Menu
Sei qui: SardegnaArticoliSagre e GastronomiaVini Buoni d'Italia 2018: Ecco tutti i vini sardi premiati!

Vini Buoni d'Italia 2018: Ecco tutti i vini sardi premiati!

corone vini buoni italia 2018

Sono stati proclamati vini e le etichette vincitrici delle Corone 2018, ovvero del massimo riconoscimento rilasciato ai vini di eccellenza dalla guida "Vini Buoni d’Italia 2018", edita dal Touring Club Italiano e che ha peculiarità di prender ein considerazione unicamente vini provenienti da vitigni autoctoni presenti nella penisola italiana da almeno 300 anni. Lo scopo è proprio quello di esaltare e promuovere la tradizione enologica italiana, il territorio e la tipicità.

Bene, come si diceva le commissioni dei 21 coordinatori regionali riuniti a Villa di Toppo Florio a Buttrio hanno assegnato il massimo riconoscimento ai vini d’eccellenza, alla Sardegna sono andate 9 corone (il massimo riconoscimento) e 3 Golden Star (il secondo premio della guida Vinibuoni d’Italia 2018). Lo scorso anno ottenemmo ben 13 Corone.

Vini sardi che hanno ottenuto le Corone:

  • Cantina Santa Maria La Palma - Monica di Sardegna Doc Superiore 2015
  • Cantine di Dolianova - Nuragus di Cagliari Doc Perlas 2016
  • Cherchi Giovanni Maria - Isola dei Nuraghi Igt Rosso Luzzana 2015
  • Contini - Vernaccia di Oristano Doc Antico Gregori
  • Poderi Parpinello - Cannonau di Sardegna Doc Riserva 2014
  • Siddùra - Vermentino di Gallura Docg Superiore Maìa 2015
  • Silvio Carta - Vernaccia di Oristano Doc Riserva 2004
  • Tenuta Masone Mannu - Vermentino di Gallura Docg Superiore Costarenas 2016
  • Zarelli Vini - Malvasia di Bosa Doc Licoro 2013

Puoi scoprire qui tutti i vini italiani premiati con le Corone 2018

Vini sardi che hanno ottenuto le Golden Star:

  • Cantina Gallura - Vermentino di Gallura Docg Vendemmia Tardiva Canayli 2015
  • Siddùra - Isola dei Nuraghi Igt Cagnulari Bàcco 2015
  • Surrau - Vermentino di Gallura Docg Sciala 2016

Puoi scoprire qui tutti i vini italiani premiati con le Golden Star 2018.

Articolo scritto via ANSA e Strade del Vino.

Go to top