Menu
Sei qui: SardegnaArticoliCronaca e AttualitàDopo l'autovelox a Las Plassas arriva il tutor?

Dopo l'autovelox a Las Plassas arriva il tutor?

vecchio autovelox las plassas

Qualche anno fa il piccolo Comune di Las Plassas, famoso fino ad allora per il suo omonimo castello, lo divenne anche per l'installazione di un'autovelox che cominciò a sanzionare centinaia di automobilisti, martellando senza pietà soprattutto i pendolari che per il piccolo paese della Marmilla dovevano passare ogni giorno per andare a lavoro.

Tra le tante polemiche e ricorsi che si basavano soprattutto sulla scarsa segnalazione dell'autovelox in funzione, esso venne spostato alla periferia del paese e poi spento del tutto, anche perché nella nuova posizione la sua utilità risulta essere molto bassa.

Adesso il sindaco di Las Plassas, Ernesto Nocco, ripensa all' autovelox per salvaguardare la sicurezza dei suoi compaesani, ipotizzando l'eventualità di installare un tutor, come rivela a L'Unione Sarda:

Il traffico è intenso e le auto passano veloci. Una strada statale dunque molto pericolosa per i residenti. Stiamo valutando l'installazione di un tutor che misuri la velocità in ingresso e in uscita dal paese. Se qualcuno supererà la velocità consentita, potrebbe essere multato.

I tutor sono degli strumenti che misurano non il picco di velocità, ma la velocità media tra due punti, posizionandone cioè uno all'ingresso del paese e uno all'uscita potrebbero venir multati tutti coloro che hanno percorso tale distanza a più di 50km/h di media.

Si fa in fretta però a dire tutor, ricorderete cosa successe a San Teodoro qualche anno fa, anche li tra mille polemiche e ricorsi il sistema si rivelò un boomerang e venne alla fine spento. Come sempre vi terremo aggiornati.

Go to top