Menu
Sei qui: SardegnaArticoliBuone NotizieConfermato: Sardegna regione più longeva al mondo!

Confermato: Sardegna regione più longeva al mondo!

centenari-super-attivi-in-sardegna

Ieri era la "Festa dei Nonni" e allora la Coldiretti, presso il grande Villaggio attorno al Castello Sforzesco di Milano che ha attrato decine di migliaia di visitatori, ha fatto il punto sulla situazione dei centenari in Italia. Si è così scoperto che se da un lato i centenari sono quasi raddoppiati nel Belpaese negli ultimi 10 anni, passando da 10 mila a più di 17 mila, dall'altro si è confermata la posizione di privilegio della Sardegna in questa speciale classifica, che risulta essere la terra con più centenari al mondo (in percentuale sulla popolazione residente). Ma non solo la Sardegna conta ben 370 centenari, essa brilla anche tra i supercentenari, quelli cioè che hanno più di 110 anni: il 14% dei supercentenari di tutto il mondo vivono infatti nella nostra Isola.

Non si tratta di un dato omogeno su tutta l'isola purtroppo, i centenari infatti tendono a concentrarsi nei paesi di Fonni, Gavoi, Ollolai, Ovodda, Tiana, Mamoiada, Orgosolo, Oliena, Villagrande Strisaili, Arzana, Baunei, Triei, Talana e Urzulei che fanno parte delle cosiddette zone blu, ovvero le cinque aree del mondo con la più alta concentrazione di centenari (assieme a Okinawa in Giappone, Loma Linda in California, Nicoya in Costarica e Ikaria in Grecia). Anche se il nonnino più vecchio d'Italia, che ci ha appena lasciato, era sulcitano e viveva nel cagliaritano.

Ma quali sono i segreti dei centenari? Come ovvio Coldiretti mette l'accento sull'alimentazione, ma non solo, basti pensare che secondo uno studio svedese, fare l’orto, zappare e seminare la terra è l’ideale per gli over 60 poiché riduce di quasi un terzo il rischio di morte, diminuendo del 27% la probabilità di incorrere in attacchi cardiaci o ictus. Concetto evidenziato anche nal famoso spot della Regione Sardegna dedicato ai centenari sardi. Così il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu:

Anche gli studi scientifici dimostrano che la società del Pastoralismo è l’elisir della lunga vita: perché è quella che produce cibi sani e che consente di fare il giusto esercizio fisico all’aperto; di coinvolgere tutte le fasce d’età e vivere in comunità.

In questo senso i nonni:

[..] sono la dimostrazione vivente dell’importanza della campagna e del ruolo delle aziende agricole, sia per lo stile di vita che per la produzione di cibi sani e genuini. 

Che il segreto dei Centenari sardi sia nell'alimentazione, nel vino, nel pecorino e nel minestrone è sicuro. Perché certo i pastori ci sono in tutto il mondo, ma se quelli sardi sono più longevi delle ragion ci saranno e non ambientali e genetiche!. 

 

 

Go to top