Menu

Corbezzolo

corbezzolo
CORBEZZOLO
Arbutus unedo L.

NOME ITALIANO: Corbezzolo
NOME SARDO: ariasa lidone, Lidone, Lioni, Oioi, Olioni, Olidone.

PORTAMENTO: Pianta arbustiva, talvolta ad alberello, con chioma densa ed arrotondata, alta 3 o 5 mt., raramente anche 10 mt.
CORTECCIA: Bruno rossastra che con l'età si sfalda in sottili scaglie.
GEMME:
FOGLIE: Persistenti ed alterne, di forma ellittica o ovato-lanceolata, coriacee e dal margine seghettato.
FIORI: Ermafroditi, in grappoli penduli sui ramoscelli dell'anno, corolla bianca o rosea, fiorisce da settembre a dicembre.
FRUTTI: Bacche sferiche con superficie rugosa, rosse a maturità, eduli (commestibili) e dal sapore dolce, maturano da agosto a novembre.
VARIE:
Specie tipica del mediterraneo e delle coste atlantiche di Spagna, Portogallo ed Irlanda. Vegeta in climi caldo-aridi o temperati dal livello del mare sino ad oltre i 1000 mt. In Sardegna forma lo strato arbustivo dei boschi di leccio, talvolta forma macchie alte e fitte segno evidente della degradazione delle leccete dovuto al taglio o agli incendi (per la notevole facoltà pollonifera), ma è anche una fase d'evoluzione verso la formazione del bosco di leccio.

Autunno in Barbagia 2017

Autunno in Barbagia 2017: un circuito incantato che ci condurrà nei paesi dell’interno della Sardegna.

Go to top