Menu
SardegnaCucinaRicette sarde

        

Ricette di Sardegna

Tante ricette tipiche della cucina di Sardegna ordinate per antipasti, primi, secondi e dolci per stupire i vostri amici!

Un secondo..

Involtini di cavolo

Difficoltà: media

Tempo: 1h

INGREDIENTI:

  • 500 gr di carne di manzo
  • 400 gr di pomodori passati
  • 1 uovo
  • 10 foglie di cavolo verza
  • aglio
  • cipolla
  • prezzemolo
  • vino bianco
  • olio extravergine d'oliva
  • pepe
  • sale


PREPARAZIONE:
Lavate le foglie del cavolo, fatele bollire per 1 minuto in acqua salata, scolatele e fatele asciugare. In una ciotola, amalgamate l’aglio, la cipolla e il prezzemolo tritati, la carne di manzo macinata, l’uovo sbattuto, salate e pepate, mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Con il composto, preparate una decina di polpette. Su ogni foglia di cavolo, sistemate una polpetta, richiudetela su se stessa, e legate con spago da cucina. In un tegame fate soffriggere una cipolla tritata in un pò d’olio; aggiungete i pomodori passati e un pò di vino bianco. Fate cuocere per 5 minuti e aggiungete gli involtini. Cuocete, a fuoco lento, girando ogni tanto gli involtini in modo che s’insaporiscano bene. Servite ben caldi.

Un dolce..

Ravioli di mandorle

Difficoltà: difficile

Tempo: 1h30

INGREDIENTI:

  • 300 gr di farina
  • 30 gr di strutto
  • 300 gr di mandorle
  • 375 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 bicchierino di acquavite
  • 1 cucchiaio d’acqua di fiori d’arancio
  • 1 cucchiaio di maraschino
  • la buccia grattugiata di un limone
  • sale
  • miele o zucchero a velo per guarnire


PREPARAZIONE:
Impastate la farina con 3 cucchiai di zucchero e un pizzico di sale, aggiungete le uova, lavorate bene l’impasto, unite poco alla volta lo strutto, l’acquavite e il vino, amalgamate bene fino ad ottenere una pasta morbida. Raccoglietela a forma di palla, copritela con un panno da cucina e fatela riposare, in luogo fresco, per 30 minuti. Per il ripieno fate bollire tre etti di zucchero con l’acqua di fiori d’arancio, il maraschino e la buccia grattugiata del limone. Fate addensare sul fuoco, mescolando bene fino a quando il liquido non sarà evaporato. Pelate le mandorle, e tritatele, amalgamatele con lo sciroppo ottenuto e lasciate raffreddare. Prendete la pasta e stendetela con il matterello fino ad ottenere uno strato sottile, ritagliatela dandogli la forma dei ravioli, al centro di ognuno mettete del ripieno e ricoprite con l’altra sfoglia. Friggete i ravioli, nell’olio caldo, una volta dorati scolateli su della carta assorbente da cucina e cospargete subito con del miele o con lo zucchero a velo.

Menu

Menu
Go to top