Menu
Sei qui: SardegnaArticoliEventi e Tempo libero

Eventi e Tempo libero

Roberto Okabe e il Finger’s Style tornano in Costa Smeralda

 

Fingers Porto Cervo

Roberto Okabe e il Finger’s Style tornano in Costa Smeralda

Come ogni estate Roberto Okabe e il suo staff tornano ad animare la Costa Smeralda per una nuova stagione di Finger’s Porto Cervo.

Mai come quest’anno, la splendida terrazza affacciata sul porto vecchio di una delle località balneari più chic al mondo sarà la location ideale per trascorrere una serata all’insegna della cucina giapponese creativa, in perfetto stile Finger’s.

Roberto Okabe

In uno degli angoli di mare più affascinanti del Mediterraneo, in quell’armonico e benefico contatto con la natura celebrato dalla cultura nipponica, Finger’s Porto Cervo offre un’esperienza gourmet a tutto tondo: novità dell’estate 2020, infatti, un’accurata selezione di cocktail, pairing perfetto per accompagnare i grandi classici di sempre (dalle Tartare Finger’s ai Sashimi, dai Carpacci Okabe alle Tempura) e la ricca proposta di rolls, maki, uramaki, gunkan e nigiri.

Millefoglie di Tonno con Pomodoro e Burrata - © Francesco Mion (1)

Nella drink list, anche alcuni “twist on classic” a base Sake come il Caipisake Maracuja e il Mojito Sake, che raccontano perfettamente - anche nel bicchiere - l’anima nippo-brasiliana di Finger’s.

Freschi e dissetanti, sono perfetti nelle serate estive, da sorseggiare anche dopo cena sulle note del DJ set che ogni sera animerà Finger’s Porto Cervo.

Un mix raffinato che rappresenta perfettamente la cucina di Roberto Okabe, che coniuga la leggerezza e l’armonia della tradizione culinaria giapponese alle influenze del Brasile e ai sapori mediterranei, per dare vita al caratteristico Finger’s Style.

Sashimi misto speciale 2 ©Francesco Mion

Finger’s Porto Cervo (che l’anno scorso ha celebrato il primo decennale) si trova nell’esclusiva Promenade du Port, l’elegante passeggiata che si snoda fra gallerie d’arte e design, boutique, concept store e locali alla moda.

Insieme alla cucina, l’ambiente sofisticato e il servizio accurato fanno di Finger’s Porto Cervo uno dei ristoranti più cool della Costa Smeralda che quest’anno arricchisce la propria proposta con il servizio delivery per cene ed eventi privati in yacht e a domicilio.

 

FINGER’S PORTO CERVO
Promenade du Port
Via del Porto Vecchio 1, Porto Cervo (OT)
tel. +39 0789 90850
www.fingersrestaurants.com

Estate Argiolas 2020: il 4 luglio 2020 - Fitness & Wine

 

FitnessWine argiolas 2020

ESTATE ARGIOLAS 2020

4 luglio 2020 - Fitness & Wine

Lezioni di Power Yoga, Pilates e Spartan System all'ombra degli ulivi, o passeggiata tra i vigneti, nell’entroterra di Cagliari.

Al termine grigliata picnic con degustazione di vini Argiolas.

Natura, detox, gusto. Mai come quest'anno l’estate in Sardegna diventa un'esperienza di benessere per corpo e spirito

La cura di sé, del proprio corpo, va di pari passo con la ricerca del piacere, del gusto, di una gratificazione per lo spirito.

Argiolas si fa ambasciatore di questo stile di vita tra detox, natura e piacere e offre la possibilità a chi quest'estate si troverà in Sardegna, di abbinare gusto e benessere con la formula Fitness & Wine delle sue Wine Experiences 2020.

Power Yoga, Pilates, Spartan System: tre discipline dalla diversa intensità, con in comune l'armonia dei gesti, la promozione di un benessere che dal corpo raggiunge lo spirito, la forza e l'equilibrio, la connessione con la natura. Sessioni settimanali della durata di un'ora, condotte da istruttori certificati dalle rispettive federazioni

La palestra è eccezionalmente in ‘open air’: l’uliveto al tramonto, immerso tra i vigneti delle Tenute di Serdiana, a pochi chilometri da Cagliari.

Dopo la cura del corpo, il piacere dei sensi: il 4 luglio si potrà partecipare ad una grigliata picnic ideata dallo chef Alessandro Taras in abbinamento alla degustazione dei vini Argiolas.

In alternativa all'attività sportiva si può partecipare alla visita guidata del vigneto passeggiando tra i filari.

Un'occasione unica per godere della dimensione di piacere e relax della vacanza, in armonia con la natura.

In allegato il Menu dell'aperitivo ideato dallo chef Alessandro Taras

Quando: sabato 4 luglio 2020

Dove: Tenute Argiolas, Serdiana, Cagliari

Orario: 19.00 – 22.00

Prezzo: € 55 (lezione e grigliata); € 40 (passeggiata nel vigneto e grigliata); € 15 (lezione)

Come: su prenotazione – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Argiolas è la storia di una famiglia, che da più di 80 anni è sinonimo di Sardegna nel mondo e autorevole punto di riferimento internazionale per i vini di qualità. Serdiana, nel cuore della campagna cagliaritana, è la sede storica dell'Azienda, in cui tradizione, ricerca costante, scelte di gestione coraggiose e lavoro appassionato danno vita a vini pluripremiati a livello internazionale, citati nelle guide più prestigiose e presenti nei migliori ristoranti ed enoteche del mondo. Valentina, Antonio e Francesca Argiolas rappresentano la Terza Generazione oggi operativa in azienda, sostenuti dal prezioso supporto dei genitori Franco e Giuseppe, sempre al loro fianco.

logo vini argiolas

www.argiolas.it- www.visitargiolas.it

 

SCHEDA EVENTO FITNESS WINE ARGIOLAS

Estate Argiolas 2020: il 4 luglio 2020 - Fitness & Wine

Il 4 luglio 2020 lezioni di Power Yoga, Pilates e Spartan System all'ombra degli ulivi, o passeggiata tra i vigneti, nell’entroterra di Cagliari.

Estate Argiolas 2020: il 4 luglio 2020 - Fitness & Wine
Data inizio: 4 luglio 2020
Data fine: 4 luglio 2020
Dove: Tenute Argiolas
Indirizzo: Via Roma, 28/30
Località: Serdiana, Sardegna 09040

Aggiungere Paradisola alla schermata iniziale del tuo smartphone

 

paradisola app

Su qualsiasi smartphone o tablet, sia esso Android o iPhone, è possibile aggiungere un collegamento a Paradisola.it.

In questo modo si può aprire Paradisola.it toccando la sua icona in modo diretto, senza dover andare su Google o altro browser, come fosse un'applicazione.

Su Android

Avviare Chrome per Android, o il browser predefinito, e aprire la pagina web www.paradisola.it che si vuole salvare sulla schermata Home.
Toccare il pulsante Menu e poi dov'è scritto "aggiungi a schermata Home".
Dare un nome al collegamento "Paradisola.it" e Chrome lo aggiunge alla schermata iniziale.
L'icona potrà essere spostata dove si vuole e il sito scelto apparirà, come qualsiasi altra app, toccando il collegamento.
Chrome per Android, come già accennato, carica il sito web come fosse una "web app" in modo separato dal browser, per poterlo chiudere o riprendere dall'app switcher (il tasto con due rettangolini).
Quasi tutti gli altri browser per Android hanno anche questa funzione; ad esempio, in Firefox per Android basta toccare il pulsante del menu, poi Pagina, e Aggiungi a Home.

Su iPhone, iPad, e iPod Touch

Avviare Safari sul proprio telefono/dispositivo iOS e accedere alla pagina del sito web www.paradisola.it che si vuole aggiungere alla schermata Home.
Toccare il pulsante Condividi nella barra degli strumenti del browser (il rettangolo con una freccia rivolta verso l'alto che si trova in alto sullo schermo di un iPad e nella parte inferiore dello schermo su un iPhone o iPod Touch) e aggiungere alla Home.
Verrà richiesto di assegnare un nome al collegamento prima di toccare il pulsante Aggiungi.
Il collegamento può essere trascinato e spostato dove si vuole, anche dentro una cartella di app.

 

Info da http://www.lomazzosicura.it/

Dal 2 giugno Miniera Montevecchio riparte completamente rinnovata

 

miniera montevecchio 2020

Dal 2 giugno Miniera Montevecchio riparte completamente rinnovata

Chiamiamola Fase2, chiamiamola ripartenza, siamo tutti ben lieti e decisamente felici di riprenderci quella libertà che da marzo, inaspettatamente, ci è mancata parecchio.

Per questo momento, a Miniera Montevecchio ci si è ben preparati e la situazione di rischio da Covid-19, ed a partire dal 2 giugno 2020 sarà per tutti l’occasione di scoprire contenuti nuovi ed inediti, almeno sino a quando la vecchia o nuova normalità, permetterà di riprendere anche gli altri percorsi di visita.

Quelli della Lugori S.C.arl, che dal 2011 gestiscono il sito minerario su appalto del Comune di Guspini, non usano mezzi termini: <<Sin dall’inizio dell’Emergenza da Covid-19, abbiamo deciso di sintetizzare il pensiero aziendale con la frase “Dispiaciuti, determinati, sereni, ...più forti di prima” ed ora non vogliamo proporre a nessuno “la brutta copia” dei prodotti turistici pensati in assenza di rischio da Covid-19. Per questo abbiamo progettato nuove modalità fruizionali. Nuove modalità “open air”, per vivere nuove esperienza di visita del sito minerario più grande della Sardegna. Il contesto lo permette. Dei 1.200 ettari su cui si estende Miniera Montevecchio, tre (S.Antonio, Officine e Piccalinna) dei quattro tradizionali percorsi di visita, insistono su un area grande centinaia di ettari. Il nuovo Percorso Fruizionale, chiamato “Levante” come il luogo che si visita, prevede un unico punto di arrivo e sosta delle auto dei visitatori. Poi liberi di muoversi in tutta sicurezza, per godersi una bella passeggiata all’interno dell’area confinata, accompagnati nell’esperienza di visita dalla narrazione delle Guide Turistiche.>>

Almeno in questa iniziale “Fase 2”, effettuata una attenta valutazione del rischio, è stato prudenzialmente scelto di non fare effettuare la visita del percorso “Anglosarda”, ritenuto un ambiente troppo confinato ed a maggior rischio di contagio da Covid-19.

Per ragioni differenti, temporaneamente si rimanda la riapertura del Percorso “Direzione”, in cui opere di manutenzione straordinaria sono state avviate proprio al momento in cui il DPCM 08/03/2020 ha imposto la chiusura dei musei. Concluse queste manutenzioni e superate le specifiche problematiche di fruizione e “sanificazione” nel rispetto dei Protocolli vigenti, sarà nuovamente disponibile per i visitatori.

Il nuovo Percorso di visita, ben descritto sul sito www.minieradimontevecchio.it, si percorre correttamente distanziati, spostandosi sempre a piedi tra i vari fabbricati, accompagnati dalle Guide Turistiche, che forniranno i contenuti culturali e risponderanno alle domande sempre in esterno. I nove fabbricati musealizzati facenti parte dei tre percorsi di visita tradizionali (Sant’Antonio, Officine, Piccalinna), saranno aperti e visitati durante il nuovo Percorso “Cantieri di Levante”. Le finestre dei fabbricati saranno sufficientemente aperte e le persone vi avranno accesso in fila ordinata e distanziata, lungo un corridoio di paline che su un percorso unidirezionale farà attraversare gli ambienti di cui la Guida Turistica avrà narrato prima di entrare. L’associazione della costante ventilazione, del distanziamento interpersonale, dell’uso obbligatorio delle mascherine, della frequente igienizzazione delle mani e delle paline all’interno dei fabbricati, vogliono innanzitutto lasciare sereni anche i visitatori più scupolosi, perché tutti possano come sempre, vivere al meglio l’esperienza di una visita a Miniera Montevecchio.

Per informazioni e per le suggerite prenotazioni, potrete chiamare o scrivere via WhatsApp al numero 338.4592082, inviare una email su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , contattare l’Infopoint al numero 070.973173 in orario di apertura del sito.

Jacopo Cullin con Angioletto Biddi’e Proccu in diretta su Facebook!

 

Jacopo Cullin sceglie la diretta Facebook
per ringraziare e omaggiare il suo pubblico.

L’attore e regista cagliaritano si esibirà sulla sua pagina
giovedì 30 aprile alle 18
vestendo i panni di Angioletto Biddi’e Proccu,
affiancato dall’attore Gabriele Cossu.
 
Dopo aver annunciato il rinvio di tutti gli appuntamenti primaverili del suo nuovo spettacolo "È inutile a dire!" disseminati tra Sassari (24 aprile al Teatro Verdi), Nuoro (il giorno dopo al Teatro Eliseo) e Cagliari (il 30 aprile, primo e 2 maggio all’Auditorium del Conservatorio), l’attore e regista cagliaritano Jacopo Cullin sceglie la diretta Facebook per ringraziare e omaggiare il suo pubblico.
 
Giovedì 30 aprile alle 18 l’artista isolano si esibirà sulla sua pagina vestendo i panni di Angioletto Biddi’e Proccu, uno dei suoi personaggi di maggior successo. Cullin sarà affiancato “virtualmente” dal collega e amico Gabriele Cossu, attore e collaudata spalla che proprio insieme a lui avrebbe dovuto calcare i palcoscenici isolani in questi giorni di primavera.

Angioletto Biddi e Proccu
 
«È il mio modo di ringraziare il mio pubblico, promettendogli che torneremo presto a Teatro!», sottolinea Jacopo Cullin. «Tra tutte le emozioni – continua - la felicità è quella che preferisco provare a regalare, ed è per questo motivo che insieme a Gabriele Cossu ho deciso di fare una diretta Facebook nella quale interpreterò Angioletto Biddi’e Proccu. Sarà qualcosa di unico, perché improvviseremo un po’ e ci godremo insieme quegli istanti. Ho scelto il 30 aprile perché sarebbe stata la prima delle tre date a Cagliari: un modo per ricordare al pubblico che gli spettacoli non sono annullati, ma solo rinviati, e per goderci insieme qualche minuto di spensieratezza in questo periodo di quarantena.»
 
I biglietti acquistati per le date di "È inutile a dire!" rimangono validi per i prossimi appuntamenti da definire, e per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale dell’artista (www.jacopocullin.com) o i canali del Circuito Boxoffice Sardegna.
 
L'ARTISTA - Jacopo Cullin è un attore e regista cinematografico italiano. Nel 1998 frequenta degli stage di recitazione in Sardegna. Nel 2004 diventa famoso al pubblico isolano grazie alle sue apparizioni nel programma comico dal titolo Come il calcio sui maccheroni, trasmesso in prima serata da Videolina, prima emittente televisiva sarda. Tra il 2005 e il 2006 si esibisce nei più importanti teatri/anfiteatri della Sardegna con lo spettacolo dal titolo 6 in me!, chiudendo il tour all'Anfiteatro Romano di Cagliari. Nel 2006 si trasferisce a Roma e frequenta importanti seminari di recitazione, entrando a far parte dell'Actor's Center Rome. Nel 2007 torna all'Anfiteatro Romano di Cagliari con lo spettacolo dal titolo Non ricordo nulla! e nello stesso anno a Roma è protagonista della commedia Qualcosa di rosso scritta e diretta da Benedetta Buccellato. Nel 2008 partecipa al film TV Le ali in onda suRai 1 ed è coprotagonista della prima sitcom per i telefoni cellulari e internet Room4U Ospite Perfetto. Nel 2009 partecipa al film TV Al di là del lago, diretto da Stefano Reali. Nello stesso anno gira a Porto Rico Good Friends, il suo primo cortometraggio da regista. Nel 2010 è coprotagonista della serie TV Al di là del lago diretta da Raffaele Mertes e organizza e dirige lo spettacolo di beneficenza Centu Concas Una Berrita (il cui ricavato è devoluto all'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Sardegna). Nel 2011 è coprotagonista della mini serie Angeli e diamanti diretta da Raffaele Mertes. Nel 2012 scrive, dirige e interpreta il cortometraggio Buio. Nel 2013 è protagonista del film L'arbitro, selezionato nella sezione Giornate degli autori della Mostra del cinema di Venezia. Nello stesso anno dirige il cortometraggio Special Olympics e Gigi Riva per l'apertura dei giochi estivi Special Olympics. Nel 2014 gira il suo terzo cortometraggio dal titolo Grazie a te!. È tra i protagonisti del film Crushed Lives - Il sesso dopo i figli, diretto da Alessandro Colizzi, e partecipa al film La buca, di Daniele Ciprì. Nel 2015 il regista Gianfranco Cabiddu lo chiama per il suo film La stoffa dei sogni, presentato alle preaperture del Festival internazionale del film di Roma. Sempre nel 2015 dirige il cortometraggio Non aver paura, per la sensibilizzazione alla donazione del sangue. Nel 2019 è protagonista al cinema con L’uomo che comprò la Luna di Paolo Zucca, campione d’incassi al botteghino a livello nazionale in termini di mediacopia al boxoffice. Dall’aprile dello stesso anno, inoltre, ritorna a teatro con il suo nuovo spettacolo "È inutile a dire!". Nel 2019 riceve numerosi premi e riconoscimenti, tra i quali il Premio Navicella Sardegna e il Premio Letterario Francesco Alziator.

www.jacopocullin.com

jacopo cullin diretta facebook

Go to top