Menu
SardegnaNaturaForesteForeste della Sardegna: Settefratelli

Foreste della Sardegna: Settefratelli

 

a cura di Gianluigi Ortu

mufloni_mario-manca

Con i suoi circa 10 mila ettari di foresta e macchia mediterranea, il comprensorio della foresta demaniale di Settefratelli (che abbraccia i comuni di Sinnai e Burcei) è senza dubbio uno dei luoghi più affascinanti e interessanti della Sardegna sud-orientale. Questo territorio è soggetto a tutela paesistica ed è incluso, per la quasi totalità, nel proposto Parco Naturale di Settefratelli-Monte Genis.

Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli

Visualizza la Carta della foresta Settefratelli in PDF

Il paese

Sinnai - L’abitato di Sinnai è in parte situato in una posizione collinare e panoramica dal quale è possibile ammirare l’ampio arco del Golfo degli Angeli, e dista pochi chilometri da Cagliari.
Il territorio comunale è molto vasto arrivando fino alla costa e a bellissime spiagge del litorale sud orientale che condivide con i comuni limitrofi.

Burcei - Il primo nucleo abitato di Burcei risale alla prima metà del 1600, anche se nell’area esistono tracce di insediamenti nuragici.
Pare che l’origine di Burcei sia legata alla presenza di un gruppo di pastori barbaricini, attratti dalla copiosità delle acque dai pascoli abbondanti e dalla salubrità dell’area, i quali avrebbero impiantato i primi nuclei conducendovi le proprie famiglie.
Il nome stesso di Burcei sarebbe legato alla parola Burrei che significa “branco di buoi”.
Il territorio appartenne ai conti di Malaspina, poi al marchesato di Quirra.

Come si raggiunge

Giungendo da sud (Cagliari) o dal lato opposto (Muravera) della statale n.125 (Orientale sarda) la si percorra sino al bivio per Burcei.
Qui, in località Valico Arcu 'e Tidu, al Km. 30,100 si svolti a destra (per chi arriva da Cagliari) e dopo aver percorso circa 250m si raggiungerà il centro di servizio situato nella ex Caserma Forestale U. Noci.

Descrizione generale

La Foresta Demaniale dei Settefratelli si trova nella Sardegna sud-orientale, nella regione del Sarrabus e ricade nell’omonimo massiccio montuoso all'interno dei comuni di Sinnai, Burcei, Castiadas e San Vito.

La foresta è suddivisa in vari corpi di cui il principale è denominato “Campu Omu”. La foresta, una delle meglio conservate della Sardegna, da un punto di vista paesaggistico, faunistico e naturalistico, una tra le aree più interessanti della Sardegna.

Da vedere

La foresta, per le sue bellezze paesaggistiche e tesori naturalistici, è una popolare metà degli amanti della natura, del trekking e del mountain bike; per i visitatori sono disponibili numerosi sentieri escursionistici, che permettono di raggiungere i siti di maggior pregio della foresta. 

A disposizione dei visitatori è presente un centro visita, dove è possibile acquisire le principali informazioni per una corretta e sicura fruizione dei numerosi sentieri escursionistici presenti, ed un museo dedicato al cervo sardo.

Il museo propone svariati  preparati naturalistici, tele artistiche, diorami, spazi didattici e materiali di alto interesse scientifico.

In località Maidopis (METTERE LINK ALLA SCHEDA) è stato realizzato un giardino botanico accessibile anche ai non vedenti; il sentiero infatti è dotato di passamano in corda che accompagna il visitatore alle stazioni di sosta.

Il giardino è inoltre dotato di un’aula didattica e di servizi igienici, le informazioni si possono avere in loco tramite il personale dell’Ente Foreste.
Sia la visita al Museo del Cervo che al Giardino di Maidopis sono a titolo gratuito (per i contatti vedere in basso).
Per maggiori informazioni scaricare il pieghevole dove sono illustrati i sentieri, il giardino Maidopis e il Museo del Cervo.

Tra i siti di interesse archeologico, ricorderemo il nuraghe Sa Fraigada, un nuraghe di tipo planimetrico essenziale, che abilmente sfrutta e ingloba nella sua struttura le pareti rocciose del rilievo in cui è situato e la Tomba dei giganti Is Concias.

Il nuraghe Antiogu o Su Fromigosu (Sinnai) icona-foto è raggiungibile partendo dal nuraghe Sa Fraigada, si trova in un ambiente "lungare" poco sotto la vetta del monte Eccas dalla quale si gode di una visuale notevole.

La tomba di giganti di Murta Sterria 'e Pizzus (Maracalagonis): icona-foto Raggiungibile dalla strada sterrata che si diparte dalla chiesetta di San Pietro, nei pressi della tomba di giganti di Is Concias. Successivamente si imbocca un sentiero che transita in un'area ambientale di rilievo.
La tomba ubicata sotto le radici di un'imponente carrubo, di vaste dimensioni presenta alcune parti bene conservate.

Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli Foresta Settefratelli

Aspetti vegetazionali

Questo territorio, a volte impervio, ha conservato molti lembi delle coperture vegetazionali tipiche dell’isola. La formazione forestale maggiormente diffusa è la lecceta associata a seconda delle situazioni al corbezzolo, alla fillirea latifoglia, all’erica e al viburno.

A quote medio basse si trova anche la sughera. Sui crinali più alti, verso le cime dei Settefratelli, si trova una vegetazione a pulvino con ginestra corsa, timo, lavanda, mente lungo gli alvei dei torrenti la vegetazione riparia a oleandro, salici e ontano. L'area è ricca anche di biodiversità ed endemismi.

Aspetti faunistici

La F.D.. Settefratelli è notoriamente uno degli areali di eccellenza per il cervo sardo che qui ha trovato rifugio ed è oggi presente in gran numero, grazie alle azioni mirate per la sua protezione e conservazione portate avanti dall’Ente Foreste della Sardegna.

Ma la foresta demaniale di Settefratelli ospita anche una notevole colonia di mufloni e ma offre uno splendido  ambiente naturale in cui si può incontrare l’aquila, la martora e la lepre sarda, oltre al frequentissimo cinghiale.

Attività presenti:

La vastità del territorio di Sinnai  fa si che l’offerta ricettiva sia decisamente diversificata.

Contatti:

Ente Foreste della Sardegna: Uffici Foresta Settefratelli 070/831038
Responsabile dott. Tronci 3204331069.

La maggior parte di queste notizie sono tratte dal sito istituzionale dell’Ente Foreste della Sardegna  che vi invitiamo a visitare per trovare ulteriori notizie ed aggiornamenti.

IL 5 GIUGNO 2011 LA FORESTA DEI SETTEFRATELLI PARTECIPA A FORESTE APERTE SARDEGNA 2011

Autunno in Barbagia 2017

Autunno in Barbagia 2017: un circuito incantato che ci condurrà nei paesi dell’interno della Sardegna.

Go to top