Menu
SardegnaArticoliSagre e GastronomiaTerraInnova: arriva l'app gratuita per gli agricoltori!

TerraInnova: arriva l'app gratuita per gli agricoltori!

terrainnova app coldiretti

Anche l'agricoltura sta cambiando, da un lato si assiste al recupero di varietà antiche e sementi tradizionali, coltivate sempre di più con innovative tecniche biologiche, dall'altro si assiste a una vera e propria rivoluzione che interessa tutti i campi dell'attività d'impresa, dall'organizzazione, alla promozione. 

E proprio a questo modo giovane di fare agricoltura è rivolta "TerraInnova" la app di Coldiretti, che è stata presentata oggi a Nuoro presso all'istituto tecnico agrario Bernardo Brau. Seppur nazionale l'app può essere personalizzata su base regionale.

Così spiega il responsabile nazionale delle politiche economiche di Coldiretti, Stefano Leporati:

E' uno strumento utile e pratico che può essere scaricato da tutti gratuitamente; è una app nazionale, ma che informa in tempo reale su tutti i bandi della propria regione. L'utente deve fornire tutte le proprie informazioni dando la possibilità al nuovo strumento di potergli dare in tempo reale solo le informazioni che interessano. Le informazioni fornite vanno dalla pubblicazione alla scadenza dei bandi del Psr, ai prezzi nelle principali piazze dei prodotti. Non solo, TerraInnova informa anche sugli eventi agricoli e sul meteo. Il prossimo passo sarà l'inserimento della banca delle Terre il database dei terreni pubblici ad uso agricolo che vengono messi in vendita ideato dal ministero alle Politiche agricole.

Riassumendo TerraInnova consente di:

  • essere sempre aggiornato sulle opportunità di finanziamento Psr;
  • monitorare i prezzi dei prodotti agricoli di tuo interesse;
  • simulare la validità della tua idea imprenditoriale;
  • essere aggiornato su meteo, news ed eventi;
  • trovare gli uffici Coldiretti a tuo servizio.

Scarica l'app da App Store e Google Play per avere subito accesso alle funzionalità direttamente dal tuo Smartphone. Mi hanno colpito le buone recensioni.

E per cercare di riportare i giovani alla terra, attraverso investimenti in nuove tecnologie e formazione, si possono utilizzare i finanziamenti europei messi a disposizione dal programma di sviluppo rurale, particolarmente attento alla fascia d'età dai 18 ai 41 anni.

Go to top