Menu
SardegnaArticoliMusica, Arte e Cultura

Musica, Arte e Cultura

'DU | Bauladu Music Festival 2014

bauladu-festival-2014

‘DU - Bauladu Music Festival | sesta edizione
venerdì 11 luglio 2014 | Bauladu (Or), Sardegna

La Consulta Giovani Bauladu rilancia la sfida: si rinnova per il sesto anno consecutivo l’appuntamento con il ‘DU – Bauladu Music Festival, oramai uno degli eventi più attesi dal pubblico giovanile nel panorama dell’estate musicale in Sardegna.

Appuntamento per venerdì 11 luglio con sette live set distribuiti in tre diverse location per altrettante fasce orarie: l'extra stage nel centro storico del paese, per le esibizioni unplugged in scaletta nel tardo pomeriggio, alle 18:30; il main stage, il palco principale per i live della fascia serale (a partire dalle 21:30), allestito all'anfiteatro comunale, negli oltre 12.000 mq di verde del parco di San Lorenzo, dove trovano la loro collocazione anche gli spazi 'extrastage' e quello ‘afterstage’ consacrato ai dopoconcerto.

Ancora una volta il festival ospiterà alcuni dei nomi più interessanti della musica indipendente sarda e italiana. Dopo formazioni del calibro di Marlene Kuntz, Il Teatro degli Orrori, Salmo, Africa Unite, Linea 77, Lnripley, A Toys Orchestra, Plasma Expander, Menhir, Dj Gruff e diversi altri, l’edizione 2014 sarà ‘palco’ per: Le Luci della Centrale Elettrica, Diaframma, Gionata Mirai, The Rippers, Digi G’Alessio, Dealma, The Heart and the Void.


• Line up

18:30 > unplugged show: centro storico del paese
THE HEART AND THE VOID
GIONATA MIRAI

21:30 > main stage: anfiteatro comunale
DEALMA
DIAFRAMMA
LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA

00:30 > extra stage: parco San Lorenzo
THE RIPPERS

01:30 > after stage: parco San Lorenzo
DIGI G’ALESSIO dj set


• Biglietti

Botteghino: 16,00 euro
Prevendite: 14,00 euro (compresi diritti di prevendita)

Oristano: Closer Rock Shop, via Tirso 148
Cagliari: Black Market Coffee and Shop, via Iglesias 25
Sassari: Le Ragazze Terribili, via Tempio 65
*
Terralbese: 348.8430745
Marghine e Nuorese: 340.6362906
Medio Campidano: 349.3604398
Nord Sardegna e Ogliastra: 347.7918290
Sulcis: 346.2454657

I biglietti sono disponibili in prevendita anche su Vivaticket.it (link: http://goo.gl/05FB9P).

La disponibilità dei biglietti è limitata. Le prevendite saranno disponibili nei punti vendita indicati a partire da lunedì 23 giugno 2014.

• Informazioni e aggiornamenti

Ideata e realizzata dalla Consulta Giovani Bauladu e prodotta dalla Vox Day Concerti di Cagliari, il 'DU | Bauladu Music Festival si avvale del contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport) e del Comune di Bauladu.

web: dufestival.com
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
info line: (+39) 349 36 04 398
social: facebook.com/bauladufestival
hashtag: #dufestival

Festival del cinema di Tavolara 2014

festival-cinema-tavolara-2014

Il festival Una Notte in Italia, nato nel 1991, da un gruppo di amici innamorati dell’isola di Tavolara e della settima arte, ha seguito da vicino per anni la produzione e le vicende del cinema italiano, coinvolgendo nel suo svolgimento autori ed interpreti. Il festival ha sempre mantenuto le stesse prerogative: tanto cinema italiano, alcune volte quello più bistrattato dai circuiti di distribuzione, la stessa cornice inimitabile (Tavolara è stata definita la più affascinante arena all’aperto del mondo e vero cinema in Paradiso) e la voglia di affermare che anche un bene ambientale d’inestimabile valore come l’isola di Tavolara possa essere fruito con proposte intelligenti che coniughino alla perfezione tutela paesaggistica e turismo.

Con uno spazio tradizionalmente dedicato al cinema sardo e in particolare ai giovani registi o ad opere significative del panorama regionale.
L’attività del festival ha sempre posto l’accento sulla valorizzazione ambientale dell’isola ed ha aiutato la costituzione di una riserva marina protetta di recente istituzione.
Nello sviluppo del suo corso l’evento si è arricchito con un nutrito programma di attività collaterali e ha mantenuto fede sempre alla prerogativa di grande evento popolare, nel corso del quale pubblico e addetti ai lavori si incontrano senza filtri nella stessa barca e nella stessa platea.

La dimensione raggiunta dall’evento (15000 presenze lo scorso anno), la sua credibilità a livello nazionale e la qualità dei giornalisti e degli addetti ai lavori coinvolti ne fa uno dei festival più esposti mediaticamente a livello nazionale, tra quelli svolti in Sardegna. Dallo scorso anno il festival è diventato un capitolo del più ampio progetto regionale Le Isole del cinema che coinvolge quattro isole con altrettanti progetti dedicati alla settima arte e che unisce in un’Associazione Temporanea di Scopo Quattro Associazioni

http://www.cinematavolara.it/

Mondo Ichnusa 2014

mondo-ichnusa-2014

MONDO ICHNUSA 2014

25 luglio – SUBSONICA e SALMO

26 luglio - ELIO E LE STORIE TESE, GORILLAZ SOUND SYSTEM DJ SET

e MONDO MARCIO

e molti altri…

Ritorna MONDO ICHNUSA, il più grande festival musicale a ingresso gratuito dell’estate sarda, il 25 e il 26 luglio a Marina di Torregrande (Oristano).

Lontani dalle scene dal 2012, i Subsonica scelgono il Golfo di Oristano per presentare live in anteprima assoluta LAZZARO, il brano che anticipa il nuovo album in uscita a settembre.

Dopo il successo delle passate edizioni, Mondo Ichnusa torna per il 7° anno consecutivo ad animare l’intera Sardegna venerdì 25 e sabato 26 luglio 2014 a Marina di Torre Grande (Oristano).

Un cast esplosivo che promette di rendere Mondo Ichnusa 2014 uno dei festival più importanti del nostro Paese. Un cartellone unico per far ballare in riva al mare gli appassionati di musica rock, hip hop ed elettronica, il tutto a ingresso gratuito.

Come location, è confermata anche per il 2014 Torre Grande (Oristano) che, grazie alla sua posizione strategica e centrale, ha visto già lo scorso anno la partecipazione di oltre 75.000 persone.

“L’anno scorso tutto è andato bene – ha detto questa mattina il Sindaco Guido Tendas nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento -. La gestione delle 75mila persone è stata impeccabile, così come l’indotto economico generato da Mondo Ichnusa di cui hanno beneficiato Oristano e Torre Grande e tanti centri vicini”.

“I risultati del 2013 sono stati positivi sotto tutti i punti di vista – ha aggiunto l’Assessore al Turismo e allo Spettacolo Emilio Naitza -. Per Torre Grande ci sono stati importanti ritorni in termini di immagine, ma anche sotto il profilo economico. Quest’anno contiamo di ripetere quei risultati”.

Le luci si accendono venerdì 25 luglio con il grande ritorno dei SUBSONICA che, lontani dalle scene dal 2012, scelgono il Golfo di Oristano per presentare live in anteprima assoluta LAZZARO, il brano che anticipa il nuovo album in uscita a settembre.

Leggi tutto: Mondo Ichnusa 2014

Gavoi, domani inaugurazione del Festival Letterario della Sardegna

gavoi-festival-letterario-2014c

Finito il tempo dell’attesa, inaugura domani, giovedì 3 Luglio 2014, l’XI edizione del Festival Letterario della Sardegna che per tutto il fine settimana porterà a Gavoi un pubblico curioso e attento insieme a importanti ospiti.

L’apertura verso l’Europa - sottolineata dalla stretta collaborazione con i principali Istituti di Cultura europei in Italia e l'Eunic - European Union National Institutes for Culture - ha caratterizzato le ultime edizioni dell’Isola delle Storie e ha permesso di far conoscere al pubblico autori, poeti e musicisti provenienti da differenti culture ed esperienze, aprendo così le porte del Festival a nuove storie da ascoltare.

Ne è un esempio la seconda edizione del fortunato progetto musicale “Concerto per l’Europa a Gavoi” guidato dal trombettista Maciej Fortuna e coordinato quest'anno dall’Istituto di Cultura Polacco di Roma "Felicissimo - secondo le parole del suo Direttore, Pawel Stasikowski - di tornare all'Isola delle Storie soprattutto per ripetere l'ingegnoso progetto del "Concerto" che quest'anno passa da 5 a 6 paesi coinvolti in questa straordinaria esperienza. Artisti di altissimo livello provenienti dall'Austria, Germania, Italia, Polonia, Regno Unito e Romania si incontrano al Festival Letterario della Sardegna per comunicare e creare nell'universale lingua della musica, per trasmetterci in suoni il tesoro culturale dei propri paesi, per emozionarci, per arricchirci, per conquistarci. Ovvero quello per cui migliaia di persone da undici anni vengono a Gavoi". Inoltre, sottolinea Stasikowski, "Il Concerto ha quest'anno un particolare valore per l'Europa che festeggia 25 anni senza muri e totalitarismi all'interno del proprio cuore. Prima del 1989 far incontrare artisti e culture provenienti dai lati opposti della cortina di ferro non sarebbe stato possibile neanche nelle storie più belle. Il messaggio che desideriamo quindi trasmettere quest'anno con il "Concerto per l'Europa a Gavoi" è proprio quello di un'Europa ancora più libera, aperta e creativa".

Sei sono, quindi, i Paesi e i musicisti coinvolti nello spettacolo musicale originale che domani sera aprirà il Festival alle ore 22.00 nel Giardino Comunale. Oltre al già citato trombettista polacco saranno insieme sul palco: la cantante sarda Filomena Campus per l’Italia, Angelika Niescier al sax per la Germania, Fraser Fifield con sax, flauti e cornamusa per la Gran Bretagna, Eugen Gondi dalla Romania con le percussioni e l'austriaco Christian Wendt al contrabbasso.

Il progetto “Concerto per l’Europa a Gavoi” è, inoltre, reso possibile grazie al sostegno di Enel che è attivamente impegnata per la cultura in tutti i Paesi del mondo in cui opera. Per questo l’azienda sostiene il Festival letterario di Gavoi, condividendo lo spirito di valorizzazione delle eccellenze culturali che l’iniziativa stessa esprime. La storica presenza di Enel nel territorio con gli impianti idroelettrici e la diga di Gusana, opera incastonata negli splendidi paesaggi dell’omonimo lago, la crescita culturale che il Festival si prefigge, costituiscono un interessante connubio mirato a promuovere uno sviluppo sostenibile.

Prevista per domani anche l’apertura di due importanti mostre che vanno ad aggiungersi all'imperdibile esposizione di Collages della poetessa polacca Wislawa Szymborska - alla quale quest'anno il Festival rende omaggio con differenti iniziative - inaugurata in occasione del Preludio lo scorso 14 giugno: Orizzonte in Italia - curata dal Museo MAN di Nuoro - e L’isola dei tessuti,  presentata dal MURATS, Museo Unico Regionale dell'Arte Tessile Sarda, e il Comune di Samugheo.

Orizzonte in Italia - ospitato negli spazi del Museo Comunale - è un progetto espositivo concepito in due tappe: la prima a Gavoi, in cui viene presentato il lavoro di Antonio Rovaldi nato dal viaggio compiuto in bicicletta nel 2011 lungo tutto il perimetro della penisola per fotografare la linea dell’orizzonte, da confine a confine; la seconda a  Nuoro, negli spazi del museo, prevista per il mese di febbraio, in cui l'artista presenterà un nuovo lavoro, concepito come un'estensione del primo, nato da un viaggio, sempre in bicicletta, lungo il perimetro della Sardegna che l'artista compirà durante il mese di giugno di questo anno e che proprio a Gavoi vedrà la sua conclusione.

L'esposizione L'Isola dei tessuti, allestita a Casa Maoddi, è, invece, una selezione di preziosi manufatti appartenenti alla Collezione del Museo, databili in un periodo compreso tra la fine del 1700 alla prima metà del 1900 la cui provenienza rappresenta le diverse zone della Sardegna, tra questi alcuni rari esempi di manufatti quali le "Affacciadas" - del 1700 - e "Tapinu e mortu" - del 1800 - ma anche bisacce, copri cassapanche e arazzi. La mostra è completata dal progetto dell’artista sassarese Pier Paolo Luvoni che presenta una serie di lavori incentrati proprio sull'arte tessile sarda: un'installazione site-specific, dal titolo “Steps that echo”, che altera lo spazio architettonico in cui viene presentata e crea una relazione con il fruitore invitato a entrare per sperimentare una sorta di smarrimento cognitivo, un passaggio impraticabile, una strada senza uscita, e una serie di oggetti che pur mantenendo il loro aspetto originario, mutano di significato.

Apre domani, sempre a Casa Maoddi, anche la nuova parte del progetto Raccontami La Tua Impresa nato dalla collaborazione tra l'Associazione L'Isola delle Storie e la Camera di Commercio di Nuoro con lo scopo di raccontare e promuovere il territorio e la provincia, attraverso la voce e le immagini di chi abita, vive e lavora in questi luoghi. Oltre ai video realizzati con le aziende coinvolte in questa edizione, sono in mostra anche alcuni oggetti e creazioni che ne appresentano lo spirito.

Il Festival è organizzato dall'Associazione Culturale l'Isola delle Storie, con il Patrocinio della Presidente del Consiglio Regionale della Sardegna, e con il sostegno di Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Sardegna, Assessorato Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna, Comune di Gavoi, Camera di Commercio, Industria Agricoltura Artigianato di Nuoro, Fondazione Banco di Sardegna, Banca di Sassari, Enel, GAL BMGS - Barbagia, Mandrolisai, Gennargentu, Supramonte, Bim Bacino Imbrifero Montano del Taloro, Comune di Lodine.

Organizzazione
Associazione Culturale L'Isola delle Storie
via Garibaldi 2, 08020 Gavoi (NU)
t. + 39 0784 52207
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.isoladellestorie.it

The Wonder Villains, band nord irlandese rende omaggio a Gianfranco Zola, guarda il video!

the-wonder-villains-zola

Che Gianfranco Zola fosse stato tanto amato e rispettato, come calciatore e come uomo, dai tifosi del Chelsea ma anche più in generale dai sudditi di sua Maestà era cosa nota - la Regina stessa lo nominò baronetto - ma che potesse diventare il protagonista di una canzone beh... questo non poteva prevederlo proprio nessuno, fino a quando una band nordiralndese - si definiscono una Party-Pop band e vengono dalla città Derry, forse più conosciuta come LondonDerry - , The Wonder Villains, nel 2011 incise una song intitalata semplicemente Zola.

Leggi tutto: The Wonder Villains, band nord irlandese rende omaggio a Gianfranco Zola, guarda il video!

Altri articoli...

Go to top