Menu

Viaggio nel Gerrei

Viaggio nel Gerrei


DESCRIZIONE
L'itinerario è di circa 280 km. Partiamo da Cagliari ed imbocchiamo la circonvallazione ss554 che abbandoniamo dopo pochi km prendendo il bivio per Sestu e proseguendo per Ussana. Dopo Ussana prendiamo la sp128 per Senorbì posto a circa 40 km da Cagliari. Il tracciato è prevalentemente pianeggiante con piccole ondulazioni e ci prepara ad affrontare la prima asperità del percorso: l'ascesa per San Basilio (415m) e di seguito fino a Silius. Qui i panorami si fanno decisamente più interessanti e le pendenze più impegnative. Dopo San Basilio scolliniamo a circa 630m e proseguiamo in discesa, alternata da diversi strappi di salita, fino all'abitato di Silius (565m).


1 - Cagliari

La data di nascita della Cagliari moderna, quella che conosciamo ed in cui viviamo, può essere collocata in coincidenza con la proclamazione dell'Unità nazionale (febbraio 1861). In effetti la città aveva appena 33.039 abitanti e comprendeva i quattro quartieri d'impianto medioevale (Castello, La Marina, Stampace e Villanova) più i due sobborghi di Sant'Avendrace ad Ovest e di San Bartolomeo ad Est.


2 - Dolianova

Il centro abitato, adagiato su un ampio terrazzamento sul versante Ovest della catena montuosa del Sarrabus, nasce dalla fusione dei due nuclei originari, San Pantaleone Sicci San Biagio, sulle confluenza delle strade che lo collegano con i centri vicini. Appare evidente lo sviluppo radiale dei nuclei più antichi con espansione lungo la direttrice che li collega, con numerose ramificazioni trasversali che conferiscono all'attuale centro urbano una forma a "macchia d'olio".

Purtroppo il tipo edilizio originario del centro antico, costituito dalla tipica casa con porticato e corte antistante e ampi portali sul fronte strada, appare ormai come episodio nel contesto urbano. Il territorio comunale rappresenta invece un interessante anello di saldatura tra le ultime propaggini ormai collinari della pianura campidanese e i rilievi sarrabesi, col passare dai coltivi intensi a vite e olivo (che hanno ormai quasi soppiantato le cerealicolture) alla macchia degli incolti a pascolo in un paesaggio quasi disabitato e dalle gibbosità lunari che può essere ammirato percorrendo una disagevole strada interna che collega Dolianova a San Nicolò Gerrei e lungo la quale si trovano anche fonti di acqua purissima.


3 - Escalaplano

Nel centro del paese si trova la chiesa parrocchiale di San Sebastiano, edificata tra il Cinquecento e il Seicento in stile rinascimentale, anche se gli interni presentano influssi aragonesi. La facciata è ornata da un grande e originale rosone intarsiato. Il recente restauro ha portato alla luce le linee originali dell'edificio.

Nei dintorni è possibile vedere la chiesa campestre di San Giovanni Battista, costruita in pietra arenaria, e la chiesa di Sant'Antonio, molto antica, restaurata di recente..


4 - Villaputzu

Antico centro, sorto in età nuragica, situato a sud della costa orientale dell'Isola in una zona a vegetazione subtropicale. Nei dintorni la località di Porto Corallo, con una bella spiaggia balneare ed una torre seicentesca.

Go to top