Menu
Sei qui: SardegnaArticoliMusica, Arte e CulturaArticoliCronaca e AttualitàPersonaggi di Sardegna - L'Insopportabile Sardo

Personaggi di Sardegna - L'Insopportabile Sardo

insopportabile sardoE’ caustico: "Il candidato premier è Alfano, ma in TV ci va Berlusconi. Non vuole che si stanchi, il piccolo."
"Bersani vuole cambiare l'Italia a partire dal lavoro. Che sarà sempre e solo il nostro, non temete."
"Renzi e Bersani a pranzo: «Matteo avrà ruolo attivo». Sparecchierà."

E' amaro: "In Sardegna si riservano posti a socialisti di altre regioni, non a chi ha vinto le primarie in loco. E'curioso."
"In Sardegna invece non ci sarà austerity. Direttamente carestia."

E' poetico: "Buongiorno, gente. Sardegna lavata, spazzolata, profumata. Sbuffi di nuvole come segni di schiuma sul viso. Sorride di fronte allo specchio."
"Le gocce frustano i vetri e scivolano veloci, appiattite dal vento furioso. Gli ulivi si piegano sibilando. Laggiù il mare in burrasca."
"Il Golfo del'Asinara è buio, adesso. Solo le luci fioche e ondeggianti di Portotorres e le lucciole delle case di campagna."

E' ironico: "Registrati tanti simboli per le elezioni. Manca l'unico simbolo che per molti italiani esprime perfettamente il loro pensiero."

E' buongustaio: "Formaggio fuso alla piastra con pancetta di maiale arrotolata croccante. Carignano del Sulcis. Ed è subito cena."
"Pasta in bianco? Ma siamo pazzi!"
"Lo yogurt a pranzo in Sardegna è illegale."
"Non sapevo che oggi fosse la Giornata mondiale del tiramisu'. Controllo se esiste quella della Seadas altrimenti la istituisco."

E' saggio: "Buonanotte, gente. La politica non sono signori che parlano in giro per i media. La politica siamo noi, il nostro passato, il nostro futuro."
"Non è vero che per un’ Italia diversa bisogna prima eliminare i debiti. Senza una visione a lungo termine su cultura e turismo siamo morti."

La sua intelligenza e cultura sono notevoli e palpabili; spazia da Wilde a Quasimodo: li fonde come i suoi amati formaggi e ne fa originali involtini.

Non è mai sopra le righe, disdegna l’urlo virtuale, è di un’eleganza disarmante.

Scrivono di lui il Corriere della Sera, la Repubblica, l’Espresso, Panorama e il folto popolo del web.

E’ tra gli sconosciuti più conosciuti di twitter, con quasi 50.000 “seguitori”: ha vinto per 2 anni consecutivi il TweetAwards.

Continua saggiamente a costudire il suo anonimato: in un mondo in cui l’apparenza (quella che spesso inganna persino quando la si vede) regna sovrana, si sa che vive nel nord Sardegna, che lavora nel pubblico, che è ingegnere: ma sarà poi vero? a Chissà…io mi auguro che resti così: un intelligente e famoso anonimo. b

Mi auguro anche che dirotti altrove quell’aggettivo che si è incollato; che discretamente, prima o poi, spenga il suo pc, lasci il mondo virtuale e si goda il respiro del vento e i capricci del mare che lascia intravvedere a spicchi da una immaginaria finestra. c

Questo quando, una mattina o una sera di un giorno qualunque, a quell’uomo che qualunque forse non è, quel mondo aleatorio ed evanescente gli appaia così come in realtà è: insopportabile.

Adelasia - GentediSardegna.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Go to top