Menu
  • Sa die de sa Sardigna

    Giovanni Maria Angioy Sassari

    Sa die de sa Sardigna è la festa del popolo sardo che ricorda i cosiddetti "Vespri Sardi", cioè l'insurrezione popolare del 28 aprile 1794 con il quale si allontanarono da Cagliari i Piemontesi e il viceré Balbiano in seguito al rifiuto del governo torinese di soddisfare le richieste dell'isola titolare del Regno di Sardegna

  • Procurade 'e moderare – I moti Angioini del Capo di Sopra

    Giovanni Maria Angioy Sassari

    L'Istituto Comprensivo San Donato in collaborazione con S'Arza Teatro, con il contributo della Regione autonoma della Sardegna e il patrocinio del Comune di Sassari, presenta lo spettacolo itinerante “Procurade 'e moderare – I moti angioini del Capo di Sopra”, uno spettacolo rievocativo delle vicende storiche del 1795/96 nel Nord Sardegna per la regia di Romano Foddai.

    La ricostruzione storica, a cui ha collaborato lo storico professor Federico Francioni, riguarda i momenti salienti dei moti angioini come la rivolta contro le tasse feudali nel Logudoro, l’organizzazione della rivolta da parte di Gioacchino Mundula e il suo incontro con Angioy a Cagliari, la presa di Sassari e la fuga del duca dell’Asinara, l’ingresso trionfale di Giommaria Angioy a Sassari.

  • Nuoro, il 25 e 26 aprile musei dell’ISRE gratis

    casa natale grazia deledda

    Monumenti Aperti 2015

    Apertura dei Musei dell’ISRE

    L’Istituto Superiore Etnografico della Sardegna, aderisce alla manifestazione “Monumenti Aperti”, promossa dall’Amministrazione Comunale di Nuoro, che avrà luogo il 25 e 26 aprile 2015.

    I due musei dell’ISRE, il Museo della Vita e delle Tradizioni Popolari Sarde ed il Museo Deleddiano - Casa Natale di Grazia Deledda, saranno aperti al pubblico con ingresso gratuito nei seguenti orari: 9.00/13.00 - 15.00/18.00

    Alle ore 9.30, 11.30 e 16.00 del 25 e 26 aprile sarà possibile usufruire di visite guidate gratuite al Museo della Vita e delle Tradizioni Popolari Sarde a cura degli studenti delle sezioni D, A, C, F del Liceo Classico G. Asproni di Nuoro che a tale scopo hanno partecipato a specifici momenti formativi.

Sardegna
paradisola-sardegna

Benvenuti in Sardegna!

Paradisola è un portale di promozione turistica e culturale dedicato alla Sardegna.
Dal 2002 questo nostro spazio è cresciuto diventando un punto di riferimento insostituibile per chi voglia conoscere, condividere e promuovere la Sardegna.

Read more
Casa indipendente posta al centro del paese, mette a disposizione tre camere da letto matrimoniali
Il nostro è un bed and breakfast appena nato, non abbiamo grandi ambizioni se non quello di accoglie ...
Affittasi a Calagonone nuovo appartamento di 75 mq, con splendida vista mare. 2 Camere matrimoniali, ...
Bella ed elegante Villetta costruita su tre livelli, offre camere accoglienti e riservate con tutti ...
L'azienda agricola "Gli Oleandri" opera da alcuni anni nel settore della ristorazione rurale e del t ...
A Budoni, nella splendida costa nord orientale della Sardegna, affitto confortevole e luminoso trilo ...

Gaetano Cima

Nel corso del XIX secolo alcuni architetti sardi formatisi a Torino, tra i quali spicca il cagliaritano Gaetano Cima, diffondono nell'isola il nuovo gusto neo-classico in voga nelle principali città europee.

A lui si deve la progettazione dell'imponente santuario di Santa Maria Assunta a Guasila realizzato tra il 1839 ed il 1852.

Alghero - Tomba dei Vasi Tetrapodi di Santu Pedru

La Tomba I o Tomba dei Vasi Tetrapodi di Santu Pedru, nella strada provinciale tra Alghero e Uri, e' il primo ipogeo preistorico Sardo ed il primo del Mediterraneo ad aver restituito una "stratigrafia". Cioè una successione di strati di riempimento intatti che ne attestano diversi momenti di uso. La tomba, Leggi tutto...

Siddi

Siddi - è posto al confine della provincia di Cagliari, nella Marmilla. La Giara di Siddi è un interessante altopiano che offre numerose testimonianze preistoriche, prenuragiche e nuragiche: lungo il margine i ruderi di 17 nuraghi e la tomba dei giganti "Sa dom'e S'orcu". Siddi ha un territorio di 11 kmq, Leggi tutto...

 

Cartina della Sardegna

SARDEGNA

La Sardegna, collocata nel centro del Mar Mediterraneo, coi suoi circa 1800 chilometri di coste rappresenta, per la posizione geografica e per la sua storia, una delle destinazioni più ambite di tutta Europa.

Secondo la leggenda Dio la formò con il suo piede dandole l’impronta di un sandalo, da qui i nomi Ichnusa e Sandalyon attribuitigli da Greci e Fenici.

Il mare di questa grande isola mediterranea è tra i più belli e trasparenti che si possano vedere al mondo.

La Sardegna rispetto a tante altre aree d’Italia e d’Europa ha due vantaggi decisivi: un clima mite tutto l’anno ed un ambiente naturale, fra i più belli del Mediterraneo, ancora in gran parte incontaminato.

La Sardegna giustamente conosciuta per il mare, le sue coste sono ricche di insenature spiagge e angoli pittoreschi, sfortunatamente in pochi conoscono le sue zone interne, che forse rappresentano l’anima più genuina della Sardegna, un paesaggio montuoso spesso di una bellezza aspra e selvaggia che conserva intatto il fascino primitivo dell’isola per secoli “dimenticata”.

Le origini remotissime della Sardegna hanno superato la testimonianza storica ed affondano nella leggenda, così come avvolti nella leggenda sono i primi abitatori e le prime costruzioni, i nuraghi, considerati l’espressione architettonica della preistoria mediterranea.

Nota la grande e spontanea ospitalità dei sardi che, come tutti gli isolani, hanno sempre sete di contatti con il mondo esterno.

La flora: inconfondibili sono i profumi della macchia mediterranea che caratterizza quasi tutto il paesaggio sardo, ben distinti sono i sentori del mirto, del corbezzolo, del rosmarino e del ginepro selvatico.

Interessante é anche la fauna presente in Sardegna con il cervo sardo, il muflone, il cinghiale, l’aquila reale, l’avvoltoio grifone, i fenicotteri. Celebre, ma ormai scomparsa, é la foca monaca localizzata in passato nelle grotte marine della costa orientale.

Chi avrà fatto la scelta di visitarla non solo scoprirà di aver conosciuto uno dei luoghi più belli e originali, ma ricorderà certamente a lungo l'esperienza di una vacanza in una Sardegna che si offre al suo visitatore anche dal punto di vista gastronomico e artigianale, con i tanti piatti della cucina dei pastori o del mare e gli artistici manufatti come tappeti, cestini, ceramiche ed oggetti in filigrana d'oro.

Go to top