Menu
SardegnaArticoliEventi e Tempo liberoMARIA LAI Fotografie. 20 fotografi sardi raccontano

MARIA LAI Fotografie. 20 fotografi sardi raccontano

maria lai fotografie

L’esposizione raccoglie le testimonianze fotografiche di venti fotografi sardi: Pierluigi Dessì, Marco Alberto Desogus, Anna Marceddu, Alessandro Cani, Giuseppe Ungari, Gianluca Vassallo, Mario Saragato, Salvatore Ligios, Beniamino Pillitu, Giancarlo Deidda, Donato Tore, Vittoria Soddu, Rosi Giua, Piero Pes, Max Solinas, Elisabetta Loi, Daniela Zedda, Pietro Paolo Pinna, Paola Pusceddu, Agostino Mela.

Gli scatti fotografici che vengono presentati alla Stazione dell’arte di Ulassai, selzionati seguendo i suoi insegnamenti di giocosità e rigore che devono accompagnare sempre l’azione artistica o fotografica, come in questo caso, è un omaggio a Maria Lai. Come scrive Salvatore Ligios nelle note introduttive al catalogo: «Non ha pretese celebrative ma, parafrasando una citazione che Maria ripeteva con passione e riferita a Salvatore Cambosu “le fotografie (al posto delle parole) sono come il miele della api: destinato a diventare cibo per tutti”. Lo sforzo organizzativo si è concentrato sulla ricerca di autori sardi che per professione o interessi culturali avevano realizzato fotografie su Maria Lai. Con l’intento di testimoniare il dialogo continuo che l’artista ha avuto nel tempo con autori che documentando i suoi lavori ne hanno favorito la circolazione e la diffusione». Nella elegante pubblicazione è presente un contributo della storica dell’Arte contemporanea Sonia Borsato, docente all’Accademia di Belle Arti di Sassari.

La mostra è un progetto di Su Palatu_Fotografia in collaborazione con il Comune di Ulassai, la Fondazione “Stazione dell’arte”, la Regione Autonoma della Sardegna e Vigne Surrrau. Diversi fotografi hanno donato una copia fotografica alla Fondazione “Stazione dell’arte”.

Presente in loco il catalogo “Maria Lai. Fotografie” edito dalla Soter editrice.

L’esposizione potrà essere visitata tutti i giorni dalle 09.30 sino 20.30, sino al 24 settembre 2017.  Per contatti: tel. 0782 787055; e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Go to top