Menu
SardegnaSagreAutunno in Barbagia 2017Autunno in Barbagia 2017: Olzai | 18 > 19 novembre

Autunno in Barbagia 2017: Olzai | 18 > 19 novembre

A breve on-line il programma di

Autunno in Barbagia 2017 a Olzai

Olzai - Autunno in Barbagia 2016

Autunno in Barbagia 2016 a Olzai

19 - 20 NOVEMBRE 2016

VEDI TUTTE LE FOTO DI AUTUNNO IN BARBAGIA

PROGRAMMA 2016

Cortes Apertas dal 19 al 20 novembre 2016

Il paese di Olzai nasce su una valle circondata da monti e alte colline che lo proteggono dai venti e che in antichità rappresentavano punti di osservazione privilegiata e rifugio sicuro per le antiche popolazioni. Le fonti letterarie testimoniano la presenza di sepolture preistoriche nei rilievi in località Lugulu (o Lochìlo), Sedile e S’Ena de sa Vacca. In quest’ultima è ancora possibile visitare l’importante tomba dei giganti datata tra il Bronzo Medio e Recente, considerata per lungo tempo un dolmen a causa del grande lastrone di copertura (circa 4 metri).

La presenza dell’antica civiltà sarda nel territorio è testimoniata dai resti di ben 17 nuraghi censiti all’inizio del Novecento. Ceramiche, mattoni e tegole d’epoca romana sono stati rinvenuti in località S’Angelu in cui, secondo i racconti popolari, sorgeva un villaggio.

Risale forse al periodo bizantino l’ormai scomparso castello di Gulana, edificato sul monte omonimo, di cui oggi rimane testimonianza nelle fonti e nelle leggende locali che narrano di un tesoro nascosto tra le gallerie sotterranee.

L’affascinante centro storico ha mantenuto l’impianto tipico dei centri barbaricini con case su più piani costruite con blocchi di granito. Tra queste spicca il bel palazzo settecentesco, casa museo dell’artista Carmelo Floris. Nei locali sono esposte diverse opere del famoso pittore e incisore. Al primo piano si trovano le stanze in cui viveva la famiglia arredate con mobilio d’epoca e al secondo è ancora possibile visitare lo studio del maestro.

Nelle vicinanze del paese, immerso nella natura, merita una visita l’ultimo mulino ad acqua realizzato nell’Ottocento: su mulinu vetzu, ristrutturato e funzionante, messo a disposizione dal comune per la macinazione del grano.

SABATO 19 NOVEMBRE

ORE 10 Apertura delle cortes nel centro storico, mostre temporanee e laboratori di lavorazione e degustazione dei prodotti tipici locali.

DALLE ORE 10 Su mulinu vetzu, tecniche di molitura del grano senatore Capelli e dell’orzo coltivato nei campi di Olzai.

- Antico mulino idraulico nel rio Bìsine

DALLE ORE 10 Preparazione e degustazione dei pani tipici nell’antica cucina della casa museo del pittore e incisore Carmelo Floris. Mostra di una selezione di incisioni della Pinacoteca comunale: Olzai sotto la neve di Enrico Piras.

- Casa Museo Carmelo Floris

DALLE ORE 10 Raccontami la tua Impresa - Storie di creatività, identità e innovazione. Video sui percorsi imprenditoriali di 21 aziende iscritte alla Camera di Commercio di Nuoro. Progetto ideato e realizzato da L’Isola delle Storie per e in collaborazione con la Camera di Commercio di Nuoro.

- Casa padronale della famiglia Cardia Mesina

DALLE ORE 10 Sa domo’e su sotziu: lavorazione dell’asfodelo ed esposizione di manufatti della tradizione contadina.

- Nella storica sede della Società Mutuo Soccorso Bestiame Agrario.

ORE 16 Presentazione raccolta di poesie di Costantino Piras Su Caminu ‘e sos ammentos, a cura dell’associazione volontari Croce Azzurra.

- Chiesa Santa Barbara

ORE 17 Presentazione del calendario artistico 2017 dei maestri dell’arte incisoria isolana, curato dalla Fondazione Onlus Gabriele Bacchiddu di Sassari.

- Casa Museo Carmelo Floris

Animazione musicale nell’itinerario delle cortes.

DOMENICA 20 NOVEMBRE

ORE 9 Apertura delle cortes, esposizioni, mostre e laboratori.

ORE 16 Animazione canora curata dal Coro Polifonico di Olzai.

- Chiese e Casa Museo Carmelo Floris

Animazione musicale nell’itinerario delle cortes, curata dagli allievi della Scuola Civica di Musica Barbagia.

DA VISITARE

Casa Museo Carmelo Floris.

Antico mulino idraulico nel rio Bìsine.

Retablo della Pestilenza (XV sec.), chiesa Santa Barbara.

Retablo (XV sec.), chiesa Sant’Anastasio.

Chiesa parrocchiale di San Giovanni (XVII sec.).

Sa domo de dottor Frantziscu Dore, nel rione di Drovennoro, con visite guidate curate da Lorenzo Dore.

SERVIZI TURISTICI

Punto accoglienza e informazioni, curato dai volontari dell’associazione Croce Azzurra Olzai e capolinea del Trenino delle Cortes, per un mini tour nel centro storico del paese curato dell’associazione turistica Pro Loco Bisine Olzai.

- Piazza Su Nodu Mannu

Servizio navette per il trasporto dei visitatori sino all’antico mulino idraulico nel rio Bìsine (partenze ogni 15 minuti).

- Piazza Sant’Ignazio

DOVE MANGIARE

Bar Pizzeria Gardenia di Franco Noli.
Tel. 0784 55356 - 346 2438260

- via Taloro

Su Pinnettu della società Agritur Olzai di S. Bussu e c. Tel. 340 3678113

- località Badu ‘e Carru
Paninoteca e bibite: punto di ristoro ambulante di Maria Giovanna Sechi. Tel. 340 2517161

DOVE DORMIRE

B&B I limoni di Barbara Azuni. Tel. 0784 55290 - 349 0089472

- via Cavour, 10

INFORMAZIONI

Comune di Olzai

www.comune.olzai.nu.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0784 55001

Ph. G. Murgia
Collaborazione organizzativa
e informazioni turistiche

Pro Loco Bisine Olzai
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 346 3146374 – 0784 55074;
e altre associazioni locali.

 

autunno-barbagia-olzai-2014-cartina

 

A cura di Aspen Nuoro

cuore-sardegna-autunno-barbagiaSCARICA LA LOCANDINA

NON PERDERTI LE FOTO DI AUTUNNO IN BARBAGIA DELLO SCORSO ANNO!

Strutture in provincia di Nuoro

Strutture Vacanze in Provincia di Nuoro

Agriturismo - Bed and Breakfast - Hotel - Appartamenti - Residence - Campeggi

Go to top