Menu
Sei qui: SardegnaArticoliMusica, Arte e CulturaGiro di boa per il 377 Project del musicista sardo Sebastiano Dessanay.

Giro di boa per il 377 Project del musicista sardo Sebastiano Dessanay.

 

Sebastiano Dessanay 377project foto francesca ardau

Giro di boa per il 377 Project
del musicista sardo Sebastiano Dessanay.

Domenica 2 giugno il viaggio del compositore cagliaritano
arriva ad Erula, in provincia di Sassari, dove alle 10
avrà inizio una giornata di festa organizzata dal Comune e dalla Pro Loco.
 
Giro di boa per il 377 Project del contrabbassista cagliaritano Sebastiano Dessanay, artista da anni trapiantato nel Regno Unito (insegna e lavora a Birmingham), dallo scorso 26 ottobre in sella alla sua bicicletta alla scoperta della sua Sardegna, per viverne e studiarne da vicino cultura e tradizioni e restituirne un ritratto in musica.

Domenica 2 giugno Dessanay è atteso ad Erula, comune in provincia di Sassari (a una cinquantina di chilometri dalla capitale del Giudicato di Torres) per celebrare con una grande festa la tappa numero 189 del suo percorso, giunto alla metà.

La giornata, organizzata grazie all'aiuto del Comune e della Pro Loco di Erula avrà inizio alle 10 presso il Municipio (in via Nazionale 13) per l'accoglienza e i saluti istituzionali, e la successiva visita ai siti e luoghi d'interesse erulesi. All'ora di pranzo i partecipanti potranno godere di un piccolo rinfresco messo a disposizione per l'occasione (è consigliato, comunque, il pranzo al sacco). La giornata vedrà la straordinaria partecipazione del Tenore De Orosei AntoniMilia, del Coro Badus di Badesi e del chitarrista Francesco Morittu. La sera, infine, si terrà il concerto di un trio formato per l'occasione, che vedrà esibirsi Sebastiano Dessanay al contrabbasso, affiancato da Maurizio Pulina al pianoforte e da Paoletto Sechi alla batteria.

377 è un viaggio, un progetto creativo, compositivo, musicale, comunitario, un progetto di scambi e incontri con la popolazione sarda, ma anche un progetto ecologico, perché l’unico mezzo di trasporto utilizzato durante tutta la sua durata è la sola bicicletta. Ogni giornata è caratterizzata dal viaggio in bicicletta (lo spostamento da un comune all’altro) e dall’arrivo, momento di studio, ricerca dell’ispirazione e scoperta in un costante processo creativo di condivisione. L’improvvisazione, caratteristica che contraddistingue il contrabbassista cagliaritano, da anni inserito nella scena jazzistica internazionale, è ingrediente fondamentale nel suo percorso di ricerca. Con sé, Dessanay, porta un bagaglio essenziale, un ukulele basso per allenare le dita, ma all’occorrenza anche strumento per suonare e interagire con i musicisti incontrati durante il lungo cammino.

Sebastiano Dessanay vive ogni giorno come una costante scoperta, una inesauribile  fonte di ispirazione e di stimoli sotto il punto di vista culturale, sociologico e paesaggistico. Il suo viaggio su due ruote tocca ogni giorno un diverso paese della Sardegna, che viene indagato con la medesima attenzione, con una apposita pagina dedicata sul blog costantemente aggiornato: un diario multimediale nel quale confluiscono incontri, racconti, emozioni.


L’ARTISTA - Sebastiano Dessanay è un compositore, contrabbassista e professore di musica residente a Birmingham (Regno Unito). Originario della Sardegna, la sua musica (registrata in diversi CD e regolarmente eseguita in prestigiose sedi internazionali) spazia dalla contemporanea al jazz, ed è caratterizzata da un forte senso della melodia e da una grande attenzione alle tessiture e atmosfere sonore. Il contrabbasso ha un ruolo preminente nella sua ricerca e le sue composizioni hanno spesso un carattere improvvisativo.


Per maggiori informazioni visitare il sito www.377project.com

Go to top