Menu
Sei qui: SardegnaArticoliSagre e GastronomiaTiros e Fòla, il vino gallurese premiato a Mundus Vini, in Germania!

Tiros e Fòla, il vino gallurese premiato a Mundus Vini, in Germania!

cantina-siddura-vini

La notizia l'ha data nella giornata di ieri il quotidiano La Nuova Sardegna, la cantina Siddura di Luogosanto ha infatti vinto due medaglie - una d'oro e l'altra d'argento -, al prestigioso premio internazionale "Mondus Vini 2014", in Germania.  Il tutto con due vini della vendemmia del 2012, la medaglia d'oro è andata a Tiros, l’ultimo nato nella cantina gallurese (un rosso all'85% Sangiovese e al 15% Cabernet Sauvignon, coltivato tra Luras e Usini, che gode del marchio Igt Colli del Limbara) mentre la medaglia d’argento è andata al Cannonau Doc Sardegna Fola. Conosciamo meglio questi vini:

Il Tiros viene così descritto nel bel sito della cantina Siddura (sopra vedete uno screenshot): "Anche in Sardegna si possono fare vini dal gusto affascinante e suadente, giustamente affinati in rovere, senza che quest’ultimo prenda però mai il sopravento. Un taglio di uve Sangiovese e Cabernet, che la cantina ha voluto congiungere in un blend armonioso e persistente. Un vino dal lungo affinamento, che secondo il nostro giudizio non doveva mancare a completamento della lunga lista di vini prodotti dalla cantina. NOMEN EST OMEN: TIROS (etrusco) – vino" (scheda completa del Tiros).

Quanto al Fòla invece: "Fòla rappresenta l’essenza del Cannonau. Vigneti che la cantina segue direttamente, monitorando la maturazione della buccia e la gradazione attraverso analisi sensoriali e di laboratorio. In Sardegna quest’uva ha trovato il suo habitat ideale e solo qui raggiunge quella ricchezza aromatica e polifenolica che la rendono unica nel suo genere. Un vino irruento, moderatamente alcolico, ricco in estratto. NOMEN EST OMEN: FOLA (gallurese) – favola" (scheda completa del Fòla).

Il Premio Internazionale del Vino Mundus Vini è un concorso organizzato ogni anno in Germania sin dal 2001 per vini provenienti da tutte le zone di produzione del mondo e al quale partecipano oltre 6 mila vini ogni anno. Tanti anche i giurati, ben 150 provenienti da ben 26 diversi paesi.

Una buona notizia anche se si considera che dagli ultimi dati appena diffuse sulle abitudini degli italiani pare che si cerchi meno la quantità e più la qualità. Con il Cannonau che conquista la seconda posizione nella classifica nazionale dei vini emergenti, con una crescita del 17.2%. D'altronde sempre in più ritengono che tra i segreti della longevità dei sardi ci sia proprio il Cannonau, anche all'estero! 

Go to top