Menu

Oleastro

olivastro
OLEASTRO
Olea europaea L. var. silvestris

NOME ITALIANO: Olivastro
NOME SARDO: Agliastru, Ogiastru, Ollastu, Ozzastru, Uddastru, Ollieddu.

PORTAMENTO: Arbusto o albero di media altezza, dal tronco sinuoso e nodoso con ramuli spinescenti e chioma espansa.
CORTECCIA: Grigio chiara, prima liscia poi screpolata.
GEMME:
FOGLIE: Persistenti e di forma ellitico-lanceolata a margine liscio, coriacee, verde nella pagina superiore e grigio-argentee nell'inferiore.
FIORI: Ermafroditi riuniti in racemi all'ascella delle foglie apicali, corolla bianca con quattro petali. La fioritura si ha da marzo ad aprile.
FRUTTI: Il frutto è una drupa (oliva) ovoidale o ellissoidale verde che matura nel periodo invernale divenendo violacea.
VARIE:
Specie molto longeva (esemplari anche di 2000 anni) termofila ed eliofila, in Sardegna vegeta dal livello del mare fino ai 400-500 mt. In zone riparate con clima temperato si ritrova anche a 600-800 mt. s.l.m. Forma macchie in consociazione con altre specie arbustive ed arboree (lentisco, mirto, fillirea,ecc.). In talune condizioni riesce a creare boschi quasi puri (altopiano tra Paulilatino e Milis).

Autunno in Barbagia 2017

Autunno in Barbagia 2017: un circuito incantato che ci condurrà nei paesi dell’interno della Sardegna.

Go to top