Menu
  • Esterzili: Sa notti 'e is animas

    esterzili-sa-notti-animas-2014

    In occasione della ricorrenza de "Su Prugadoriu", giorno in cui è usanza bussare alle case del paese chiedendo un'offerta per le anime dei morti, l' A.T. Pro-loco Esterzili organizza "SA NOTTI 'E IS ANIMAS".

    Si trascorrerà una piacevole serata autunnale in compagnia attorno al fuoco, con balli e prodotti della nostra tradizione offerti al pubblico presente, in onore delle anime dei defunti.

    PROGRAMMA

    • ore 15:00 tutti sono invitati a riproporre l'antica questua rituale, bussando nelle case del paese per chiedere "Su Prugadoriu".
    • ore 19:00 presso la piazza "Su Fossu de Maistu Antinu", nelle vicinanze della chiesa di San Michele Arcangelo Patrono, accensione di un piccolo falò.
    • ore 20:30 Degustazione dei prodotti della nostra tradizione culinaria, offerti a tutti i presenti in onore delle anime dei defunti.

    Balli e musica: la serata verrà accompagnata da Bernardino Boi alla fisarmonica, Riccardo Congia con "sa trunfa" e Lamberto Lai all'organetto.

    Parteciperanno inoltre i bambini e ragazzi delle scuole di Esterzili.

    L'A.T. Pro-Loco Esterzili invita tutti a partecipare
    e vi augura Buon Divertimento!

    https://www.facebook.com/ATProLocoEsterzili

  • Pesca ricci di mare: Sabato apre la stagione 2014/2015 in Sardegna!

    ricci-di-mare

    Pesca riccio di mare in Sardgena, stagione 2014/2015: Riparte dopo domani, sabato 1° novembre 2014, la stagione della pesca del riccio di mare (Paracentrotus lividus) che terminerà in primavera, il 12 aprile 2015 (la scorsa stagione era stato possibile pescarli fino al primo maggio). Eccovi uno stralcio del regolamento emanato dalla Regione Sardegna, con tutte le regole da seguire sia per i pescatori professionisti (marittimi e/o subacquei) che per i pescatori sportivi, in particolar modo i primi potranno pescare fino a 1500 ricci al giorno (3 mila se accompagnati da un assistente), i secondi fino a un massimo di 50 ricci (sempre quotidiani).

  • Vento di Sardegna alla Route du Rhum 2014: Scarica adesso l'app e seguila in diretta!

    vento-di-sardegna-app

    Vento di Sardegna alla Route du Rhum 2014Domenica 2 novembre partiràl'edizione 2014 della Route du Rhum, regata transoceanica durissima (da Saint Malò in Francia a Pointe-à-Pitre, nell’isola di Guadalupa, nei Caraibi), alla quale parteciperà anche stavolta il binomio tutto sardo composto dal velista Andrea Mura e dalla barca Vento di Sardegna - rimodernata e aggiornata per l'occasione - che hanno peraltro già vinto questo grande classico della vela nel 2010.

Sardegna
paradisola-sardegna

Benvenuti in Sardegna!

Paradisola è un portale di promozione turistica e culturale dedicato alla Sardegna.
Dal 2002 questo nostro spazio è cresciuto diventando un punto di riferimento insostituibile per chi voglia conoscere, condividere e promuovere la Sardegna.

Read more
Vecchio "cuile" della Nurra ristrutturato e situato in posizione dominante con splendida vista sul ...
Hotel Su Marmuri ... una vacanza immersi nella natura tra cultura, sport, mare, montagna e tanto rel ...
L’azienda agrituristica Spridda prende il nome dalla località in cui sorge, distante solo 5 chilomet ...
Nelle vicinanaze della splendida spiaggia Salamaghe di Budoni, situato al centro del paese, nasce l' ...
L'abitazione, sorge su un antico agglomerato di fabbricati rurali, Furriadroxiu Angioni, immerso nel ...
Il Borgo di Campagna è un incantevole turismo rurale immerso nella campagna della Gallura

Il copricapo del costume femminile di Sennori (SS)

Il copricapo del costume femminile di gala di Sennori ( Sassari) è costituito da ben quattro elementi sapientemente accostati e modellati. Il primo elemento e "su tucchè ", che stringe le chiome nascondendole quasi del tutto; il secondo è un fazzoletto di seta, detto" mucaloru de sa luisina "; il terzo Leggi tutto...

Siddi

Siddi - è posto al confine della provincia di Cagliari, nella Marmilla. La Giara di Siddi è un interessante altopiano che offre numerose testimonianze preistoriche, prenuragiche e nuragiche: lungo il margine i ruderi di 17 nuraghi e la tomba dei giganti "Sa dom'e S'orcu". Siddi ha un territorio di 11 kmq, Leggi tutto...

Ninetta Bartoli

Ninetta Bartoli, nobildonna, nata a Borutta nel 1896 fu in assoluto la prima donna sindaco sia della Sardegna sia d'Italia. Resse le sorti del paese di Borutta per 12 anni, vale a dire dal 1946 fino al 1958.

 

Cartina della Sardegna

SARDEGNA

La Sardegna, collocata nel centro del Mar Mediterraneo, coi suoi circa 1800 chilometri di coste rappresenta, per la posizione geografica e per la sua storia, una delle destinazioni più ambite di tutta Europa.

Secondo la leggenda Dio la formò con il suo piede dandole l’impronta di un sandalo, da qui i nomi Ichnusa e Sandalyon attribuitigli da Greci e Fenici.

Il mare di questa grande isola mediterranea è tra i più belli e trasparenti che si possano vedere al mondo.

La Sardegna rispetto a tante altre aree d’Italia e d’Europa ha due vantaggi decisivi: un clima mite tutto l’anno ed un ambiente naturale, fra i più belli del Mediterraneo, ancora in gran parte incontaminato.

La Sardegna giustamente conosciuta per il mare, le sue coste sono ricche di insenature spiagge e angoli pittoreschi, sfortunatamente in pochi conoscono le sue zone interne, che forse rappresentano l’anima più genuina della Sardegna, un paesaggio montuoso spesso di una bellezza aspra e selvaggia che conserva intatto il fascino primitivo dell’isola per secoli “dimenticata”.

Le origini remotissime della Sardegna hanno superato la testimonianza storica ed affondano nella leggenda, così come avvolti nella leggenda sono i primi abitatori e le prime costruzioni, i nuraghi, considerati l’espressione architettonica della preistoria mediterranea.

Nota la grande e spontanea ospitalità dei sardi che, come tutti gli isolani, hanno sempre sete di contatti con il mondo esterno.

La flora: inconfondibili sono i profumi della macchia mediterranea che caratterizza quasi tutto il paesaggio sardo, ben distinti sono i sentori del mirto, del corbezzolo, del rosmarino e del ginepro selvatico.

Interessante é anche la fauna presente in Sardegna con il cervo sardo, il muflone, il cinghiale, l’aquila reale, l’avvoltoio grifone, i fenicotteri. Celebre, ma ormai scomparsa, é la foca monaca localizzata in passato nelle grotte marine della costa orientale.

Chi avrà fatto la scelta di visitarla non solo scoprirà di aver conosciuto uno dei luoghi più belli e originali, ma ricorderà certamente a lungo l'esperienza di una vacanza in una Sardegna che si offre al suo visitatore anche dal punto di vista gastronomico e artigianale, con i tanti piatti della cucina dei pastori o del mare e gli artistici manufatti come tappeti, cestini, ceramiche ed oggetti in filigrana d'oro.

Go to top