Menu
Sei qui: SardegnaArticoliMusica, Arte e CulturaTi leggo un libro a Ollolai, un esempio di civiltà che subito fa il giro d'Italia!

Ti leggo un libro a Ollolai, un esempio di civiltà che subito fa il giro d'Italia!

ti leggo un libro ollolaiDa Ollolai, paese del quale abbiamo parlato di recente per la vendita delle case del centro storico a 1 euro, arriva una nuova iniziativa - chiamata "Ti leggo un libro" - che ha fatto subito il giro d'Italia ricevendo persino il plauso del direttore generale della Treccani ed ex ministro della cultura, Massimo Bray.


Con "Ti leggo un libro", una giovane operatrice culturale, Stefania Corona, offre un momento di svago a un anziano del paese, leggendo a domicilio le pagine di un libro. Un emozionante momento di compagnia e condivisione, una di quelle situazioni che danno un senso alla parola "comunità", ma ai quali - come raccontano dall'amministrazione comunale – ci stavamo disabituando, per via dei ritmi frenetici a cui siamo sottoposti nella nostra vita quotidiana.

Così l'ex ministro Bray su Facebook:

Ho letto questa notizia che mi ha riempito di gioia e ristorato in un istante da una lunga giornata di lavoro. Nel cuore della Barbagia di Ollolai, al centro della Sardegna, c’è una piccola biblioteca che, una volta alla settimana, per un’ora destinata alla lettura, si sposta in casa di un diverso cittadino anziano.

Questo avviene grazie alla volontà di due donne. La prima è una giovane assessora alla Cultura, Maria Laura Ghisu, espressione di una lista civica che ha deciso di mettere al centro della sua attenzione il bene comune. La seconda è un’operatrice culturale, altrettanto giovane, che si chiama Stefania Corona.

Con passione e determinazione, ogni settimana Stefania entra in casa di un concittadino che, altrimenti, molto difficilmente potrebbe leggere, e apre una finestra su nuove storie, personaggi e mondi. Credo che questo progetto sia tra gli esempi più belli di realizzazione concreta del valore della cultura.

Nella foto sopra Stefania e Maria dedicano il pomeriggio alla lettura del romanzo "Canne al vento" del Premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda (la fonte è la pagina Facebook "Ollolai, Impara S'Arte nella Terra di Ospitone"). Non ci resta che augurarci che l'idea prenda piede in tutta l'isola, così non solo si diffonde la cultura e si aiutano i nostri anziani a sentirsi meno soli, ma si accresce il senso di comunità.

Go to top