Menu

Comune di Samassi

Samassi Prefisso: 070
Cap: 09030
Abitanti: 5.338
Altitudine: 56 m slm
» Comune
» Scuole
» Parrocchie
» Farmacie
» Uffici Postali
» Meteo Samassi

Samassi

Samassi ha aderito all’Associazione nazionale comuni della terra cruda “Città della terra cruda”. Quest'associazione si ripropone di valorizzare la cultura abitativa remota con il recupero delle strutture abitative costruite con "su ladiri”, ovvero mattoni impastati con fango e paglia ed essiccati al sole. In tempi meno recenti, a questi materiali si univano anche pietruzze e cocci. In quest'ottica, sono state recuperate e restaurate delle vecchie case padronali in puro stile campidanese e costruite naturalmente in terra cruda. Questo genere di abitazioni è caratterizzato da ampi portali in legno sormontati da archi a tutto sesto, in genere di trachite, piccole finestre che danno alla strada e ai grandi cortili interni, spesso percorsi nel perimetro da loggiati, ripostigli per gli attrezzi e stalle per gli animali. Le case finora recuperate sono tre: “casa Porcedda” ora Biblioteca comunale, della “casa Ghisu” piccola abitazione locata in zona “Cunventu” e la “casa Piras”, vecchia padronale al centro del paese. Interessante passeggiare per le strade del paese e incontrare residui di costruzioni in “ladiri” o intere case con l’impianto abitativo e le strutture tipiche perfettamente conservate.

Da vedere:
La chiesa di S. Geminiano (San Mamiliano di Simassi), nota come Santu Millanu si trova nell’altura chiamata “Su Cunventu”. E’ databile nella seconda metà del XIII secolo, riedificata sui ruderi di un più antico edificio la cui esistenza è attestata dall’area cimiteriale e dalla tomba a camera rinvenuti durante i lavori dell’ultimo restauro, segno del passaggio dei vandali sull’area samassese. Tipico esempio di architettura romanica, è costituita da ala mononavata con abside e volta lignea. Nel parametro murario esterno, in trachite di Serrenti, fanno mostra frammenti di marmi di epoca medio bizantina a testimoniare quanto prima affermato. All’interno della chiesa è realizzato il mausoleo di don Emanuele di Castelvì, signore di Samassi e Serrenti. Il sepolcro, in stile aragonese, ospita un’ottava in endecasillabi, unica iscrizione in versi spagnoli su marmo esistente i Sardegna. Da vedere anche l’acquasantiera in marmo e due iscrizioni che ben documentano la cultura e la storia del paese.
B&B Le Ginestre situato a Cala Gonone perla del Mediterraneo in zona tranquilla con splendido panora ...
Hotel Santa MariaHotel Santa Maria
Hotel SardegnaSanta Maria Navarrese
A Santa Maria Navarrese, in Ogliastra tra olivastri millenari e spiagge incontaminate, a due passi d ...
La libertà e la privacy di una casa di vacanza con il comfort di un hotel. Appartamenti di nuova cos ...
La casa è situata in un tranquillo terreno di campagna coltivato a vigneto. La zona è molto vicina s ...
Noi del B & B "Antico Casolare" vi offriamo una vacanza in completa tranquillità, in armonia con la ...
Siamo nati più di 40 anni fa e ci siamo sempre dedicati all'attività agricola e di allevamento fino ...

Una spiaggia a caso per le tue Vacanze Sardegna!

San Teodoro - Spiaggia della Marina di Puntaldia

Il suo nome deriva da Punta Aldìa, che significa punto di avvistamento. Ampia e lunga spiaggia, situata nella parte sud dell'omonimo porto. Ha sabbia fine e bianca, l'acqua limpida e cristallina con fondali bassi e sabbiosi, adatta a chi pratica windsurf.

Alle spalle macchia mediterranea. Nelle vicinanze c'è un campo da golf. La laguna, La Foca la divide dalla spiaggia della Cinta. Il porto di Puntaldia è uno dei porti più importanti della costa orientale.

Si arriva da Olbia con la SS125 per Siniscola, al chilometro 295 svoltare per Marina di Lu Impostu, dopo 2km si arriva alla spiaggia a sud del porto.

 

   


Vacanze Sardegna
: in questa pagina Paradisola ti propone tante strutture vacanze.

Potrai scegliere fra hotel da due a quattro stelle, residence con appartamenti in strutture vicino al mare, agriturismo per scoprire la Sardegna più autentica con i suoi sapori e le sue tradizioni, bed and breakfast per conoscere ancora meglio i sardi e la Sardegna, campeggi per vivere a contatto con la natura e tante case vacanze per esser più libero di organizzare i tuoi giorni di vacanza.

Oltre che le più rinomate località turistiche, come Villasimius in provincia di Cagliari, Alghero (conosciuta anche come la Barcellona di Sardegna), San Teodoro adatta anche per i più giovani che cercano il divertimento notturno, ti consigliamo di richiedere informazioni alle località sempre molto belle ma un po’ meno frequentate.

Muravera con Costa rei, Santa Teresa Gallura, Cala Gonone, Pula “meritano” le tue vacanze in Sardegna.

Ma anche le città capoluoghi di provincia: Cagliari, un gioiello, capoluogo della Sardegna sul mare, Olbia, Sassari, Oristano e Nuoro.

 

Non ci resta che augurarvi buone

vacanze Sardegna

con Paradisola!

Go to top