Menu
SardegnaArticoliTurismo e vacanzeIs Arutas, anche i bagnini contro i furti di sabbia!

Is Arutas, anche i bagnini contro i furti di sabbia!

furti-sabbia-is-arutas

Secondo le informazioni statistiche sui bagnini in Italia raccolte da Cna Balneatori e dalle cooperative del settore emergono alcuni dati curiosi, inzitutto essi sono circa 11 mila, secondo le donne sono ben il 14% e gli immigrati il 7% del totale. Quanto all'età il 76% dei bagnini è giovane e conta meno di quarant'anni, ma non giovanissimo, visto che solo il 14,5% ha meno di 24 anni.

In Sardegna poi i bagnini stanno assumento dei compiti del tutto particolari, ovvero sorvegliare i bagnanti affinché non si freghino la sabbia, specie nelle località più famose e apprezzate dagli amanti degli acquari... può sembrare una battuta, ma i bagnini di is Arutas hanno fermato tra gli altri un turista portoghese che stava portandosi via ben 8 chili di prezioso quarzo per decorare il proprio acquario, come raccontato da L'Unione Sarda.

La scusa è sempre quella, non lo sapevo. Che poi fermato è un termine improprio, i bagnini ovviamente possono fare solo della "moral suasion" e neanche sono obbligati, ma quando necessario possono chiamare 130 e 112. La cosa buona è che a fare la spia sono spessissimo gli altri bagnanti, grazie alle battaglie informative e di sensibilizzazione di questi ultimi anni infatti, tutti sanno ormai che la sabbia non si può portare via, a prescindere dal fatto che lo ammettano o meno. Noi ricordiamo anche che "ignorantia legis non excusat", motto latino che significa che l'ignorare l'esistenza di una legge non evita di prendersi una cospicua sanzione pecuniaria.

Foto d'archivio della Forestale.

Go to top