Menu
Sei qui: SardegnaArticoliSagre e GastronomiaEnogastronomia e socialità, ecco i segreti dei centenari sardi!

Enogastronomia e socialità, ecco i segreti dei centenari sardi!

centenari sardegna

Dagli USA alla Sardegna per meglio comprendere il miracolo della longevità dei sardi soprattutto tra gli uomini, è il viaggio compiuto da un team di studiosi coordinato dalla giornalista Cynthia McFadden, tra i quali spiccano anche il giornalista ed esploratore statunitense Dan Buettner del National Geographic e una troupe televisiva dell'emittente NBC.

La spedizione staunitense ha girato per la nostra isola - una delle Zone Blu, le aeree a maggior concentrazione di centenari al mondo - per quasi una settimana visitando tra l'altro sia Perdasdefogu, dove riesiede la famiglia più longeva del mondo, che Villagrande Strisaili, comune che vanta gli uomini più longevi al mondo.

L'attenzione degli studiosi, proprio nell'anno dell' EXPO 2015 di Milano è stata atrattata dalla genuinità dei nostri cibi a chilometri zero della nostra tradizione e dallo stile dei vita degli anziani intervistati. Insomma vino, olio, pane fatto in casa ma anche tanto movimento e un'ambiente sociale sano, come riassunto in un bell'articolo sull'ANSA. E' il così detto "invecchiamento attivo".

Contestualmente sono stati diffusi i dati degli studi sui segreti della longevità in Sardegna, condotti dall'Università di Cagliari in collaborazione con la Southampton University. Il merito sarebbe sia anche delle predisposizioni genetiche che dell'inclusività dell'anziano all'interno del nucleo familiare.

Insomma la Sardegna come non mai è l'isola della qualità della vita (o se preferite "La qualità della vita come estetica dell'esistenza"), un concetto che grazie anche a questa inchiesta a stelle strisce si appresta a girare per il mondo, potrebbe essere questa la vera ricchezza della nostra isola, sulla quale investire e prepare un futuro più roseo per la nostra terra e i suoi abitanti. Altro che trivellazioni, bombe e petrolchimici.

Go to top