Menu
Sei qui: SardegnaArticoliEventi e Tempo libero

Eventi e Tempo libero

Sabato 17 ottobre alla scoperta di Iglesias

 

visitare iglesias ottobre 2020

Alla scoperta di Iglesias

Sabato 17 ottobre 2020 sarà una giornata dedicata alla scoperta delle bellezze di Iglesias attraverso visite guidate, gratuite, di chiese e musei.

Un percorso urbano, culturale, artistico e museale che racconta la vita e le arti iglesienti, utilizzando le strade cittadine come corridoi, palazzi e chiese come sale di un unico grande museo.

Al mattino, dalle ore 10 alle ore 13, saranno visitabili:

  • Cattedrale di Santa Chiara
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa della Madonna delle Grazie
  • Chiesa della Purissima
  • Museo Diocesano

Dal pomeriggio, dalle ore 15.30 alle ore 20.30, saranno visitabili:

  • Museo del costume e delle tradizioni
  • Museo Mineralogico
  • Museo dell'Arte Mineraria
  • Museo Remo Branca
  • Castello Salvaterra - Mostra di storia e torture Medievali
  • Rifugio antiaereo di Via Eleonora
  • Chiostro di San Francesco - Mostra del Pane
  • Parco di Villa Boldetti

Gli ingressi e le visite guidate ai monumenti/musei saranno gratuiti.

Le visite saranno contingentate e seguiranno le misure di sicurezza sanitarie per l’emergenza coronavirus.
Tra le misure più importanti si ricordano il distanziamento sociale, l’obbligo di usare mascherine e l’igienizzazione delle mani nei luoghi di visita. Divieto di accesso per chi ha sintomi influenzali/respiratori o temperatura corporea pari o superiore a 37,5°C.

Evento organizzato da iglesiasturismo.it

Collaborano all'evento:
Comune di Iglesias
Iglesias Servizi srl
Ufficio beni culturali Ecclesiastici - Diocesi di Iglesias
Ass. Tur. Pro Loco Iglesias
Ass. Periti Minerari
Ass. Remo Branca
Ass. Compagnia Balestrieri Fontana
Ass. C.I.S.S.A.
Gremio Vignaiuoli Contadini Tavernai

iglesias turismoIglesias - Foto di Cristian Strina

DOVE SI TROVA E COME ARRIVARE A IGLESIAS

Festa dei Santi Martiri Turritani 2020 a Porto Torres dal 17 al 25 ottobre

 

festa martiri turritani

Festa dei Santi Martiri Turritani 2020

Si rinnova la testimonianza di fede per i santi Gavino, Proto e Gianuario, martirizzati nell’antica Turris Libisonis 1717 anni fa, nei pressi del luogo in cui oggi sorge la chiesa di Balai Lontano. Il 25 ottobre è il dies natalis, giorno in cui viene ricordato il martirio dei tre santi patroni di Porto Torres.

Le celebrazioni religiose del 25 ottobre saranno a cura dell'Arcidiocesi di Sassari e della Parrocchia Santi Martiri Turritani. Ad esse l'Amministrazione comunale affiancherà, a partire dalla settimana precedente, una serie di appuntamenti culturali e di animazione del centro città. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero, con accesso secondo le disposizioni stabilite dalle misure antiCovid.


PROGRAMMA

sabato 17 ottobre

V Rassegna corale di polifonia e tradizione nella musica sacra
Concerto del Complesso Musica Antiqua diretto dal M° Laura Lambroni
ore 20:00
Basilica di San Gavino

domenica 18 ottobre

Start. Serata di riapertura del Teatro Parodi
Teatro, canto, musica e danza con l'Ats Olimpia
ore 19:00
Teatro comunale Andrea Parodi

giovedì 22 ottobre

Festival delle Bellezze: Musica per San Gavino
Concerto del Coro Nova Euphonia diretto dal M° Vincenzo Cossu
Repertorio di musiche sacre e colonne sonore del cinema
ore 21:00
Basilica di San Gavino

dal 23 al 25 ottobre

Mattoncini a Porto Torres con Karalisbrick
Esposizione di opere realizzate con le costruzioni LEGO
dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 21
Palazzo del Marchese (C.so Vittorio Emanuele II, 65)

Mostra di pittura di Dario Stacca
dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 21
Palazzo del Marchese

Sapori di Sardegna
C.so Vittorio Emanuele II

Porto Torres: approdi, limiti, città
Mostra fotografica del collettivo "Paesaggio a nord ovest"
Organizzazione a cura dell'associazione Opiche
Inaugurazione il 23 ottobre dalle 18:30 alle 21:30
dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 21:00 (24 e 25 ottobre)
Sala conferenze del Museo del Porto (via Bassu)

IX edizione di Musica, Maestro!
Rassegna corale organizzata dai Cantori della Resurrezione
ore 20:30
Chiesa di Cristo Risorto

venerdì 23 ottobre

Proiezione del documentario "I dannati dell'Asinara"
ore 18:00
Sala Canu (C.so Vittorio Emanuele 103)

sabato 24 ottobre

Proiezione dello speciale televisivo "Porto Torres & Asinara, il Paradiso inizia qui"
ore 18:00
Sala Canu (C.so Vittorio Emanuele 103)

dal 24 al 25 ottobre

Un viaggio nel gioco con Game Garage e New videogames
Giochi e videogiochi di vecchia e nuova generazione
dalle 11:00 alle 21:00 (domenica 25 sino alle 20:00)
Stazione Marittima (via Bassu)

domenica 25 ottobre

Concerto per la Festa dei Santi Martiri Turritani
Coro Polifonico Turritano
ore 12:15
Chiesa della B.V. della Consolata

Festa dei Santi Martiri Turritani
Solenne Pontificale presieduto dall'Arcivescovo di Sassari, Mons. Gianfranco Saba

ore 18:00
Basilica di San Gavino

Cagliari | XXXVIII Festival Internazionale Nuova Danza

 

festival nuova danza cagliari 2020

XXXVIII Festival Internazionale Nuova Danza

Dal 29 settembre al 18 ottobre torna a Cagliari il FIND Festival Internazionale Nuova Danza, che saluta la sua 38ª Edizione. Nonostante le difficoltà e le restrizioni imposte dalla pandemia, FIND è nuovamente pronto a interagire e a coinvolgere diversi luoghi e spazi della città con un programma ricco ed estremamente interessante curato da Cristiana Camba a cui è affidata la direzione artistica dell’intera kermesse. Perché “All we can do is dance”: “tutto quello che possiamo fare è ballare”, come recita lo slogan di questa edizione che punta a essere uno spazio di rinascita sia per la creazione artistica che per il pubblico… e allora che Danza sia con performance, residenze, incursioni artistiche in diversi luoghi della città. Grazie a uno sforzo ulteriore, con la passione che contraddistingue il progetto FIND, in cartellone accanto ai i nomi della coreografia italiana, Camba porta in Sardegna anche artisti europei che si affiancheranno a giovani autori e progetti in collaborazione con network nazionali.
 
 
Si inizia il martedì 29 settembre a Cagliari nello splendido scenario dell’Orto dei Cappuccini alle ore 19,30 con una Serata Breaking & Festival Internazionale Videodanza: un concerto di Incontri Musicali (Sardegna) con la direzione di Giacomo Medas, 9 videoproiezioni e un estratto dalla coreografia “Mammai Manna” Figli D’Arte Medas (Sardegna) con Chiara Mameli e Luca Massidda, adattamento di Luca Massidda e regia di Gianluca Medas.
 
Non mancheranno anche per questa edizione 2020 le incursioni a sorpresa, a partire dal 30 settembre tra le ore 17,30 e le ore 20 (riproposte anche nelle giornate 1-3-7-10-14-17-21-24 ottobre): le vetrine dei negozi del centro cittadino si animeranno grazie alle performances di Asmed (Sardegna) dal titolo “ShoWindos2020” con le coreografie di Lucas Delfino e Valeria Russo.
Nella stessa giornata l’Orto dei Cappuccini ospita alle ore 19.30 il secondo appuntamento con Serata Breaking 8 Festival Internazionale Videodanza: protagonista in danza Asmed (Sardegna) con “Zatò e Ychi”, coreografia firmata a quattro mani da Valeria Russo e Lucas Delfino per la regia di Senio G.B. Dattena, con Valeria Russo, Lucas Delfino e i percussionisti Marco Caredda e Cinzia Curridori. Lo spettacolo sarà in replica a serata intera anche giovedì 1 ottobre al Teatro Massimo e venerdì 16 ottobre ai Giardini sotto le Mura di Cagliari.
 
 
 
Da Giovedì 1 ottobre alle ore 20.30 FIND si sposta al Teatro Massimo di Cagliari: in questa prima serata ben quattro proposte coreografiche intervallate da uno sfizioso aperitivo: Cie Twain (Lazio) con “Nothing to declare”, coreografia Yoris Petrillo, un solo danzato da Caroline Loiseau; a seguire Asmed (Sardegna) con “Zatò e Ychi”  con la regia di Senio G.B. Dattena e coreografia di Valeria Russo e Lucas Delfino; il Balletto Teatro di Torino (Piemonte) con “Timeline” coreografia Ella Rothschild, con Lisa Mariani, Viola Scaglione, Nadja Guesewell, Flavio Ferruzzi, Emanuele Piras, Paolo Piancastelli; in chiusura C&C COMPANY (Emilia Romagna) – con “Les Miserables”, una coreografia di Carlo Massari, con Martina La Ragione, Carlo Massari, Alice Monti, Daniele Palumbo.
Venerdì 2 ottobre alle ore 20.30 il Teatro Massimo ospita Naturalis Labor (Veneto) con “The Rite”, regia Luciano Padovani, coreografia e interprete Elisa Spina e Zebra Cultural Zoo (Veneto) che presenta “Graces” una coreografia firmata da Silvia Gribaudi, in scena insieme a Siro Guglielmi, Matteo Marchesi e Andrea Rampazzo.
Sabato 3 Ottobre appuntamento dalle ore 20.30 per la Serata Explò – Anticorpi XL con i coreografi Pablo Girolami (Friuli Venezia Giulia) che firma “Gianni Pasquale” con Giacomo Todeschi. A seguire Daniele Salvitto (Emilia Romagna) che presenta “Ksama”, Matteo VignaliI (Umbria) con “Another with you”, anche interprete con Noemi Dalla Vecchia. Poi “Space” di e con Marco di Nardo (Germania) in scena con Carlos Aller e Juan Tirado - Danza Urbana Xl e infine E-Motion/La Risonanza-Associazione Hendel (Abruzzo) con “Voglio la Luna” di Francesca La Cava, con Francesca La Cava, Stefania Bucci e il violoncello di Rebecca Fois.
 
Domenica 4 Ottobre dalle ore 19.00 sarà la volta della Compagnia Dancehauspiù (Lombardia) con la coreografia “Over/Under” di Matteo Bittante con Barbara Allegrezza, Carlo D’Abramo e Nicolò Castagni mentre la seconda parte della serata ospita la prima compagnia europea dell’edizione 2020: la Compagnia Art Mouv’ (Francia) con “En Attendant James B.” con la regia di Hélène Taddei Lawson. Un lavoro collettivo di e con Alex Benth, Jean-Claude Guilbert, Dominique Lesdema, Dominique Lisette, Juha Pekka Marsalo, Charly Moandal, Hélène Taddei Lawson.
 
 
 
Da giovedì 8 ottobre FIND 38 si trasferisce ai Giardini sotto le mura a Cagliari. Il primo appuntamento vede protagonista Davide Valrosso (Toscana) alle ore 20.30 con lo spettacolo “Who is Joseph?”: un solo breve ma accattivante in cui si stagliano una serie di figure gestuali capaci di evocare un susseguirsi di immagini visive che ripercorrono l’ultimo secolo della Storia del mondo.  Joseph nasce dall’urgente desiderio di interrogarsi sul passato e sul presente, ponendo domande che diventano gesti, a volte simbolici, a volte liberamente intagliati nell’armonia di una danza, cercando di dar voce a quel vivido silenzio che fa da sottofondo alla nostra contemporaneità. 
 
Dal Belgio arriva venerdì 9 ottobre ore 20.30 il progetto As Palavras/Cie Claudio Bernardo che propone per FIND 38 “Un Instant Dans La Maison D’Autrui”, in prima nazionale: un originale assolo-conferenza danzata di Claudio Bernardo, una cartografia poetica e giocosa tra le mura di una casa padronale, un viaggio tra parole, gesti e il rispettoso silenzio di gratitudine all'artista Maurice Béjart.
 
Sabato 10 ottobre alle ore 20.30 è la volta di Equilibrio dinamico (Puglia) con “Home Sweet Home” e “Simple Love”, una coreografia di Roberta Ferrara con Serena Angelini, Tonia Laterza e Nicola De Pascale: un lavoro per quattro donne per corpo, voce e videoinstallazioni in cui Ferrara indaga il rapporto uomo/natura in maniera poetica ma allo stesso tempo cruenta. 
Domenica 11 ottobre alle ore 19.00 si alterneranno sul palco la compagnia Artemis Danza (Emilia Romagna) con la coreografia “Solo Dante #Inferno” di Monica Casadei con Mattia Molini, Alessia Stadiotti e Samuele Arisci e Nicolas Grimaldi Capitello (Campania) con “Kurup”, coreografia Nicolas Grimaldi Capitello, anche interprete insieme a Valeria Nappi.
 
Venerdì 16 ottobre alle ore 20.30 il Caterina Di Rienzo (Lazio) propone invece una singolare e interessante conferenza “Immaginare la danza”.
A seguire “Zatò e Ychi” dell'Asmed e il Finder, giovani autori dell’Accademia Nazionale di Danza: Francesca Rapicano, Maria Cardone, Zulimire Sawuti
Fabrizio Favale  (Toscana firma “The Halley Solo” con Vincenzo Cappuccio in scena sabato 17 ottobre alle ore 20.30: come a imitare la traiettoria di un corpo celeste periodico, questa danza in forma di assolo si proietta all’infinito in un ciclico ritorno. Un assolo che ricama nell’aria la sua cifra, ora fluida, ora disarticolata, in un’intensità che nel controllo, nel rilascio e nella complessità del movimento vede il suo incedere.
 
Gli appuntamenti ai Giardini sotto le mura si chiudono domenica 18 ottobre alle ore 19.00 con Lucidosottile (Sardegna) con Lughente e Sùtile Lughe”, coreografia Tiziana Troja e Valentina Puddu che ne è anche interprete: "Lughente e Sùtile Lughe" è Elena, una donna che possiede il dono sovrannaturale di modificare la sorte delle persone, strappandole dalle braccia della morte e concedendo loro una nuova opportunità di vita. Elena, dal greco” Elène” fiaccola, scintillante, splendente, è anch’essa avviluppata nel suo stesso destino: il filo della vita.
 

Altre informazioni
Biglietti da 4 a 10 euro
Abbonamenti 25 euro intero - 20 euro ridotto studenti e scuole di danza

Questo evento è promosso da:
Find-Festival Internazionale Nuova Danza
Telefono: +39 342 7838614
Telefono: 070/4671139

Sito web: www.findfestival.org

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Festival Architettura Cagliari 2020

 

festival architettura cagliari 2020

Festival Architettura Cagliari 2020

dal 18 settembre 2020 ore 19:00 al 27 settembre 2020 ore 23:00

Booking.com

Festival Architettura Cagliari 2020: La città di Cagliari, accesso privilegiato all’isola di Sardegna dal Mar Mediterraneo, si confronta quotidianamente con le acque ‐ salate, dolci, salmastre ‐ che la circondano e con gli ecosistemi naturali ed economici che entrano in relazione con mare, stagni, canali e lagune. La linea di costa rappresenta uno dei suoi confini, che i cambiamenti climatici contribuiscono a modificare a causa dall’utilizzo irresponsabile delle risorse del pianeta.

Cambieranno i modi d’uso delle sue aree costiere, interfaccia tra terra e mare, polarità di attrazione tra ruralità e urbanità, porti di approdi e partenze, luoghi di produzione e di industrie, di fragilità ambientale e flussi turistici e migratori.

Lungo i suoi margini sulle acque la città si specializza con usi e socialità differenti, alcuni molto intensi e positivi, altri problematici e da affrontare progettualmente mettendo al centro la qualità della vita delle persone.

Su questi confini, in cui il paesaggio è il prodotto delle relazioni tra natura e comunità, il Festival dell’architettura FAC2020 (progetto vincitore del bando ‘Festival dell’Architettura’ promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo) vuole focalizzare la propria attenzione.

Per dieci giorni la città di Cagliari ospiterà performance, dibattiti, conferenze, visite guidate, installazioni, con l’obiettivo di orientare la consapevolezza della comunità in direzione di un cambiamento della città attraverso l’architettura contemporanea di qualità.

Per consultare il programma completo: http://www.fac2020.it/programma

Ingresso libero

Per informazioni
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La manifestazione potrà ospitare fino a 200 persone per ogni evento e per partecipare sarà necessario registrarsi online sul sito www.fac2020.it. Con la registrazione si otterrà un codice attraverso il quale ogni giorno il visitatore riceverà un reminder automatico e un biglietto del giorno in formato QR-code da verificare all’ingresso di Sa Manifattura. In questo modo ci assicureremo di ottemperare alle norme anti COVID per i luoghi aperti al pubblico e garantiremo l’accesso a quanti vorranno partecipare.


SCHEDA EVENTO

Festival Architettura Cagliari 2020

Dal 18 settembre al 27 settembre 2020 a Cagliari il Festival Architettura.

Dal 18 settembre al 27 settembre 2020 a Cagliari il Festival Architettura.
Data inizio: 18 settembre 2020
Data fine: 27 settembre 2020
Dove: Sa Manifattura
Indirizzo: Viale Regina Margherita, 33
Località: Cagliari, Sardegna 09125

A Oristano sospesi temporaneamente tutti gli eventi!

 

settembre oristanese sospeso

 

Sospensione temporanea per spettacoli, eventi sportivi e culturali a Oristano

Sospensione temporanea e immediata per tutte le manifestazioni pubbliche (culturali, sportive e di spettacolo) organizzate nel territorio comunale.

Lo ha deciso con una ordinanza il Sindaco di Oristano Andrea Lutzu per limitare le occasioni di possibili assembramenti e tentare di contrastare la diffusione del Coronavirus che nelle ultime settimane ha provocato numerosi contagi in città.

Nei giorni scorsi il Sindaco aveva sospeso tutte le manifestazioni del Settembre Oristanese, oggi il nuovo provvedimento che estende la sospensione a tutte le manifestazioni pubbliche.

Il provvedimento, deciso d’intesa con gli Assessori alla Cultura, Spettacolo, Turismo e allo Sport Massimiliano Sanna e Maria Bonaria Zedda, sentita anche la Prefettura, tiene conto dell’aumento dei contagi registrato in città negli ultimi 10 giorni – spiega il Sindaco Andrea Lutzu -. Il nostro scopo è evitare che si creino occasioni di assembramento. Lo abbiamo fatto ad agosto con le ultime manifestazioni in programma sul lungomare di Torre Grande e successivamente, vista la situazione di emergenza, per i festeggiamenti civili per la Madonna del Rimedio e per Santa Croce, così come per tutti gli eventi inseriti nel Settembre oristanese”.

Per i prossimi giorni erano in programma diversi eventi che avrebbero potuto richiamare un pubblico numeroso – precisa il Sindaco Lutzu -. Dall’appuntamento di teatro allo Spazio giovani alle manifestazioni sportive anche di carattere regionale. Tutte occasioni di possibili assembramenti. Gli organizzatori di diversi eventi, preoccupati per la situazione sanitaria, in questi giorni avevano auspicato un provvedimento del Comune. Alcuni hanno manifestato qualche riserva, ma in questo momento la prudenza deve ispirare i comportamenti di tutti, i nostri come istituzione che abbiamo una responsabilità verso la collettività e quelli dei singoli che, come purtroppo si è avuto modo di verificare in queste settimane, possono comunque arrecare seri danni agli altri”.

Allegati Ordinanza sindacale n. 26 del 10 settembre 2020

Go to top