Manna ospita due spiagge di grandi dimensioni, molto apprezzate sia dagli abitanti di Cannigione che da tutti quei turisti che risiedono nei pressi e che preferiscono questo tratto di costa non troppo caotico.
    Tanca Manna è sede di un apprezzato Villaggio, che prende il nome dalla località omonima. Si tratta di un insediamento turistico con residenze di diverse tipologie, situate a diretto contatto con una vegetazione nella quale spicca la macchia mediterranea, e con un meraviglioso panorama che racchiude in sé il Golfo di Arzachena, il Capo Tre Monti di Baia Sardinia e l’isola di Caprera. Il Villaggio presenta al suo interno un centro commerciale, nel quale è possibile trovare un supermercato molto fornito, ma anche vari ristoranti, pizzerie, rosticcerie e gastronomie d’asporto, oltre a diversi negozi e a un centro diving.
    La spiaggia si trova di fronte all’omonimo Residence. Lunga, ampia e dalla sabbia fine, ospita un’ottima scuola di windsurf, vela e vari sport acquatici.
    Tanca Manna è, in definitiva, un luogo ideale per chi non va alla ricerca della vita notturna, tipica della Costa Smeralda, ma vuole trascorrere una vacanza all’insegna del relax e della tranquillità

  6. Isuledda
    In prossimità di La Conia, si trova la località Isuledda. Parcheggiata la vettura, e percorso un tratto a piedi, si raggiunge la spiaggia dalla caratteristica forma a mezzaluna. Dotata di un pontile per l’attracco dei natanti, è rinomata per la sabbia granulosa di origine granitica e per il fondale nel quale è piacevole effettuare attività di snorkeling.
    Un promontorio sul mare, di piccole dimensioni, separa questa prima parte di spiaggia da quella lato bar.
    In tutta la zona è ben visibile l’ampia vegetazione di macchia mediterranea, mentre la costa si presenta frastagliata e ospita diverse calette, alcune delle quali ben riparate dal vento di maestrale.
    Il promontorio sul mare, nel quale è ricompresa la spiaggia di Isuledda, molto affollata durante l’alta stagione, termina con Punta Arzachena.

  7. La Conia
    La località di La Conia è un piccolo agglomerato di villette, residenze estive e alberghi che dista circa 7,5 chilometri da Arzachena.
    Dal borgo di Cannigione è raggiungibile con una passeggiata di un paio di chilometri o in bici lungo la pista ciclopedonale, ma anche grazie al servizio di trasporto pubblico Lu Pustali. A La Conia puoi trovare alcuni pontili per l’ormeggio di piccole e medie imbarcazioni, un ristorante-bar sulla spiaggia e un altro bar situato a pochi passi, nella piazzetta dove quasi ogni sera vengono organizzati spettacoli di musica e animazione per adulti e bambini dai gruppi alberghieri che gestiscono le strutture vicine.
    La Conia è costituita da diverse calette e baie, tutte di piccole dimensioni, caratterizzate da sabbia bianca e fine. Il fondale si presenta sabbioso e per alcuni tratti roccioso. Nei pressi della spiaggia, una pineta attrezzata contribuisce a rendere La Conia un posto ideale per le vacanze di famiglie con bambini, oltre che per il soggiorno estivo di persone diversamente abili. La Conia è molto apprezzata anche dagli appassionati di immersioni subacquee e di snorkeling, così come dagli amanti di vela e windsurf che, a tutte le età, possono frequentare lezioni nel grazioso club nautico situato vicino alla spiaggia. La tranquillità è di casa qui ma non mancano le opportunità per arricchire di esperienze indimenticabili la vacanza ad Arzachena Costa Smeralda.
    La rigogliosa macchia mediterranea incornicia il centro abitato di La Conia che parte dal mare e giunge fino alla collina, sulla quale svetta Monti di Corru, dalla cui sommità è possibile ammirare il suggestivo panorama del Golfo.
    Di fronte al litorale di La Conia si trova il caratteristico isolotto dei Fichi d’India su cui si trova la statua in ferro battuto di San Giovanni Battista, patrono di Cannigione e La Conia. Ogni anno a fine giugno si celebra la festa in cui una processione di barche con a bordo i fedeli parte dal porto di Cannigione per arrivare all’isolotto e poi fare ritorno.

  8. La Banchina
    Subito dopo la spiaggia di La Conia si trova la Banchina, piccola spiaggia sabbiosa con fondale profondo, dotata di un molo da cui partono ogni giorno le gite per le isole.
  9. Cannigione
    Attualmente, Cannigione è una località il cui centro nevralgico è il porto e il lungomare, dove trovano accoglienza la maggior parte delle attività commerciali e turistiche.
    A sud di Cannigione si trova lo Stagno di Padula Saloni, popolato da diverse specie faunistiche pregiate tra le quali l’airone rosso e il falco di palude, che ha eletto questo luogo a sito privilegiato per la sua nidificazione.
    Per questa ragione, lo stagno è oggi una riserva naturale protetta e può essere visitato dagli appassionati di birdwatching.
    Cannigione, antico borgo di pescatori, rappresenta oggi un importante località turistica, si sviluppa in lunghezza e le sue attività si concentrano principalmente nei pressi del lungomare Andrea Doria, nelle cui vicinanze si trova un attrezzato porto turistico, dotato di numerosi pontili e di tutti i servizi utili e necessari a impreziosire l’offerta turistica locale.
    A Cannigione è possibile visitare la chiesa di San Giovanni Battista situata, secondo la migliore tradizione dei villaggi galluresi, al centro del paese.

  10. La Sciumara
    Piccola spiaggia sabbiosa, adiacente lo stagno di Saloni, La Sciumara è molto frequentata dai pescatori di arselle e cannolicchi, è l’unica del borgo di Cannigione dove è consentito l’accesso ai cani.
    La tipica colorazione giallognola della sabbia, i fondali marini meno chiari rispetto ad altri litorali della costa arzachenese e la conformazione stessa della spiaggetta, che in alcuni periodi dell’anno viene sommersa, dipendono dalla vicinanza della foce del Rio San Giovanni.
    L’intera area, con il corso d’acqua dolce e le ampie zone umide alle spalle dell’arenile, formano un luogo di assoluto pregio naturalistico.
    Disteso sulla sabbia, potrai ammirare fenicotteri, cavalieri d’Italia, cormorani e altre specie che trovano qui un habitat ideale.
    Nella spiaggia de La Sciumara, il tuo amico a 4 zampe potrà divertirsi liberamente.
    E’ una delle 3 spiagge del territorio comunale a consentire l’accesso ai cani. Le altre due sono la spiaggia de Lu Postu, che si trova poco distante in direzione Baia Sardinia, e di Poltu Liccia nel comprensorio della Costa Smeralda.

    CONSIGLI UTILI
    Porta sempre con te la ciotola e dell’acqua fresca per dissetare il tuo cane nelle calde giornate estive.
    Prenditi cura dell’ambiente e degli altri bagnanti assicurandoti di rimuovere le deiezioni del tuo cane con le apposite attrezzature.

  11. Lu Postu
    Lungo la strada per Baia Sardinia, prima della località Ea Bianca, si trova la spiaggetta di Lu Postu, semplicemente “il posto” in dialetto gallurese. La sabbia granitica è tipicamente giallognola e grossolana in questa parte del litorale del golfo di Arzachena.
    E’ una delle 3 spiagge del territorio comunale a consentire l’accesso ai cani. Le altre due sono la spiaggia de La Sciumara, che si trova poco distante in direzione Cannigione, e di Poltu Liccia nel comprensorio della Costa Smeralda.

    CONSIGLI UTILI
    Porta sempre con te la ciotola e dell’acqua fresca per dissetare il tuo cane nelle calde giornate estive.
    Prenditi cura dell’ambiente e degli altri bagnanti assicurandoti di rimuovere le deiezioni del tuo cane con le apposite attrezzature.

  12. L’Ea Bianca
    Sempre sulla strada per Baja Sardinia è situata la splendida spiaggia di l’Ea Bianca, circondata da macchia mediterranea e dal verde intenso dei ginepri. Infatti questa insenatura viene anche indicata come “Cala dei Ginepri”
  13. Lu Nibbaru
    Sempre nel tratto di costa indicato come Cala dei Ginepri è ubicata Lu Nibbaru, una serie di spiaggette di sabbia bianca con meravigliose striature rosa in prossimità del bagnasciuga. Sono presenti bianche rocce granitiche modellate dal tempo che esaltano il verde intenso dei ginepri e l’azzurro limpido del mare.
  14. Cala Bitta
    La località di Cala Bitta è dotata di un piccolo porto che dispone di circa 200 posti barca ed è esposto ai venti di maestrale e tramontana.
    Adiacente al porto si trova una piccola spiaggetta, contenuta all’interno di una insenatura naturale ben protetta dai venti.
    La sabbia si presenta granulosa, il fondale è basso.
  15. Li Mucchi Bianchji
    A pochi passi da Baja Sardinia si trova la Spiaggia di Li Mucchi Bianchji che si affaccia su una cala riparata, dominata a nord da tre massi granitici chiamati “Tre Monti” e con un arenile costellato da cespugli e alberelli di ginepro. Sulla sinistra si trova un piccolo molo per ormeggio di natanti e gommoni. Il fondale basso è l’ideale per famiglie con bambini.
  16. Tre Monti
    Alla fine del borgo di Baja Sardinia, si trova la spiaggia di Tre Monti, costituita da diverse spiagge piccole e sabbiose e distanti dalla strada, ideali per chi cerca tranquillità. La spiaggia principale è incastonata tra rocce granitiche davanti ad un incantevole mare dalle tante sfumature cromatiche.
  17. Baia Sardinia
    Nata negli anni Sessanta per iniziativa della famiglia Gentili, decisa a investire nel turismo sulla spinta del boom economico della Costa Smeralda, anticamente era chiamata Battistoni.
    Baia Sardinia è famosa per la sua favolosa cala: le acque cristalline e la sabbia finissima la rendono un luogo da sogno.
    Località turistica molto apprezzata con  un numero notevole di locali, tra i quali ristoranti, pizzerie, gelaterie che accontentano le diverse esigenze di ogni vacanziere. Tra i locali degni di nota, il “Ritual”, discoteca dalla location suggestiva, ubicata  all’interno di una grotta naturale, e il suggestivo “Phi Beach”, locale ubicato sulle scogliere adiacenti all’antico Forte Cappellini.
    Nel borgo è presente anche un parco acquatico, l’ “Acquadream”, che offre un’alternativa divertente al mare e alle spiagge per i giovani e le famiglie con bambini.
  18. Pitrizza
    Piccola spiaggia situata sotto l’omonimo Hotel, sabbiosa e ben riparata, gode di una bella vista sull’ “Isola dei Cappuccini”.
  19. Liscia di ‘Acca
    Dalla magnifica visuale, questa spiaggia è caratterizzata da una sabbia a grana grossa ed è circondata dalla macchia mediterranea.
    Provvista di ogni servizio, è dotata di pontile per ormeggio per piccole imbarcazioni.
  20. Cala Granu
    È una delle più belle baie della Sardegna, grazie a un mare impareggiabile, dai colori cangianti, e a scogli suggestivi dietro ai quali si sviluppa una vegetazione densa di profumata macchia mediterranea.
    Si trova a pochi minuti di macchina dalla Marina di Porto Cervo e ha nelle sue vicinanze un parcheggio presso il quale è possibile lasciare la propria auto.
    Molto affollata durante l’alta stagione, la spiaggia è riparata dal vento, ha sabbia fine e bianca e un fondale poco profondo che la rende ideale per la frequentazione di famiglie con bambini.
    Al centro della baia è situato il villaggio di Cala Granu, progettato e realizzato dall’architetto Luigi Vietti.
  21. Poltu Paddha
    La spiaggia di Poltu Paddha si trova in località Porto Cervo. Per raggiungerla si deve percorrere la Strada Provinciale che da Abbiadori conduce a Porto Cervo e, poco prima dell’incrocio per quest’ultimo, si deve entrare in un sentiero sulla destra.
    Percorsa a piedi per circa 50 metri questa stradina, non asfaltata, si arriva alla spiaggia, di piccole dimensioni e posizionata fra gli scogli e un’ampia vegetazione di macchia mediterranea.
    L’arenile si presenta con sabbia fine e chiara mentre il fondale, basso e digradante, rende la spiaggia particolarmente indicata per famiglie con bambini.
  22. Il Piccolo Pevero
    Sorge nella parte centrale del Golfo della Costa Smeralda e si apre alla vista delle splendide isole Li Nibani. Meta particolarmente ambita da VIP e paparazzi, il Piccolo Pevero si trova nelle immediate vicinanze del prestigioso Pevero Golf Club.
    Non molto grande, in parte attrezzata e in parte libera, questa spiaggia si trova immersa nel verde, circondata dai profumati cespugli della macchia mediterranea e da caratteristici ginepri centenari che la riparano dal vento.
    Ha sabbia bianca e fina, oltre a un mare cristallino, dalle stupende sfumature e dai colori cangianti che vanno dal verde all’azzurro, per diventare quasi incolore nei pressi della riva.
  23. Grande Pevero
    spiaggia grande pevero Arzachena
    Dalla inconfondibile forma di mezzaluna, è una spiaggia bene attrezzata, dietro la quale si trova lo stagno Patima e il prestigioso green del Pevero Golf Club, ambita meta degli appassionati di questo sport.
    È una spiaggia spaziosa dove la macchia mediterranea, con i bassi cespugli e i secolari ginepri, profuma l’aria di essenze inconfondibili.
    La spiaggia Il Pevero ha una sabbia bianchissima e fine, quasi impalpabile, ed è dotata di un fondale molto basso che la rende adatta a famiglie con bambini.
  24. Poltu Liccia
    Poltu Liccia è un insieme di deliziose calette incastonate tra le roccie granitiche dal colore rossastro e la macchia mediterranea nella baia di Romazzino, nel comprensorio della Costa Smeralda.
    E’ un ambiente selvaggio e incontaminato, ideale per chi preferisce avere un po’ di privacy.
    E’ una delle 3 spiagge del territorio comunale a consentire l’accesso ai cani. Le altre due sono la spiaggia de Lu Postu, che si trova nel litorale di Baia Sardinia del golfo di Arzahcena, e quella de La Sciumara, situata poco distante in direzione Cannigione.

    CONSIGLI UTILI
    Porta sempre con te la ciotola e dell’acqua fresca per dissetare il tuo cane nelle calde giornate estive.
    Prenditi cura dell’ambiente e degli altri bagnanti assicurandoti di rimuovere le deiezioni del tuo cane con le apposite attrezzature.

  25. Romazzino
    Spiaggia di rara bellezza, è circondata da una vegetazione lussureggiante dove spicca la macchia mediterranea.
    Il suo mare trasparente assume tutte le tonalità dell’azzurro e del verde, la sabbia è fine e bianca. La spiaggia, benchè aperta e areata, rimane, tuttavia, riparata dal maestrale.
    Romazzino è considerata ideale anche per i bambini e, oltre al tratto di spiaggia riservato all’omonimo Hotel, presenta ampie zone di spiaggia libera.
    Andando leggermente più a sud, in prossimità dell’insenatura Lu Imbalcatogghju, sono ubicate le incantevoli spiagge di Piccolo Romazzino, circondate da suggestive colline verdeggianti.
    Il mare, di un intenso colore turchese, insieme ai luminosi fondali bianchi, rende veramente unico questo tratto di costa.
  26. Poltu di li Cogghji (Spiaggia del Principe)
    spiaggia del principe arzachena
    Foto Mario Lo Monaco


    Si racconta che fosse la spiaggia prediletta dal principe Aga Khan, (nota infatti con il nome di “Spiaggia del Principe”) scelta per la meraviglia della sabbia bianca finissima e delle sue acque cristalline, con colori che variano dal verde al blu, la cui lucentezza deriva dal basso fondale di sabbia e granito.
    Il suo nome in origine era quello di Poltu di li Cogghj, vale a dire “Porto delle pelli”, in quanto in passato era usata come sede d’imbarco per tutto ciò che veniva prodotto localmente, soprattutto i pellami.
    La spiaggia, circondata da una folta vegetazione di macchia mediterranea, si configura come un arco diviso in due da un grande scoglio di rocce granitiche rosa.
    È completamente libera ma si possono noleggiare lettini e ombrelloni nel piccolo stabilimento, dotato anche di un bar, situato vicino alla spiaggia.
    Per goderne appieno, si raccomanda la sua frequentazione nei giorni nei quali il vento spira da ovest, essendo la spiaggia esposta a sud-est.
    Il sentiero tortuoso e sterrato da percorrere per raggiungere la spiaggia, rende la medesima non adatta alla frequentazione da parte di persone diversamente abili.
  27. L’Imbalcatogghju
    Meglio nota con il nome di “Piccolo Romazzino”, si raggiunge dopo aver percorso un sentiero sterrato. Piccola ed esclusiva zona residenziale, racchiude una straordinaria e appartata spiaggia, circondata dal verde delle colline ed incorniciata dalla tipica macchia mediterranea. Stupendo il mare color turchese dagli abbaglianti fondali bianchi. Uno scenario tra i più belli e affascinanati della Costa Smeralda.
  28. Capriccioli
    La spiaggia di Capriccioli è ben riparata dal vento, soprattutto nella sua parte est su cui non batte il frequente Maestrale. Da molti è ritenuta la migliore del comune di Arzachena e della Costa Smeralda.
    In realtà le spiagge sono quattro e fanno parte del promontorio di Capriccioli, un’area naturalistica di grande pregio ricca di specie vegetali e di preziosi antichi ginepri modellati dal vento.
    Il versante est, circondato da un’abbondante macchia mediterranea con lentischi, cisti e pini, è formato da due spiagge divise da enormi massi granitici. Vengono chiamate anche “spiagge gemelle” e sono molto apprezzate sia per la sabbia finissima e bianca che per il mare poco profondo, così amato dalle famiglie con bambini.
    L’acqua cristallina e trasparente presenta sfumature fra l’azzurro e lo smeraldo, autentico spettacolo naturale nel quale si possono facilmente incontrare cormorani e gabbiani, oltre che, per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling, le innumerevoli specie di pesci e molluschi protetti.
    Come in tutte le spiagge sarde è vietato portar via sabbia, conchiglie, nacchere, stelle marine, tartarughe, ecc. dal loro habitat naturale. Fanno parte del patrimonio della Sardegna e di Capriccioli.
    Sul versante ovest troviamo, invece, le spiaggette chiamate “delle tartarughe” e “del pirata“. Altrettanto belle e riparate dal vento di Levante, si affacciano sulla baia di Cala di Volpe.
    In lontananza è visibile il litorale di Liscia Ruia. Qui la sabbia è di origine granitica e leggermente più grossa rispetto ai primi due arenili del promontorio.
    La bellezza di Capriccioli è dovuta anche alla sua posizione poco distante dalle isole di Soffi e delle Camere, parte del meraviglioso Parco Nazionale dell’arcipelago di La Maddalena.
  29. La Celvia
    Si affaccia in prossimità del prestigioso Hotel “Cala di Volpe”.La spiaggia, in parte libera e in parte attrezzata, è riparata dal maestrale e dai venti provenienti dal nord, anche grazie alla folta vegetazione attorno.
    La sua sabbia è a grana grossa, formata da frammenti di conchiglie multicolori e da polveri di quarzo rosa, provenienti dalle rocce che delimitano il luogo. Ha un’acqua dai colori indescrivibili che cambia nuance continuamente e un fondale basso nel quale sono presenti numerose e variegate specie di pesci.
    La Celvia, scelta da numerosissimi VIP per le vacanze estive, si caratterizza anche per la presenza di incantevoli ville, con giardini che danno direttamente sulla spiaggia. La vicina spiaggia dell’Elefante è agevolmente raggiungibile con una bella camminata o, per i più sportivi, con una nuotata di circa 10 minuti.
  30. Li Itriceddhi
    La spiaggia si trova nella località Cala di Volpe, poco prima di Liscia Ruia. La sabbia di sassolini è chiara, con sfumature tendenti al rosa, fantastici scogli emergono dalle acque antistanti. Le acque trasparenti e azzurre della caletta sono circondate da una bella pineta.
  31. Liscia Ruja
    Liscia Ruja si trova nel tratto meridionale del golfo ed è la spiaggia più grande della Costa Smeralda.
    Grazie alla sabbia bianca finissima, che si sposa alla perfezione con un mare di ineguagliabile limpidezza, Liscia Ruja è unanimemente riconosciuta come una delle più affascinanti spiagge dell’intera Sardegna.
    La spiaggia è talmente ampia da permettere la compresenza di stabilimenti balneari a pagamento e di ampi tratti di litorale utilizzabili gratuitamente.
    L’ambiente circostante è caratterizzato dalla presenza di una folta macchia mediterranea, con prevalenza di corbezzoli, cisti e cespugli di ginepro, dall’inconfondibile e ammaliante profumo.
    Considerata un vero e proprio paradiso naturale, ogni anno nella giornata di ferragosto la spiaggia fornisce l’impareggiabile scenario a una grande festa a cui partecipano numerosissime persone.
  32. Cala Petra Ruja
    Circondata dalla macchia mediterranea, si presenta con una originale forma ad arco e si raggiunge superando Liscia Ruja, attraverso un sentiero sulla sinistra. È una spiaggia non eccessivamente frequentata anche durante l’alta stagione e, per questo, non caotica. Si sviluppa su circa 250 metri di lunghezza e si caratterizza per la presenza di ciottoli e di rocce che, con le loro tonalità sul rosso, danno il nome alla spiaggia.
    La sabbia è bianca e fine, mentre il mare, cristallino e molto limpido, assume toni che spaziano dal blu profondo, all’azzurro chiarissimo, fino al verde smeraldo. Il fondale è poco profondo e adatto alla balneazione da parte di bambini.
    Nel 2013 la Goletta Verde di Legambiente ha assegnato le prestigiose 4 vele alla costa di Arzachena, inserendo Petra Ruja tra le spiagge meritevoli di essere visitate.
  33. La Suareddha
    Situata nell’ultimo tratto della Costa Smeralda, poco prima di Razza di Juncu, è una spiaggia molto suggestiva e pressocché solitaria. Sul retro della spiaggia alcuni stagni che sono alimentati da torrentelloi che d’inverno scendono dalle colline. Sabbia dorata e fine con ciotoli. Mare poco profondo e dalle tonalità smeraldo, è una caletta ideale per chi cerca privacy anche nel periodo di alta stagione.

 

INFORMAZIONI

0789 84 40 55
Ufficio Arzachena Turismo
https://www.arzachenaturismo.com/

Go to top