Menu
Sei qui: SardegnaArticoliSport

Sport

"Sardegna Open", oggi in campo Musetti e Cecchinato in semifinale!

 

forte village sardegna open atp 250

Presentato il Sardegna Open che scatterà il 12 ottobre a Santa Margherita di Pula.

Subito dopo il Roland Garros, nella terra rossa del Forte Village, dal 12 al 18 ottobre, si giocherà il Forte Village Sardegna Open, un torneo ATP 250.

Si tratta di un evento straordinario, senza precedenti per la Sardegna ma che è anche l’unico torneo ATP che nel 2020 viene ospitato in Italia, dopo gli IBI del Foro Italico.


ATP Sardegna Open: i risultati quarti di finale 16 ottobre.

FORTE VILLAGE COURT

  1. Jiri Vesely CZE vs Laslo Djere SRB
    Vincitore: L. DJERE (4-6) (4-6)
  2. Lorenzo Musetti ITA vs Yannick Hanfmann GER
    Vincitore: L. MUSETTI (6-2) (6-4)
  3. Albert Ramos-Vinolas ESP vs Marco Cecchinato ITA
    Vincitore: M. CECCHINATO (6-4) (1-6) (1-6)
  4. Danilo Petrovic SRB vs Federico Delbonis ARG
    Vincitore: D. PETROVIC (7-6) (6-1)

ATP Sardegna Open: il tabellone delle semifinali

  1. Lorenzo Musetti ITA vs Laslo Djere SRB
  2. Danilo Petrovic SRB vs Marco Cecchinato ITA

Guarda il video del match Lorenzo Musetti ITA vs Yannick Hanfmann GER

 


In un periodo caratterizzato dal rinvio e dalla cancellazione della maggior parte degli eventi sportivi più importanti nel mondo, la FIT insieme alla Regione Sardegna e al Forte Village è riuscita a riportare in Italia un torneo ATP dopo tanti anni. Si tratta di un evento irripetibile, come ha dichiarato il presidente della FIT Angelo Binaghi: “Per anni e anni abbiamo provato a riportare un ATP 250 in Italia, volevamo renderlo itinerante. Non c’erano mai però date disponibili, avremmo dovuto acquistarle ma a costi troppo elevati e con date magari sfortunate”.

Una serie di circostanze ha reso possibile che il torneo si potesse organizzare: “Merito della Regione che ci ha creduto – ha proseguito Binaghi - Un affare così grosso la Sardegna non lo ha fatto mai fatto in questi decenni. Con visibilità che si otterrà grazie al livello di questo tipo di manifestazione verrà battuto un record assoluto. Abbiamo portato il circuito ATP in Sardegna e quando lo racconteremo ai nostri nipoti non ci crederanno”. Tuttavia uno spiraglio potrebbe aprirsi a seconda dell’andamento dell’emergenza sanitaria: “Solo se la situazione legata alla pandemia dovesse prolungarsi si potrebbe aprire qualche altra finestra per il prossimo anno, ma in condizioni normali un evento del genere in Sardegna non si ripeterà”. Grande merito va anche al resort sardo: “Possiamo organizzare il torneo anche perché a livello internazionale c’è il nome del Forte Village – ha sottolineato Binaghi – con la sua capacità di investimento e l’esperienza che ha accumulato nell’ultimo decennio nel tennis”.

Binaghi ha espresso soddisfazione per il momento dei tennisti italiani. “Noi come federazione siamo molto contenti. L’evento capita in un momento straordinario del nostro sport. Sinner, 19 anni, talento più forte al mondo sfida al Roland Garros il numero uno del tennis mondiale sulla terra battura Rafael Nadal. Abbiamo tanti altri giovani come Musetti e qualche ragazza come Martina Trevisan che continua a darci un’ottima immagine e visibilità”.

Il Forte Village dal 2013 ha iniziato ad organizzare tornei ITF combined (maschile e femminile nella stessa settimana) nel periodo primaverile e autunnale. Con una media, dopo il 2013, di 15 settimane di eventi all’anno sono in tutto 189 i tornei ITF che si sono disputati nel resort con oltre tre milioni di euro di montepremi erogati. Il fatto di poter giocare in un’unica location più tornei consecutivamente ha attirato tanti giovani talenti che oggi sono protagonisti del tennis mondiale. Per gli italiani hanno giocato al Forte, solo per cintarne alcuni: Sonego, Travagliia, Cecchinato, Sinner, Caruso, Berrettini e Martina Trevisan.

Per il Forte Village il torneo ATP è una occasione irrinunciabile, come ha detto per il resort il direttore sviluppo Paolo Mancuso: “Noi abbiamo puntato sul tennis da diversi anni, la FIT ci ha presentato il progetto e per noi è risultata un’occasione unica da non perdere, una opportunità di visibilità ma anche una opportunità per mandare un messaggio positivo in un momento così difficile. Un motivo di orgoglio per noi è anche il fatto che ci sono tanti giocatori che in passato hanno partecipato ai nostri tornei e oggi sono protagonisti del tennis mondiale. Per il futuro speriamo di poter riprendere già da marzo con i tornei ITF”.

Per la Regione Sardegna di tratta di un altro importante evento a livello mondiale: La pandemia va colta come una grande opportunità – Ha dichiarato l’assessore al turismo della Regione Sardegna Giovanni Chessa - I grandi eventi sportivi mondiali caratterizzeranno sempre di più la nostra Regione. La visibilità mediatica e l’indotto è quello su cui puntiamo, in questo modo potremmo attirare sempre più turisti in Sardegna”.

A guidare l’entry list l'argentino Diego Schwartzman, numero 14 al mondo e recente finalista agli Internazionali BNL d’Italia, oltre che protagonista al Roland Garros in corso a Parigi. Ad arricchire il seeding ci saranno altri giocatori di grande livello come il serbo Dusan Lajovic e il norvegese Casper Ruud (semifinalista di recente a Roma), rispettivamente 24 e 25 della classifica ATP.

Sono già quattro gli italiani ammessi di diritto nel tabellone principale: Lorenzo Sonego, reduce dagli ottavi di finale al Roland Garros e numero 46 ATP, Stefano Travaglia (numero 74 del ranking), Salvatore Caruso (numero 85 ATP) e Gianluca Mager (numero 89 al mondo). A completare il main draw ci saranno poi tre wild card indicate dal settore tecnico della FIT: due di queste sono state assegnate a Marco Cecchinato e Lorenzo Musetti.

Sui campi in terra rossa del Forte Village si comincerà a giocare da sabato 10 ottobre con le qualificazioni, che metteranno in palio 4 posti per il tabellone principale.

Il torneo si giocherà a porte chiuse, per garantire la massima sicurezza solo gli ospiti del Forte Village potranno assistere di persona all’evento.

INFO


SCHEDA EVENTO

Tennis ATP 250 - Forte Village Sardegna Open

Subito dopo il Roland Garros, nella terra rossa del Forte Village, dal 12 al 18 ottobre, si giocherà il Forte Village Sardegna Open, un torneo ATP 250.

Forte Village Sardegna Open - ATP 250
Data inizio: 12 ottobre 2020
Data fine: 18 ottobre 2020
Dove: Forte Village Sardegna Open
Indirizzo: Strada Statale 195 Sulcitana, Km. 39.600
Località: Santa Margherita di Pula, Sardegna 09010

I migliori 257 puledri sardi a Tanca Regia per il Premio Regionale di allevamento

 

grigio pezzzato cavalli sardegna

I migliori 257 puledri sardi a Tanca Regia per il Premio Regionale di allevamento

Regionale Sardo di allevamento che propone il numero record di 257 cavalli – Giovedì parte il secondo fine settimana del Sardegna Jumping Tour di salto ostacoli

La carica dei 257 puledri di uno, due e tre anni. Sono i migliori soggetti della produzione isolana che sino a sabato si metteranno in mostra nel 58° Premio Regionale Sardo in svolgimento negli impianti Agris di Tanca Regia (Abbasanta). Ogni giornata si apre alle 8.30, sino a sabato quando si disputerà l'attesa finale del salto in libertà dei cavalli di tre anni.

Da lunedì sono partite le diverse prove: obbedienza e andature, morfo-attitudinale per maschi e morfo-attitudinale per femmine, salto in libertà con qualificazioni e finale per i cavalli di tre anni. I cavalli di due anni invece sostengono le prove morfo-attitudinale maschi e morfo-attitudinale femmine e le prove libere di attitudine al salto.

I puledri di un anno e i foals (puledrini con la madre) verranno esaminati nella morfo-attitudinale per maschi e per femmine.

Il 58° Premio Regionale Sardo è inserito tra i due fine settimana del Sardegna Jumping Tour (17-20 e 24-27 settembre) che comprende il concorso di salto ostacoli A6 stelle, il top per l'equitazione in Sardegna. Gli eventi sono organizzati dall'agenzia regionale Agris insieme a Fise Sardegna e Anacaad, l'associazione nazionale allevatori cavallo anglo arabo e derivati.

Il secondo e ultimo weekend del Sardegna Jumping Tour inizierà giovedì 24, alle ore 9. Il montepremi di 53 mila euro è finanziato dalla Regione Sardegna che ha investito sulle manifestazioni per supportare e rilanciare il settore del cavallo sportivo e dell'allevamento.

Fuga e successo assoluto: Pittacolo mette la firma sul Giro delle Miniere

 

 

Fuga e successo assoluto: Pittacolo mette la firma sul Giro delle Miniere

Il pluricampione del mondo paralimpico si aggiudica la tappa di Vallermosa e sorpassa Mascia nella classifica assoluta

 

Michele Pittacolo si prende il Giro delle Miniere! Il pluricampione del mondo paralimpico su strada ha vinto in volata la tappa di Vallermosa, quarta e ultima frazione della kermesse, e grazie ai due minuti e mezzo guadagnati sul precedente leader Matteo Mascia (SC Monteponi) si è assicurato il successo nella classifica assoluta. Il corridore iglesiente si è comunque consolato con la conquista della maglia rossoblù nella Fascia A controllando gli ultimi assalti di Eros Piras (Technobike), mentre in Fascia B si è registrato il primo successo del toscano Alessandro Nannetti (Team Bike Ballero), capace di resistere a Lovicu (Demurtas Nuoro). Tra le donne, infine, il successo finale è andato a Simonetta Cerquetti (SC Monteponi), che ha chiuso con quasi due minuti di vantaggio su Patrizia Spadaccini.

LA GARA – Dopo il maltempo delle tre precedenti giornate, è stato il sole ad accogliere i ciclisti nella centralissima via Roma a Vallermosa. Sessantadue gli iscritti alla 4^ Coppa Città di Vallermosa, tappa pianeggiante di 75 chilometri a eccezione di un piccolo strappo in prossimità dell’arrivo. Dopo un minuto di silenzio osservato in ricordo di Giancarlo Rinaldi, anima del Team Orobica e grande amico del Giro delle Miniere, l’Assessore allo Sport del Comune di Vallermosa Daniele Cabriolu ha dato il via alla competizione. Dopo pochi chilometri sono partite le prime fughe: inizialmente sono scattati Cancedda (SC Monteponi) e Costanzo (Ajo Cycling). I due sono stati poi raggiunti da Soletti (Bike Avengers), Gotti (Bike Avengers), Grimani (Team Bike Ballero), Lovicu (Demurtas Nuoro), Pittacolo (Pittabike), Masserey (L’Oleandro Budoni), Santamaria (2000 Ricambi) e Sevieri (Team Stefan). Collaborazione e cambi regolari hanno consentito ai fuggitivi di guadagnare vantaggi via via sempre più importanti sul resto del gruppo, dove Mascia e Nannetti hanno controllato i rispettivi avversari nelle Fasce A e B. Nel lunghissimo rettilineo finale di Vallermosa Pittacolo è partito ai 500 metri ed è risultato imprendibile per Masserey e Cancedda, costretti ad accontentarsi del secondo e del terzo posto. Il resto del gruppo è giunto al traguardo dopo 2’28’’, e il corridore friulano – già vincitore della tappa di Vallermosa nel Giro del 2016 – ha potuto dunque esultare per il prestigioso risultato.

“È stata una edizione difficile e sofferta – ha dichiarato a margine dell’evento l’organizzatore Luigi Mascia – rinunciare alla Gran Fondo delle Miniere è stato doloroso, ma non potevamo mettere a rischio l’incolumità dei nostri atleti. Il fatto che il vincitore assoluto sia stato un atleta paralimpico rappresenta un bel messaggio a tutto il mondo dello sport. Pittacolo è la dimostrazione vivente del fatto che con impegno e determinazione è possibile superare ogni limite. Il Giro 2021? Speriamo che la situazione sanitaria ci permetta di organizzarlo. Se ci saranno le condizioni non ci tireremo certamente indietro”.

Ordine d’arrivo 4^ tappa (Coppa Città di Vallermosa)1 – Michele Pittacolo (Pittabike) 1h46m57s
2 – Christophe Nicolas Masserey (L’Oleandro Budoni) 1h46m57s
3 – Alessio Cancedda (SC Monteponi) 1h46m59s
4 – Andrea Lovicu (Demurtas Bike Nuoro) 1h47m04s
5 – Armando Sevieri (Team Stefan) 1h47m05s
6 – Andrea Costanzo (Ajò Cycling) 1h47m09s
7 – Enrico Corona (Ajò Cycling) 1h47m10s
8 – Ivano Soletti (Bike Avengers) 1h47m10s
9 – Luca Santamaria (2000 Ricambi) 1h47m39s
10 – Stefano Del Carlo (Team Stefan) 1h47m40s

Classifica generale ‘Fascia A’

1 – Matteo Mascia (SC Monteponi) 4h01m03s
2 – Eros Piras (Technobike) 4h01m30s
3 – Alessandro Guidotti (Team Bike Ballero) 4h02m27s
4 – Filippo Capone (Canneddu Ittiri A. Manca) 4h02m58s
5 – Ahmed Kasraoui (SC Monteponi) 4h08m40s

Classifica generale ‘Fascia B’

1 – Alessandro Nannetti (Team Bike Ballero) 4h01m48s
2 – Andrea Lovicu (Bike Demurtas Nuoro) 4h02m01s
3 – Emiliano Murtas (Team Bike Donori) 4h02m19s
4 – Paolo Massenti (Bike Tour 4 Mori) 4h07m13s
5 – Claudio Greco (Team Bike Ballero) 4h13m25s

Classifica generale ‘Fascia C’

1 – Michele Pittacolo (Pittabike) 3h59m22s
2 – Christophe Nicolas Masserey (L’Oleandro Budoni) 4h07m40s
3 – Ivano Soletti (Bike Avengers) 4h11m21s
4 – Roberto Usai (Ajò Cycling) 4h16m16s
5 – Enrico Grimani (Team Bike Ballero) 4h19m32s

Classifica generale Donne

1 – Simonetta Cerquetti (SC Monteponi) 4h22m53s
2 – Patrizia Spadaccini (SC Monteponi) 4h24m40s
3 – Michela Evaristo (SC Monteponi)

 

 

Giro delle Miniere 2020

Tutto pronto per il tradizionale appuntamento con il Giro delle Miniere

Dal 26 al 29 settembre le strade del Sud-Ovest sardo ospiteranno la corsa ciclistica a tappe organizzata dalla SC Monteponi del presidente Luigi Mascia

Giro delle Miniere 2020: Per il ventunesimo anno consecutivo le strade del Sud-Ovest sardo sono pronte ad ospitare il Giro delle Miniere, corsa ciclistica a tappe organizzata dalla Società Ciclistica Monteponi di Iglesias che si disputerà dal 26 al 29 settembre.

L’emergenza Covid ha inevitabilmente costretto a rivedere la collocazione della kermesse sul calendario nazionale: dalla tarda primavera si è passati al primo scorcio d’autunno, ma il Giro non è cambiato, e si propone sempre di offrire ai partecipanti quattro giornate di buon ciclismo tra gli scenari mozzafiato del Sulcis-Iglesiente.

Giro delle Miniere 2020

IL PROGRAMMA DEL GIRO DELLE MINIERE 2020

La corsa più attesa del panorama ciclistico isolano scatterà sabato 26 settembre con l’ 11esima Coppa Città di Gonnesa – Cronometro del Nuraghe, frazione con arrivo nel Comune di Portoscuso, valida per l’assegnazione delle maglie tricolori di specialità. In seconda giornata, invece, spazio alla tradizionale Gran Fondo delle Miniere – Trofeo Parco Geominerario Memorial Roberto Saurra, tappa di 119 chilometri con partenza e arrivo nel suggestivo sito minerario di Monteponi. Lunedì 28 settembre il Giro delle Miniere vivrà l’ormai consueta ‘escursione’ nei territori del Medio Campidano, con la 4° Coppa Città di Pabillonis – Memorial Pietro Espis, mentre in ultima giornata si tornerà nell’Iglesiente per la quarta edizione della Coppa Città di Vallermosa – Memorial Giancarlo Rinaldi.

I NUMERI – A contendersi le quattro maglie rossoblù, ambito scettro del primato, saranno circa 200 partenti provenienti da tutta Italia. L’emergenza sanitaria non ha fermato la voglia di ciclismo, e la SC Monteponi è pronta ad accogliere corridori provenienti da Toscana, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Sicilia, Lazio e Abruzzo. A margine delle gare, per loro, ci sarà come sempre l’opportunità di godere delle bellezze naturalistiche offerte dal Sud-Ovest sardo. Una delle missioni principali della manifestazione, infatti, resta quella di coniugare sport e valorizzazione del territorio.

I TESTIMONIAL – A regalare ulteriore prestigio alla corsa sarà, per il quarto anno consecutivo, il ‘Diablo’ Claudio Chiappucci, autore di leggendarie imprese sulle strade del Tour de France. Assieme a lui ci sarà un’altra amica del Giro delle Miniere, ovvero Patrizia Spadaccini, vincitrice – assieme all’iglesiente Ilaria Meloni - di vari titoli italiani su pista.

LA SICUREZZA – Il 21° Giro delle Miniere si svolgerà nel pieno rispetto delle linee guida nazionali in materia di anti-Covid. L’accesso alle strade sarà vietato al pubblico, e durante partenze e arrivi l’organizzazione si occuperà di far osservare in maniera scrupolosa tutte le norme igieniche e di distanziamento.

IL COMMENTO – “Il Giro delle Miniere è riuscito a sopravvivere anche alla pandemia - dice Luigi Mascia, presidente della SC Monteponi e organizzatore della corsa – moltiplicheremo gli sforzi affinché gli atleti possano competere e divertirsi in piena sicurezza. Mettere in piedi una manifestazione così articolata non è stato semplice visti i tempi che corrono, ma siamo certi che gli sforzi verranno ripagati dalla soddisfazione di chi ha scelto di iscriversi alla nostra gara. Desidero ringraziare la Federazione Ciclistica Italiana, che ancora una volta ci ha concesso l’opportunità di organizzare un campionato italiano a cronometro. Un attestato di fiducia per nulla scontato che ci regala ulteriore entusiasmo. Sarà il Giro della ripartenza, e ci piacerebbe che regalare un segnale di ottimismo a tutto il nostro territorio”.

I PARTNER – Il 21°esimo Giro delle Miniere è possibile grazie al sostegno degli Assessorati al Turismo e allo Sport della Regione Sardegna e della Fondazione di Sardegna. Fondamentale, inoltre, il contributo di tutti i Comuni coinvolti nella manifestazione: Gonnesa, Portoscuso, Iglesias, Pabillonis e Vallermosa.

SUI MEDIA – La corsa potrà godere di visibilità nazionale e internazionale grazie all’ormai consolidata partnership con l’emittente Directa Sport, che curerà a 360 gradi la comunicazione legata all’evento. Non solo comunicati stampa, ma anche dirette streaming e resoconti video su ogni singola frazione con tanto di interviste ai protagonisti.

LA PRESENTAZIONEL’edizione 2020 del Giro delle Miniere verrà presentata giovedì 24 settembre in una conferenza stampa che si terrà presso la sala conferenze dell’Assessorato Regionale allo Sport (viale Trieste 186, Cagliari). Interverranno l’organizzatore Luigi Mascia, il testimonial Claudio Chiappucci, il Commissario Reggente del CONI Sardegna Antonio Pinna, la presidentessa del Comitato regionale del CIP Cristina Sanna, e vari rappresentanti istituzionali.


SCHEDA EVENTO GIRO DELLE MINIERE

Giro delle Miniere 2020

Dal 26 al 29 settembre le strade del Sud-Ovest sardo ospiteranno il Giro delle Miniere 2020, la corsa ciclistica a tappe organizzata dalla SC Monteponi del presidente Luigi Mascia.

Giro delle Miniere 2020
Data inizio: 26 settembre 2020
Data fine: 29 settembre 2020
Dove: Sud-Ovest Sardegna
Indirizzo: Sud-Ovest Sardegna
Località: Gonnesa, Sardegna 09010

La più grande manifestazione internazionale dedicata al Jiu Jitsu brasiliano a Cagliari dal 14 al 22 settembre

 

BJJ Summer Week 2020 Cagliari

BJJ Summer Week Cagliari 2020

BJJ Summer Week: Torna a Cagliari, dal 14 al 22 settembre, la più grande manifestazione internazionale dedicata al Jiu Jitsu brasiliano, la “BJJ Summer Week”, che per il quinto anno consecutivo ospiterà in Sardegna 180 atleti provenienti da tutto il mondo per una settimana all’insegna dello sport e della cultura sarda. Il numero dei partecipanti è stato ridotto rispetto alle precedenti edizioni a causa dell’emergenza coronavirus. Per assicurare lo svolgimento dell’evento nella massima sicurezza tutti gli atleti saranno sottoposti a tampone grazie al supporto dell’Ats sarda: sarà il primo camp Covid-free della disciplina a livello mondiale.

Booking.com

Il programma del BJJ Summer Week 2020

La manifestazione, che si svolgerà dal 14 al 22 settembre, propone ai partecipanti una settimana ricca di esperienze non solo sportive ma anche culturali ed enogastronomiche nelle splendide località sarde.

Gli atleti che arrivano in Sardegna vivranno sette giorni tra seminari e sessioni quotidiane di open mat, al palazzetto del Coni nel quartiere di Monte Mixi a Cagliari, con alcuni dei migliori professori e campioni di jiu jitsu brasiliano al mondo. Per i familiari che li accompagneranno sarà invece l’occasione perfetta per partecipare alle escursioni e alle visite guidate in programma nel centro del capoluogo sardo e nell’Isola.

I numeri. La BJJ Summer Week porterà in Sardegna 180 atleti, più accompagnatori, istruttori e tecnici: un totale di circa 250 persone che, con la loro permanenza nel territorio, daranno un contributo importante al turismo locale, generando lavoro nelle strutture alberghiere, ristoranti e locali a Cagliari e hinterland. Una settimana intensa con 5 seminari tecnici e 2 sessioni di open mat al giorno, sotto la speciale guida di 11 professori di fama mondiale, tra i principali protagonisti dello scenario attuale del Brazilian Jiu Jitsu internazionale. Spazio anche allo sparring (momento in cui gli atleti possono competere e provare le tecniche) e ad altre discipline sportive come lo yoga.

L’evento, organizzato dall’associazione culturale sportiva S’Animu insieme all’associazione cagliaritana Asd Atanor con il supporto della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di Cagliari, è nato nel 2016 e in pochi anni è riuscito a portare centinaia di atleti mondiali nell’Isola. La pratica del brazilian jiu jitsu è quindi usata come comunicatore per attrarre in Sardegna l'eccellenza di questo sport.

Nel corso della manifestazione verrà regalato ad ogni atleta un kimono con la stampa della mascotte dell'edizione in corsa (quest’anno il “Boes"): lo indosseranno per tutto il mondo nelle gare internazionali facendo sì che parte della nostra cultura possa viaggiare anche per canali non convenzionali.

Fonte http://www.cagliariturismo.it/


SCHEDA EVENTO

BJJ Summer Week Cagliari 2020

La più grande manifestazione internazionale dedicata al Jiu Jitsu brasiliano a Cagliari dal 14 al 22 settembre

BJJ Summer Week Cagliari 2020
Data inizio: 14 settembre 2020
Data fine: 22 settembre 2020
Dove: Palazzetto del Coni
Indirizzo: Via degli Sport
Località: Cagliari, Sardegna 09126

World Padel Tour, a Cagliari dal 6 al 13 settembre 2020

 

World Padel Tour Cagliari 2020

World Padel Tour, a Cagliari dal 6 al 13 settembre 2020

Il World Padel Tour, la Champions League del Padel, arriva per la prima volta nella storia in Italia.

Cagliari sarà la host city di un evento sportivo unico, durante il quale le stelle internazionali di questo sport daranno spettacolo. Dopo anni di attesa avremo l’opportunità di ammirare da vicino le stelle internazionali del padel pronte a dare spettacolo.

La combinazione di bellezza e varietà dei paesaggi, clima mite e calorosa ospitalità di una popolazione depositaria di tradizioni millenarie fa della Sardegna la sede ideale per l’organizzazione di grandi eventi sportivi.

Tutta l’organizzazione ringrazia la Regione Autonoma della Sardegna, l’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio e la Citta di Cagliari per aver riconosciuto il grande valore del World Padel Tour anche come mezzo per lanciare un segnale forte di rinascita e fiducia dopo i difficili mesi trascorsi e continuare a comunicare al mondo intero il territorio sardo, l’offerta turistica immensa dell’isola e la ricchezza delle sue millenarie tipicità.

Il World Padel Tour porta ogni anno migliaia di appassionati a seguire la massima espressione del padel internazionale, con tappe che si svolgono in Spagna, in Argentina, Messico, Inghilterra, Brasile, Francia, Belgio e Svezia ed ora anche in Italia: un lungo cammino attraverso i continenti che porta il top dei giocatori a scontrarsi per scalare la classifica mondiale.

Le tappe del Tour riescono a creare sempre un’atmosfera di grande vitalità ed intrattenimento.

La velocità e la spettacolarità del gioco, il pubblico appassionato e la bellezza delle città ospitanti contribuiscono a creare uno show magnifico.

La tappa di Cagliari sarà la prima del WPT a giocarsi fuori dalla Spagna dopo l’emergenza coronavirus. Incroceranno le pale tutti i migliori, dai due bombardieri spagnoli Ale Galan-Juan Lebron all’esperto duo formato da Navarro e dal brasiliano Pablo Lima. Senza scordare gli argentini dal puro talento Franco Stupaczuk-Sanyo Gutierrez e il mix tra l’eterno Fernando Belasteguin e il baby Agustin Tapia: 20 anni di differenza e non sentirli. Tra le donne, curiosità per la veterana Marta Marrero e per Ari&Ale, Ariana Sanchez e Alejandra Salazar, vincitrici dell’ultimo Masters.

Dal 6 al 13 settembre l'isola ospiterà tutte le partite, dalle prequalificazioni alla finale dell'Open e l'intero torneo si giocherà in due location speciali ricche di fascino, storia e tradizione.

Il Tennis Club Cagliari accoglierà i migliori giocatori del pianeta in cinque campi, dove si giocheranno la maggior parte dei duelli, comprese le fasi finali. Inoltre, nel cuore di Cagliari, al Bastione di Saint Remy, si installerà un campo spettacolare con vista sulla città in una cornice mozzafiato e maestosa.

La competizione

Il tabellone principale del Sardegna Open 2020 prevede 28 coppie (maschili/femminili). Nello specifico le prime 22 del ranking mondiale, 2 wild card e 4 provenienti dalla fase di "previa".

Al tabellone principale potranno accedere direttamente le migliori 22 coppie del ranking WPT + 2 wild card (World Padel Tour).

Nella fase di "previa" potranno accedere, invece, 16 coppie direttamente dal ranking WPT (8 coppie per il circuito femminile) e 8 coppie provenienti dalla fase di "pre-previa". Questa fase porterà alla individuazione di n. 4 coppie inserite poi nel tabellone principale.

Alla fase di "pre-previa" potranno accedere le successive coppie provenienti dal ranking WPT e 4 wild card (3 per il circuito femminile) scelte in collaborazione con la FIT.

Biglietti disponibili online all'indirizzo www.ticketone.it/artist/world-padel-tour

Fonte http://www.cagliariturismo.it/


SCHEDA EVENTO

World Padel Tour a Cagliari

Dal 6 al 13 settembre la Sardegna con Cagliari ospiterà tutte le partite del Il World Padel Tour, la Champions League del Padel, per la prima volta nella storia in Italia.

World Padel Tour a Cagliari
Data inizio: 06 settembre 2020
Data fine: 13 settembre 2020
Dove: Tennis Club Cagliari
Indirizzo: Via Francesco Gemelli, 1
Località: Cagliari, Sardegna 09129

Go to top