Menu
SardegnaArticoliCronaca e AttualitàSardegna, ricchezza e sviluppo passano per il mare!

Sardegna, ricchezza e sviluppo passano per il mare!

porto-di-olbia

La Sardegna è un'isola, per di più posizionata in una posizione strategica al centro del Mediterraneo, quindi appare chiaro a tutti che il suo sviluppo economico e sociale possa passare solo attraverso il mare. Allo stesso risultato sono arrivate anche le analisi svolte anche gli esperti di SRM, la società di studi e ricerche per il Mezzogiorno di Intesa Sanpaolo, che nel corso di un convegno dedicato all'economia del mare promosso da Intesa Sanpaolo e realizzato in collaborazione con Confindustria Sardegna Meridionale, hano però corroborato questa ipotesi di lavoro con una gran mole di dati.

Si scopre così che il 91% dell'import-export della Sardegna attraversa il mare per mezzo del trasporto navale per un controvalore di circa 8,6 miliardi di euro. Il sistema dei porti sardi (Cagliari, Foxi-Sarroch, Olbia, Porto Torres, Golfo Aranci, Oristano, Portoscuso-Portovesme e Santa Teresa di Gallura) si è trovato così a dover gestire, con successo, ben 48 milioni di tonnellate di merci, il 10% del totale nazionale, generando nel contempo ben 500 milioni di euro di valore aggiunto anche se il valore degli scambi viene fortemente influenzato dal prezzo del petrolio e quindi dei carburanti.

Aspetto questo molto interessante, specie se si considera il totale dei settori connessi all'economia del mare (dai container, alle crociere, alla diportistica), il valore aggiunto prodotto in Sardegna sale a 1,6 miliardi di euro, il 5,3% di quello complessivo della nostra isola.

Nella foto copertina vedete il Porto di Olbia in immagini di repertorio (fonte autorità portuale)

Go to top