Menu
Sei qui: SardegnaArticoliMusica, Arte e Cultura

Musica, Arte e Cultura

Eventi di Natale a Sinnai, il 23 dicembre il "Concerto Gospel"

 

Concerto Gospel Sinnai 2019

Concerto Gospel Sinnai 2019

Eventi a Sinnai: Lunedì 23 dicembre. Teatro civico di Sinnai ore 21:00; l’Associazione Culturale Sweet Music ha organizzato il Concerto Gospel di Natale con un gruppo che approda in Sardegna direttamente dagli Stati Uniti i JP & THE SOUL SINGERS.

Un concerto che in realtà è un vero e proprio show che ripropone le interpretazioni più strettamente natalizie e tradizionali, ma in chiave giovane e moderna, dove stile, eleganza e presenza scenica sono importanti quanto tradizione, vocalità e tema cantato.

Un modo caldo e coinvolgente per avvicinarsi a questa festa così sentita. Lo spirito del Natale sta anche nella musica e nessuna musica può essere migliore di un Gospel trascinante e coinvolgente per celebrarlo; infatti Gospel significa “buona novella” e perciò che si svolga in Chiesa o in un bel teatro questo spettacolo ed i suoi protagonisti sapranno come far sentire il pubblico parte di un qualcosa di più grande, di unico; la musica Gospel infatti è una delle più rappresentative e vitali forme artistiche Afro-Americane, strettamente connessa con il sentimento religioso di questo popolo. Sarà quindi una grande possibilità di vivere un’esperienza illuminante, un tuffo in mondo musicale che lascerà a bocca aperta bambini e adulti di ogni età.

In questo concerto la tradizione Gospel si rinnova con arrangiamenti moderni ed entusiasmanti. Sarà impossibile non battere le mani a tempo per accompagnare queste magnifiche voci, ed alcuni si alzeranno in piedi per ballare sulle note delle più famose canzoni Gospel, d’altronde è Natale! e non mancheranno di sicuro quei brani che “fanno Natale” nell’immaginario di tutti noi sin dall’infanzia.

Un progetto che è pura espressione musicale e corale di gioia sensibilità e speranza. E proprio questo genere per le sue caratteristiche di profondità e comunicativa rappresenta il modo ideale per parlare di temi quali pace, speranza, condivisione e del vero senso della vita.

Il pubblico si troverà avvolto da una musica d’impatto, viva, gioiosa, che saprà parlare dritto al cuore di ciascuno trasmettendo le calde emozioni e la spiritualità che racchiudono il significato più profondo del Natale.

Prevendita presso box office
Viale Regina Margherita 43 Cagliari tel. 070.657428;
informazioni sulla pagina Facebook Sweet Music e al numero 329 3249082.

Culto delle Acque in Sardegna, escursione domenica 8 dicembre

 

culto acqua sardegna

Cosa si intende quando si parla di "Culto delle Acque"?

Quando e da chi veniva praticato in Sardegna?

Domenica 8 dicembre, ore 9.30 a Nuoro, insieme agli esperti della Nooraghe potrete approfondire quest'affascinante tematica, scoprendo insieme storie e riti della Sardegna.

L'itnerario è finalizzato a a conoscere alcuni dei più significativi santuari del “Culto delle Acque” nella Barbagia nuragica del territorio nuorese, con visite guidate in 3 meravigliose aree archeologiche.

PROGRAMMA:

ore 9:30. Partenza da Nuoro (Viale Sardegna fronte Ex-Artiglieria)
ore 10:00. Tombre dei Giganti di Madau (Fonni)
ore 11:00. Santuario Nuragico di Gremanu (Fonni)
ore 13:00. Pranzo semplice in agriturismo con salumi, formaggi e verdure.
ore 15:00-16:15. Complesso Nuragico di Noddule, Nuoro

Poiché nella zona vi sono le attività dedicate ad Autunno in Barbagia, è anche possibile scegliere le sole visite nei siti di Madau e Gremanu a Fonni ad un costo di 15 euro a persona.

Per chi volesse l'incontro può avvenire direttamente presso il sito archeologico di Madau (Fonni) alle ore 10:00.

Le prenotazioni dovranno avvenire entro le ore 18 del 6 dicembre.

Itinerario per automuniti, totale Km dalla partenza all’ultima tappa: 71

Sarete accompagnati da una nostra guida che garantirà la scoperta approfondita ed esaustiva dei siti, i quali sono considerati dagli studiosi fra i più importanti e complessi santuari della Sardegna Nuragica.

Gli orari delle tappe intermedie potranno variare leggermente.

La guida può, in caso di richiesta specifica, trasportare fino a n°3 visitatori.

I visitatori avranno diritto automaticamente alla copertura assicurativa aziendale RC e infortuni inclusa nel ticket. Sono inclusi anche i biglietti d'accesso per le aree archeologiche.

Si consiglia un abbigliamento comodo e caldo, scarpe adatte per i sentieri sterrati o umidi ed erbosi all’interno delle aree archeologiche, acqua e snack.

Non potete partecipare in questa data? Nessun problema. Infatti l'itinerario del Culto delle Acque è SEMPRE prenotabile in qualsiasi variante e data di vostra scelta.

Adulti 30 euro, dai 6 ai 12 anni 15 euro, sotto i 6 anni è gratuito.

 

Per prenotare potete telefonare al numero:

+39 3209478405 - 3495041453 (anche whatsapp) o scrivere una e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lìberos presenta: Marcello Fois a Olbia, Valledoria e Sassari

 

marcello fois pietro paolo

Lìberos: Marcello Fois presenta “Pietro e Paolo”

il 3 dicembre a Olbia, il 4 a Valledoria e il 5 a Sassari

Diventare adulti significa “nient’altro che prepararsi a distruggere, con un soffio, il castello di carte che abbiamo costruito da bambini”. Amicizia, onore e guerra nell'ultimo romanzo di Marcello Fois dal titolo “Pietro e Paolo (Einaudi, 2019). I capitoli, numerati alla rovescia, sono una sorta di countdown verso l'epilogo.

Tre le date organizzate insieme a Lìberos: martedì 3 dicembre a Olbia (Attico Corso Umberto I, 33) a partire dalle 19 nell'ambito di “Tinte fosche-Autunno in noir”, dove sarà introdotto da Salvatore Gusinu; mercoledì 4 dicembre nell'Aula Consiliare di Valledoria (ore 18) per il Festival “La Valle dei Doria” dove dialogherà con Pier Giorgio Pinna; giovedì 5 dicembre al Vecchio Mulino di Sassari, in via Frigaglia (ore 18) lo scrittore sarà presentato da Sante Maurizi.

Il libro - Marcello Fois torna in Sardegna, la terra da cui ci si allontana senza mai andarsene, per raccontare «una storia sull’amicizia, sulla fede e sulla fiducia». Pietro e Paolo sono «nati diversamente», anche se nello stesso anno, il 1899, e nello stesso paese, Lollove, in Barbagia. Paolo è figlio di don Pasqualino, ricco possidente, Pietro di un pastore alle sue dipendenze. Uno sa leggere e scrivere, l'altro conosce il linguaggio della natura; Pietro è forte, è il «verbo ausiliare» dell'amico, sempre pronto a sorreggere, consolare, a essere la guida nelle avventure infantili.

La guerra li porta lontano, nel continente, entrambi vengono imprigionati in abiti estranei e imperfetti, ascoltano dialetti mai sentiti, scorgono orizzonti sconosciuti. L'amicizia e le promesse vengono messe alla prova: «Non lasciarmi» dice Paolo, e lo scudiero, il figlio del servo, si fa carico dell'amico più fragile e sprovveduto. Riuscirà a mantenere la promessa e il patto fatto con don Pasqualino, l'impegno di riportarlo a casa?

L'autore - Marcello Fois è nato a Nuoro nel 1960. Vive e lavora a Bologna. Ha pubblicato, tra gli altri, Picta (marcos y marcos 1992; vincitore del Premio Calvino 1992), Ferro Recente (Granata Press, 1992), Meglio morti (Granata Press, 1993), Sheol (Hobby & Work, 1997), Sempre caro (Il Maestrale, vincitore del Premio Scerbanenco 1998) , Dura madre (Einaudi, 2001), Piccole storie nere (Einaudi, 2002), Memoria del vuoto (Einaudi, 2006; vincitore del Premio Super Grinzane Cavour 2007, Premio Volponi 2007 e Premio Alassio 2007) e Stirpe(Einaudi, 2009; vincitore del Premio Città di Vigevano 2010 e del Premio Frontino Montefeltro 2010).

Fois è anche sceneggiatore per la Tv (Distretto di Polizia) e ha scritto pure un libretto operistico tratto dal romanzo di Valerio Evangelisti “Tanit”.

Qui c’è aria di Cultura, a Tempio dal 22 al 24 novembre 2019

 

fiera regionale libro tempio 2019

Fiera regionale del libro a Tempio

Il 22, 23 e 24 novembre, nello Spazio Faber e nella Casa del Fanciullo di Tempio Pausania

Booking.com

L’editoria sarda ritorna protagonista di una nuova mostra regionale del libro, conquistando un importante palcoscenico nel cuore della Gallura. Il 22, 23 e 24 novembre, nello Spazio Faber e nella Casa del Fanciullo di Tempio Pausania, si svolgerà la prima edizione di “Qui c’è aria di Cultura”, iniziativa promossa e finanziata dall’assessorato regionale alla Cultura e organizzata dall’amministrazione comunale tempiese di concerto con l’Associazione Editori Sardi, e in collaborazione con la libreria Bardamù.

Saranno tre giornate di appuntamenti tra presentazioni di libri, incontri con scrittori, meeting con le scuole, conferenze, mostre, aperitivi letterari, spettacoli e proiezioni di docu-film.

Il tutto a partire dall’omaggio, nella sua città natale, alla memoria di un grande intellettuale come Manlio Brigaglia, al quale sarà intitolata la Sala Convegni del Palazzo degli Scolopi. L’evento è inserito all’interno del circuito internazionale di promozione “L’isola dei libri”, la mostra diffusa dell’editoria libraria sarda nata dalla volontà di valorizzare, e rendere più capillare, la presenza delle opere pubblicate in Sardegna in tutto il territorio regionale.

«Siamo molto soddisfatti per la sinergia lavorativa con cui la Regione, il Comune e l’AES hanno collaborato. – affermato l’assessore regionale alla Cultura, Andrea Biancareddu, durante la conferenza stampa di presentazione –. È una fiera del libro importante, anche perché Tempio è città di cultura. Ci mancava. Qui la cultura del libro e della lettura è sempre stata all’ordine del giorno. Questo è il coronamento degli sforzi fatti dalle varie amministrazioni ed è un orgoglio per me che sono tempiese poter raccogliere qualche frutto».

«Stiamo proseguendo nella direzione già tracciata da tempo, quella della valorizzazione e della promozione della cultura libraria – ha specificato il vicesindaco Gianni Addis – l'obiettivo è quello di rafforzare il rapporto tra il Sistema Bibliotecario ed il mondo del libro mettendo in campo delle azioni che possano potenziare il rapporto con gli utenti fruitori e che possano sostenere l'editoria sarda garantendo una vetrina d'eccezione anche in Gallura».

«L’iniziativa è riuscita a coinvolgere ben trentuno case editrici – ha spiegato presidente dell’AES, Simonetta Castia –. Conferma della rinnovata compattezza dell’AES, che funge da soggetto catalizzatore per la rete di tutti gli editori indipendenti sardi, che saranno presenti a novembre in Gallura. Siamo felici di essere qui e auspichiamo che possa esserci un ulteriore sviluppo nel futuro».

Il programma è studiato in perfetta sintonia con “Noi e il mondo” (concept collegato al “Gioco del mondo”, tema della trentaduesima edizione del Salone del libro di Torino), che poggia attorno al discorso delle comunità e del territorio che si autorappresentano. Un tema per il quale la cultura non contempla frontiere né confini, ma frantuma i muri e supera le divisioni.

L’inaugurazione si terrà venerdì alle 10.30 al Palazzo degli Scolopi, con l’apertura dei lavori da parte di Andrea Biancareddu, assessore Regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, e gli interventi del vicesindaco, Gianni Addis, del consigliere delegato alla cultura Giovanni Marco Usai, dell’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Franco Marotto, e della presidente dell’AES, Simonetta Castia.

Alle 11, l’intitolazione della Sala lettura a Brigaglia sarà accompagnata dalla presentazione del libro di Franco Fresi, “Manlio Brigaglia. Ricordi di una vita” (Soter editrice), impreziosita dagli interventi di Salvatore Tola e Sandro Ruju, autori del libro “Manlio Brigaglia. Tutti i libri che ho fatto” (Mediando Edizioni).

Nel pomeriggio, per la sezione “Infiniti spazi”, alle 16.15 sarà inaugurata la mostra artistica “Noi e il mondo”, a cura di AES e Casa Falconieri. Si prevede di allestire un originale percorso creativo e artistico, portando a Tempio il risultato della performance inscenata al Lingotto di Torino per il Salone del libro, e che vuole replicare anche a Tempio Pausania la straordinaria operazione realizzata nel 1981 da Maria Lai, l’artista internazionale che condivise con gli abitanti di Ulassai l’azione di legare tra di loro, con un nastro celeste, le case e il monte del paese, quale esortazione a superare le divisioni interne della comunità.

Si esporrà il bellissimo nastro di stoffa decorato realizzato dall’artista Gabriella Locci, arricchito di passi letterari tratti dalla letteratura sarda.

La serata prevede numerosi incontri con gli autori per la sezione “Tra Isola e mondo”. Mediando Edizioni propone “Nuraghi Paesaggi e stagioni” di Salvatore Pirisinu, che dialogherà con l’archeologo Rubens D’Oriano e con l’editrice Simonetta Castia. NOR presenta “Piccinni in Castòrias” di Giuseppe Tirotto, mentre Newton ComptonIl quadro segreto di Leonardo” di Fabio Delizzos, che dialogherà con Giuseppe Pulina.

Alle 21 la serata prosegue con lo spettacolo multimediale e musicale “Snowflake. Storia di un fiocco di neve” proposto dalla compagnia di danza “Moviment’arti” di Tempio, con introduzione di Dario Maiore.

Sabato la libreria Bardamù alle 10 darà spazio al dibattito “Editore, libraio: un mestiere difficile”, con la partecipazione di Simonetta Castia, Giuseppe Podda, Paolo Sorba, Massimo Dessena ed Elia Cossu.

A partire dalle 12 allo Spazio Faber, Giuseppe Pulina introdurrà ben sette volumi editi in Sardegna. Per Carlo Delfino Editore, l’autore Umberto Oppus presenta “La spada e la Gloria” confrontandosi con Fabio Marcello. Nel pomeriggio Paolo Sorba Editore propone “Poesie e rime che raccontano” di Andrea Muzzeddu, che sarà affiancato da Zelindo Pucci. Per la NOR arriva “Su grodde bos at a contare de me”, di Nanni Falconi, con la moderazione di Emiliano Deiana. Per Condaghes, l’autore Roberto Deriu presenta “La pantera di Bultei” assieme ad Alberta Zancudi. Per Arkadia, Ilario Carta propone “Espiazioni collettive”. Infine Carlo Delfino presenta “Il marchio del ginepro” di Gabriella Ghisu, con letture e interventi di Antonella Masala seguite in chiusura dalle esibizioni del balletto di Sassari “Emmeleia”.

Domenica mattina alle 11, la libreria Bardamù ospiterà l’inaugurazione di una seconda mostra, “Il mondo illustrato di Simone Sanna”, per proseguire con l’Aperitivo letterario dedicato a Fabrizio De André “Fratello senza peccato”, presentato da Brunella Lottero, con intervento musicale in chiusura di Daniela Pes.

Dalle 16.15 allo Spazio Faber ritornano gli incontri con gli autori della sezione “Tra isola e mondo”. Per Arkadia Editore, Mara Damiani presenta il suo “Carrasecare design”, mentre per Aipsa, Maria Tiziana Putzolu illustrerà al pubblico il suo “Eva Canta”. Seguirà l’atteso incontro con il giovane scrittore Matteo Porru, vincitore del Premio Campiello Junior, che sarà intervistato da Salvatore Taras.

Alle 19 alla Casa del fanciullo la letteratura incontra il cinema, grazie alla proiezione del documentario “Manlio Brigaglia”, contenuto extra del film “Uno sguardo alla terra” distribuito da Istituto Luce Cinecittà. Intervengono il regista Peter Marcias e Paolo Serra (Società Umanitaria di Carbonia).

La manifestazione si chiude alle 20 con l’evento reading “Enrico Costa racconta… Il muto di Gallura” realizzato in collaborazione con il Circolo Culturale Aristeo, nell’interpretazione di Daniele Monachella.

Sono previsti inoltre numerosi laboratori didattici e incontri con gli studenti delle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo di piazza Libertà, della scuola primaria di San Giuseppe, del Liceo artistico De André, del Liceo Classico Dettori e dell’Istituto Tecnico Pes-Ferracciu.

PROGRAMMA

Venerdì 22 novembre

Palazzo degli Scolopi

ore 10.30 inaugurazione. Saluto del vicesindaco, Gianni Addis. Intervengono il consigliere delegato alla Cultura Franco Marotto e Simonetta Castia, presidente dell’associazione Editori sardi. Apertura e intervento di Andrea Biancareddu, Assessore Regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

ore 11.00 _ Omaggio a Manlio Brigaglia

Intitolazione della sala convegni del Palazzo degli Scolopi. Presentazione del libro di Franco Fresi Manlio Brigaglia. Ricordi di una vita, Soter Editrice. Intervengono Salvatore Tola e Sandro Ruju, autori del libro Manlio Brigaglia. Tutti i libri che ho fatto, Mediando Edizioni

Sezione INFINITI SPAZI – Spazio Faber

ore 16.15 _ Inaugurazione della mostra Noi e il mondo

A cura di AES e Casa Falconieri

Partecipano Dario Piludu e Gabriella Locci

Sezione TRA ISOLA E MONDO - INCONTRI CON GLI AUTORI – Spazio Faber

ore 17.00 _ Nuraghi Paesaggi Stagioni _ Mediando Edizioni

Dialogano con l’autore Salvatore Pirisinu, Rubens D’Oriano e Simonetta Castia

ore 17.45 _ Isabella Mastino presenta Il viaggio. Breve antologia di Grazia Deledda

_ Alfa Editrice

ore 18.30 _ Piccinni in castorias _ NOR Edizioni. Dialoga con l’autore Giuseppe Tirotto, Salvatore Taras

ore 19.15 _ Il quadro segreto di Leonardo _ Newton Compton. Dialoga con l’autore Fabio Delizzos, Giuseppe Pulina, a cura di Libreria Bardamù.

Modera la serata Salvatore Taras

Sezione INFINITI SPAZI – Casa del fanciullo

ore 21.00 _ Snowflake. Storia di un fiocco di neve

Spettacolo multimediale e musicale a cura di Moviment’Arti. Introduce Dario Maiore

Sabato 23 novembre

Libreria Bardamù

ore 10.00 _ Dibattito Editore, libraio: un mestiere difficile. Con la partecipazione di Simonetta Castia (AES), Giuseppe Podda (Edizioni Il Maestrale), Paolo Sorba (Paolo Sorba Edizioni), Massimo Dessena (Max88), Elia Cossu (Libreria Cyrano di Alghero).

» Sezione TRA ISOLA E MONDO - INCONTRI CON GLI AUTORI – Spazio Faber

ore 12.00 _ La spada e la gloria _ Carlo Delfino Editore

Dialoga con l’autore Umberto Oppus, Fabio Marcello

ore 16.00 _ Andrea Muzzeddu presenta Poesie e rime che raccontano _ Paolo Sorba Editore

Dialoga con l’autore Andrea Muzzeddu, Zelindo Pucci

ore 16.45 _ Su grodde bos at a contare de me _ NOR Edizioni

Dialoga con l’autore Nanni Falconi, Emiliano Deiana

ore 17.30 _ Nulla nasca più per morire _ Taphros Editrice

Dialoga con l’autore Francesco Carbini, Andrea Muzzeddu

ore 18.15 _ La pantera di Bultei _ Condaghes

Dialoga con l’autore Roberto Deriu, Alberta Zancudi

ore 19.00 _ Espiazioni collettive _ Arkadia Editore

Dialoga con l’autore Ilario Carta, Giuseppe Pulina

ore 19.45 _ Il marchio di ginepro, di Gabriella Ghisu _ Carlo Delfino Editore

Letture e interventi di Antonella Masala, in chiusura esibizioni del balletto di Sassari “Emmeleia”

Modera la serata Giuseppe Pulina

Domenica 24 novembre

Sezione INFINITI SPAZI – Libreria Bardamù

ore 11.00 _ Inaugurazione della mostra Il mondo illustrato di Simone Sanna

» Sezione APERITIVO LETTERARIO – Libreria Bardamù

ore 12.00 _ Brunella Lottero presenta Fratello senza peccato _ Paolo Sorba Editore

Modera l’incontro Giuseppe Pulina, intervento musicale in chiusura di Daniela Pes

Sezione TRA ISOLA E MONDO - INCONTRI CON GLI AUTORI – Spazio Faber

ore 16.15 _ Mara Damiani presenta Carrasecare design _ Arkadia Editore

ore 17.00 _ Maria Tiziana Putzolu presenta Eva canta _ Aipsa Edizioni

ore 18.00 _ Incontro con Matteo Porru, vincitore del Premio Campiello Junior

» Sezione CINEFORUM SARDO – La casa del fanciullo

ore 19.00 _ Proiezione del documentario Manlio Brigaglia, contenuto extra del film Uno sguardo

alla Terra distribuito da Istituto Luce Cinecittà

Intervengono il regista Peter Marcias e Paolo Serra (Società Umanitaria di Carbonia)

Sezione INFINITI SPAZI – La casa del fanciullo

ore 20.00 _ Enrico Costa racconta... Il muto di Gallura. Con la partecipazione di Daniele Monachella, in collaborazione con il Circolo Aristeo di Sassari.

Modera la serata Salvatore Taras

EDITORI ADERENTI ALL’INIZIATIVA

Abbà / Cagliari

Aipsa / Cagliari

Alfa Editrice / Quartu S. Elena

Arkadia / Cagliari

AM&D Editore / Cagliari

Carlo Delfino Editore / Sassari

Catartica Edizioni / Sassari

Condaghes / Cagliari

Cuec Editrice / Cagliari

Domus de Janas / Selargius

Edes / Sassari

Edizioni della Torre / Cagliari

Edizioni Enrico Spanu / Cagliari

Edizioni Segnavia / Sassari

Phileas / Aggius

G.C. Edizioni / Quartu S. Elena

Grafica del Parteolla / Dolianova

Ilisso / Nuoro

Imago Multimedia / Nuoro

Il Maestrale / Nuoro

Iskra Edizioni / Ghilarza

La Zattera Edizioni / Cagliari

Logus mondi interattivi / Cagliari

Magnum / Sassari

Mediando Edizioni / Sassari

Nor / Ghilarza

Paolo Sorba Editore / La Maddalena

Papiros / Nuoro

PTM / Mogoro

Soter Editrice / Villanova Monteleone

Taphros / Olbia

http://www.comune.tempiopausania.ot.it

"Cento anni e non li dimostra" Storia, Storie e prospettive del sito archeologico di Romanzesu

 

bitti romanzesu 100 anni

CENTO ANNI E NON LI DIMOSTRA - Storia, Storie e prospettive del sito archeologico di Romanzesu

Bitti, sabato 9 novembre ore 09.30 Salone Parrocchiale.

Nell'ambito delle celebrazioni per i cento anni dalla scoperta di Romanzesu si terrà la giornata di studi "CENTO ANNI E NON LI DIMOSTRA" Storia, storie e prospettive del sito archeologico di Romanzesu.

La Cooperativa Istelai è lieta di invitarVi a: "CENTO ANNI E NON LI DIMOSTRA - Storia, Storie e prospettive del sito archeologico di Romanzesu". Appuntamento conclusivo della rassegna di eventi dedicata ai "100 anni della scoperta di Romanzesu"- #Bitti 9 Novembre 2019, H 9.30 Salone Parrocchiale.

https://www.romanzesu.sardegna.it/

Villaggio Santuario Nuragico di Romanzesu

Un incontaminato scrigno naturale di sughere e suggestivi affioramenti granitici custodisce uno dei più preziosi ed affascinanti lasciti della civiltà nuragica: il Villaggio-Santuario di Romanzesu |Bitti (NU) Sardegna-IT|.

Sette campagne di scavo effettuate tra la fine degli anni ’80 ed il 2001 hanno riportato in luce una modesta porzione della superficie archeologica residua, estesa diversi ettari, restituendo una complessità monumentale sconosciuta a buona parte dei pochi centri cerimoniali di epoca nuragica noti nell’isola.

I riferimenti cronologici ad oggi disponibili fissano nel corso del XV sec. a.C. la fase d’impianto dell’abitato nuragico, al XIII-XII sec. a.C. la sua trasformazione in villaggio-santuario ed infine agli inizi del VII sec. a.C. il momento dell’apparente abbandono.

Una straordinaria ricchezza di soluzioni architettoniche caratterizza sia gli edifici sacri sia le strutture a destinazione d’uso non cultuale con, in alcuni casi, monumenti di tipologia unica o che propongono varianti inedite rispetto a quanto già documentato altrove.

Le architetture utilizzano in modo pressoché esclusivo il granito locale e pur senza riproporre le raffinate tessiture murarie della fonte sacra di Su Tempiesu, del pozzo di Santa Cristina o di altri edifici in opera cosiddetta isodoma, sono di grande impatto visivo e affascinano per l’originalità progettuale e per la complessità e le dimensioni dell’esperienza costruttiva. Il cuore monumentale di Romanzesu è costituito dal tempio a pozzo con annesso uno straordinario allestimento articolato in più ambienti gradonati che definiscono con accenti di evidente teatralità lo spazio cerimoniale per riti collettivi legati al culto delle acque.

Due tempietti a pianta rettangolare del tipo cosiddetto a megaron, un grande recinto sub-ellittico con sacello centrale e probabile percorso rituale “labirintico” incentrato su ingressi sfalsati e infine un’ulteriore struttura a pianta rettangolare associata a tre betili, connessa forse ad un culto eroico e legata ad un eccezionale rinvenimento di perle d’ambra, completano il panorama degli edifici sacri di Romanzesu.

Capanne a pianta circolare e ovoidale, una grande abitazione con tre ambienti aperti su un cortile comune, cinque grandi capanne delle riunioni con sedile perimetrale e in due casi con focolare centrale forniscono infine le prime indicazioni su un vasto tessuto insediativo dalla fisionomia ancora in gran parte indistinta.

 

COOP ISTELAI
Via Mameli, 52 - 08021 Bitti (NU) Sardegna - IT  Tel: 0784 414314 - 333 3211346
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Go to top