Menu
SardegnaArticoliMusica, Arte e Cultura

Musica, Arte e Cultura

Oscar per la lirica 2014 in Qatar, vince il Baritono sassarese Alberto Gazale

oscar-della-lirica-2014

Oscar per la lirica 2014 in Qatar, vince il Baritono sassarese Alberto Gazale:  Si sono svolti durante lo scorso weekend, presso l’Anfiteatro di Doha, in Qatar, gli Oscar 2014 della musica lirica, che hanno visto protagonista anche un cantante lirico sardo. Si tratta di Alberto Gazale, che ha trionfato nella categoria dedicata ai baritoni, confermandosi tra "una delle più importanti personalità internazionali del canto lirico e una delle voci verdiane per eccellenza". 

Leggi tutto: Oscar per la lirica 2014 in Qatar, vince il Baritono sassarese Alberto Gazale

Orosei, Sa Corte e Sos Ammentos

orosei-cortes-sos-ammentos-2014

A Orosei è di scena

Sa Corte e sos ammentos

Evento organizzato da"Tzilleris Unitos", dei commercianti che hanno
fatto gruppo per combattere la crisi

A Orosei, contro la crisi, le attività commerciali uniscono le forze e danno vita a "Sa Corte e sos ammentos", una manifestazione dedicata alle tradizioni baroniesi che punta ad attrarre visitatori e turisti, portandoli in uno dei suoi caratteristici scorci di storia: la Corte di Sant'Antonio, nel cuore del centro storico del caratteristico comune costiero.

Quest'anno un gruppo di attività commerciali di Orosei si sono unite nell'associazione "Tzilleris Unitos" che si propone un unico scopo: l'allungamento della stagione, partendo sin dal periodo natalizio.

"Per allungare la stagione e far conoscere altre attrazioni del nostro fantastico territorio è necessario creare degli stimoli, momenti culturali, che possano attrarre i visitatori, conducendoli in percorsi che passano non solo per il mare e le spiagge, ma propongono attrazioni culturali, che percorrono la tradizione e la cultura del nostro paese", spiega a nome dell'associazione "Tzilleris Unitos", Sebastiano Rosu, presidente provinciale della Federazione italiana esercenti pubblici e turistici (Fiepet). "Il visitatore diventa in questo modo un nostro ospite e viene condotto da noi in un percorso di storia e tradizione, che passa anche per la degustazione di prodotti enogastronomici locali", spiega Rosu.

Leggi tutto: Orosei, Sa Corte e Sos Ammentos

Ai Confini tra Sardegna e Jazz 2014

Ai Confini tra Sardegna e Jazz

Giovedì 18 prenderà il via la XXIX edizione del festival internazionale di Sant'Anna Arresi 'Ai confini tra Sardegna e Jazz' a cura dell'Associazione Culturale Punta Giara, con il patrocinio di Regione Sardegna, assessorati al Turismo e Pubblica Istruzione, Ministero dei Beni Culturali, Gestione Commissariale ex-provincia di Carbonia-Iglesias, Fondazione Banco di Sardegna, amministrazioni di Sant’Anna Arresi e San Giovanni Suergiu e la sponsorizzazione di Cantina Mesa di Sant’Anna Arresi e Cooperativa Pescatori di Arborea.
 
Per l'inedita veste invernale, la rassegna abbandonerà la consueta cornice di piazza del nuraghe a favore di una più confortevole struttura coperta e riscaldata, allestita per l'occasione dal comune di Sant’Anna Arresi accanto al municipio e ribattezzata Palanuraghe.

tenores di Bitti Remunnu 'e Locu

A partire dalle ore 21 il primo appuntamento, nel segno del confronto tra culture vocali tradizionali, vedrà avvicendarsi sul palco i tenores di Bitti Remunnu 'e Locu e Le Mystere des Voix Bulgares. Se il coro di Bitti non ha bisogno di presentazioni, essendo da tempo tra i più noti ambasciatori della tradizione musicale sarda nel mondo, il coro bulgaro diretto da Dora Hristova è il gruppo che, più di ogni altro, è riuscito a diventare vero e proprio sinonimo di canto corale, grazie all'incredibile fascino esercitato sulle platee in ogni angolo del pianeta, nel corso di un'attività concertistica pluridecennale.

Con perfetta adesione allo spirito che ha animato le ventotto edizioni passate del festival di Sant'Anna Arresi, venerdì alle 19 il Coro delle Voci Bulgare salirà nuovamente sul palco dando vita a un progetto originale al fianco di Elena Ledda, eccezionale ed innovativa interprete del patrimonio vocale isolano. Ad accompagnare le voci sul palco troveremo le mandole di Mauro Palmas, le chitarre di Marcello Peghin e il basso di Silvano Lobina.

elena-ledda-jazz

Un esordio eccezionale per la rassegna che coprirà l'intero periodo delle festività natalizie con dodici giornate di concerti durante le quali si alterneranno artisti internazionali e voci della tradizione locale in un percorso che accompagnerà il pubblico nel nuovo anno.

Grande musica e manifestazioni culturali ed enogastronomiche tra le quali vale la pena citare la Notte delle Nieddittas, un cenone a base di specialità di mare  organizzato in collaborazione con la Cooperativa Pescatori di Arborea e la Proloco di Sant'anna Arresi, seguito dai concerti degli Snake Platform, ensemble di composizione istantanea, e del trio capitanato dalla voce ipnotica ed evocativa del californiano Dorian Wood.

Altro appuntamento da non perdere, i quattro concerti gratuiti che si avvicenderanno all’interno del Palanuraghe per la grande festa di capodanno. Animeranno il palco i Kandiru, Peter Evans, i Talibam! e la Bandakadabra, alcune tra le band più accattivanti dell'intero festival impegnate in incursioni oltre il jazz, all'insegna di una carica energetica in grado di trasportare le speranze del pubblico per un anno migliore di quello appena trascorso.

Più che mai, Sant'Anna Arresi sarà al centro di un fitto manifesto di concerti e jam session, aperitivi musicali alla Cantina Mesa, eventi di musica itinerante con la Bandakadabra, marching band che animerà le strade di vari paesi del Sulcis e serate di musica etnica e tradizione locale. Un programma arricchito da una lunga lista di attività che comprenderà spettacoli teatrali e performativi, escursioni tematiche, laboratori di fotografia naturalistica, tessitura, erbe medicinali e da cucina, conferenze, reading letterari e altro ancora, all'insegna di un impegno culturale e artistico che si auspica in grado di trasformare il piccolo centro sulcitano in una delle principali mete natalizie dell'isola.

  • Per maggiori informazioni sul programma e tutti gli eventi correlati al festival potete visitare il sito www.santannarresijazz.it

Bianca Atzei al Festival di Sanremo 2015, è ufficiale!

bianca-atzei

Ci sarà anche Bianca Atzei, cantante milanese di origini sarde (lo sono entrambi i genitori), classe 1987, sul palco del prossimo festival di Sanremo 2015 che si terrà dal 10 al 14 febbraio per la conduzione di Carlo Conti. Bianca, nota al grande pubblico per brani come "La gelosia" e "La paura che ho di perderti", canterà la canzone "Il solo al mondo", scritta da Kekko Silvestre dei Modà nel 2013 e che secondo i bene informati doveva essere inserita nell'album "Amore puro" di Alessandra Amoroso, ma così non fù.

Leggi tutto: Bianca Atzei al Festival di Sanremo 2015, è ufficiale!

Uscito il quarto numero di "Antas", rivista di musica e cultura sarda

antas-dicembre-2014

È USCITO IL QUARTO NUMERO DI ANTAS,

RIVISTA DI MUSICA E CULTURA SARDA

I Tenores di Bitti “Remunnu ‘e Locu”

al centro del bimestrale targato PTM Editrice

È stato dato alle stampe il quarto numero di ANTAS, rivista di musica e cultura sarda diretta da Pierpaolo Fadda e pubblicata dalla PTM Editrice di Mogoro di Claudio Pia con la supervisione artistica di Simone Riggio.

In copertina il canto ancestrale dei Tenores di BittiRemunnu ‘e Locu”, ai quali è dedicato un ampio speciale in occasione del 40ennale di carriera firmato da Giacomo Serreli e arricchito dall’esclusiva testimonianza diretta del suo storico fondatore: Tanielle Cossellu.

Nella rubrica Personaggi il bimestrale riserva uno spazio d’eccezione a due barbaricini illustri: il grande poeta di Tonara Peppino Mereu e il talentuoso pittore atzarese Antonio Corriga.

In questo bimestre ANTAS accompagna i lettori alla scoperta di altre quattro Donne di Sardegna, esponenti di altrettante suggestive forme d’arte: la scrittrice sassarese Bianca Pitzorno, la fotografa cagliaritana Daniela Zedda, la stilista portotorrese Antonella Fini e Pina Monne, muralista di Irgoli.

Oltre ai murales il numero di dicembre apre le porte al fumetto, con il giovane Ivano Cirina di Suelli e le sue tavole ispirate alla storia sarda. Tra gli artisti in vetrina anche Enrico Pau, regista de L’Accabadora, le due compagnie teatrali degli Actores Alidos e dei Barbariciridicoli e la giovanissima Serena Veraldi, fondatrice della scuola di musica Globe Music Academy a Oristano.

Per le Sfumature sonore spazio a Enzo Favata, straordinario jazzista algherese; al talentuoso e poliedrico compositore di musica ambient Perry Frank; all’intenso pop dei Niera; alla potenza dei bolotanesi Indigo Flow tra ricerca e sperimentazione di generi; a Paolo Zicconi, con il suo disco-tributo al compianto cantautore Luigi Tenco e a Bachisio Masia, unico musicista nell’Isola che, nell’accompagnare i cantadores, utilizza ancora la tecnica dell’arpeggio.

Le pagine dedicate ai lavori discografici ospitano un dialogo semiserio con i Caskanolepiramidi, istrionica band di Solarussa, assieme alle recensioni degli album di Dipensieri, Even Flow, Riccardo Lay, Raikinas, del progetto di Adriano Orrù, Paulo Chagas, Mauro Sambo e Silvia Corda e del connubio tra Paolo Sanna e Luca Santini.

Protagonista della sezione letteraria è Silvia Sanna, intervistata per la rubrica A colazione con…, mentre le recensioni di questo numero sono dedicate ai volumi di Arianna Franceschi, Alberto Mario Delogu, Carlo Figari, Antonio Muglia e Vindice Lecis.

Dopo il fortunato esordio dell’uscita di ottobre è ancora la sezione dedicata alle fANTAStiche EMOZIONI a chiudere il giornale: la penna intensa e coinvolgente di Alessandra Ghiani ci regala un racconto ricco di emozioni e speranza.

 

ANTAS
Bimestrale di musica e cultura sarda
Via dei Mestieri, 14 09095 Mogoro (OR)
Telefono 0783.463976 - Fax: 0783.463977
contatti: 345/0400553 – 328/4835392

Altri articoli...

Go to top