Menu
Sei qui: SardegnaArticoliMusica, Arte e CulturaIl 3 maggio all'Eliseo di Nuoro arriva la Vedova scalza

Il 3 maggio all'Eliseo di Nuoro arriva la Vedova scalza

 

LaVedovaScalza Locandina

Theandric Teatro Nonviolento, con il patrocinio del Comune di Nuoro, Comune di Paulilatino e Comune di Cagliari, presenta:

LA VEDOVA SCALZA

Spettacolo teatrale tratto dal romanzo omonimo di Salvatore Niffoi
Con Carla Orrù, Fabrizio Congia, Marco Secchi e Andrea Vargiu

Musiche Menhir

Adattamento e Regia di Maria Virginia Siriu
- 3 Maggio 2019, ore 21.00, TEN Teatro Eliseo Nuoro
- 4 Maggio 2019, ore 19.00, Teatro Grazia Deledda, Paulilatino
- 7 Giugno 2019, ore 21.00, MAS Teatro Massimo Cagliari

Ingresso 10 €

Come acquistare i biglietti?
In prevendita su www.diyticket.it . Acquista online oppure prenota online e paga in contanti nei Punti SisalPay.

Oppure, vieni direttamente in teatro il giorno dello spettacolo: a partire da due ore prima dell'inizio puoi acquistare il tuo biglietto in biglietteria!

Link diretto alle biglietterie in prevendita:
- Nuoro, 3 Maggio: http://bit.ly/2IciCv5 
- Paulilatino, 4 Maggio: http://bit.ly/2D9IFPI 
- Cagliari, 7 Giugno: http://bit.ly/2Ip5mmc 

Sinossi.

Barbagia, anni '30. A Laranei e Taculè la vita scorre sempre uguale, all'ombra del podestà e della tradizione. La violenza è ovunque: nello strapotere fascista, nelle angherie delle forze dell'ordine, nelle consuetudini che fossilizzano gli individui in ruoli prescritti e azioni comandate. Essere donna significa solo pregare, procreare e lavorare nei campi. Pare non esista via di fuga.
La giovane Mintonia, però, è diversa. Studia da autodidatta, legge Grazia Deledda e Lev Tolstoj, non si rassegna a subire la vita. Si innamora di Micheddu, testa calda del paese, e contro il volere della comunità sceglie di sposarlo. Micheddu non ama sottomettersi al potere, men che meno a quello fascista: si fa beffe del duce e della polizia. Ben presto, si guadagna l'odio del podestà e di Centini, il brigadiere locale...I temi (amore, morte, vendetta) e il coro di voci paesane che abitano il romanzo di Niffoi sono quelli della tragedia classica. Theandric Teatro sceglie di portarlo in scena proprio così: le scene corrono verso il drammatico epilogo finale, inframezzate dal coro. Il linguaggio è essenziale e, sebbene radicato nella realtà locale di due piccoli paesi della Barbagia, parla alle menti e ai cuori di valori universali.

 

Per informazioni:
0702040717 dal lunedì al venerdì 9-13 16-18
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.theandricteatro.org 

Go to top