Menu
SardegnaSpecialiIn viaggio con Claudio

In viaggio con Claudio

Claudio de TisiMi chiamo Claudio de Tisi e vivo a Milano dove ho tutti i miei interessi avendovi passato gran parte della mia vita. Non sono però milanese. Sono nato a Merano il 23 agosto di molti anni fa ed ho trascorso a Bolzano tutta la prima infanzia. Avevo sette anni quando ci siamo trasferiti a Roma, poi, quando avevo sedici anni, ci siamo trasferiti a Milano dove ho frequentato il Politecnico, mi sono laureato in Ingegneria, ed ho vissuto intensamente i movimenti del '68. Presiedevo le assemblee di facoltà, ho avuto qualche guaio con la giustizia come è capitato a tutti quelli che si sono battuti per un mondo migliore.

Ho sempre tenuto distinto nella mia vita il pubblico dal privato. Il pubblico era l'attività professionale; il privato le amicizie, la fotografia, le vacanze, i viaggi, gli hobby. La fotografia è sempre una mia grande passione. Per molto tempo soprattutto ritratti, in seguito anche e soprattutto foto dei luoghi visitati, delle situazioni vissute, delle sensazioni provate. Questo perché si andava sviluppando la mia seconda grande passione: quella per i viaggi.

In questi ultimi anni ho finalmente scoperto, e ripetutamente riscoperto, la Sardegna. Ero stato la prima volta in Sardegna nella seconda metà degli anni settanta e ne ero rimasto affascinato. Ci sono tornato dopo una quindicina di anni e da allora non posso fare a meno di tornarci nuovamente ad ogni possibile occasione.

Mi muovevo in vacanza, in compagnia e poi sempre più spesso da solo, trasformandomi lentamente da turista a viaggiatore. Il turista si sposta per riposarsi e divertirsi, guarda la realtà con occhi appunto da turista, compra cartoline per raccontare agli amici in quali bei posti è stato. Diventi viaggiatore quando ti sposti per scoprire luoghi, entrare nelle realtà e nelle culture che incontri, ed invece di spedire quintali di cartoline porti a casa solo le tue fotografie, che raccontano le sensazioni che hai provato.

Del tuo essere un viaggiatore si accorge chi ti incontra, che ti accoglie alla sua tavola o ti offre di bere nella sua compagnia, anche senza averti mai visto prima e sapendo che non ti vedrà ancora in seguito. Se sei da solo è più facile incontrare, conoscere, entrare nella realtà; porti via con te i ricordi e lasci conoscenze, a volte vere amicizie. E questo dappertutto, anche nelle zone più chiuse della Sardegna.

Da questi lunghi viaggi ho realizzato un sito web con oltre 3.500 foto e la descrizione di tutti i comuni di quest'isola incredibile, un affascinante viaggio lungo tutte le coste e l'interno dell'isola, visitando le più belle località turistiche ed alla scoperta dei resti del periodo nuragico, della sua storia, cultura e tradizione. Vi reindirizzo ad esso se ne volete scoprire qualcosa di più, per un viaggio virtuale che riesca a farvi vivere almeno nell'immaginazione tutto quello che tanto mi ha affascinato.

lamiasardegna

Go to top