Menu
SardegnaArticoliTurismo e vacanzeAeroporto di Olbia: Boom di passeggeri, bisogna ingrandirlo!

Aeroporto di Olbia: Boom di passeggeri, bisogna ingrandirlo!

infografica aeroporto olbia estate 2017

Dopo i buoni dati di Cagliari che a luglio scorso ha fatto registrare il suo miglior mese di sempre con 537.045 passeggeri in transito, arriva adesso la risposta dello scalo di Olbia che sempre a luglio ha fatto contare 566.976 viaggiatori. Da un lato la soddisfazione dei aver superato il record calgliaritano, dall'altro la preoccupazione per aver raggiunto la massima capacità dell'aerostazione. Non si sarebbe cioè in grado di accogliere nuovi aerei e altri passeggeri. E' Silvio Pippobello, amministratore delegato Geasar, a spiegare i termini del problema e ad offrire l'ovvia soluzione:

A luglio il Costa Smeralda ha superato la capacità massima delle proprie strutture (pista, piazzali e terminal), rendendo impossibile soddisfare un'eventuale ulteriore crescita della domanda. L'ampliamento del terminal esistente e la riqualifica delle strutture di volo diventano quindi interventi prioritari, considerate le importanti ricadute economiche e occupazionali che il traffico aggiuntivo dell'aeroporto di Olbia genera nel territorio.

Boom di voli che continuerà anche per ferragosto, durante la cui settimana la Geasar stima un flusso di circa 177mila passeggeri fra arrivi e partenze, per un totale di 1.384 voli. Il che vuol dire 350 movimenti al giorno (un decollo ogni tre minuti e mezzo) ed il transito di circa 27mila passeggeri in una sola giornata.

Ricordo che la pista dell'aeroporto di Olbia era stata allungata e migliorata solo pochi anni fa, rendendo possibile atterraggio e decollo dei giganti dei cieli (come i Boeing 777 e 747 e gli Airbus A330 e A340, aerei che possono superare i 70 metri d lunghezza e i 60 di apertura alare), ma adesso sono elementi come le piazzole di sosta e la stessa aerostazione a richiedere un'adeguamento.

Go to top