Menu
  • Luna Rossa e Regione: Patto per promuovere la Sardegna nel mondo!

    luna-rossa-cagliari

    Luna Rossa e Regione, patto per promuovere la Sardegna nel mondo: Incontro proficuo quello di ieri sera tra il team Luna Rossa e la Regione Sardegna - alla fine entusiaste entrambe le parti - , che opereranno assieme per lanciare la Sardegna come isola simbolo del turismo attivo sul mare, attraverso un progetto di tre anni, fra il 2015 e il 2017. Un connubio tra i due marchi, quello della Regione e quello di Luna Rossa, per un'operazione di co-branding e co-marketing di ampio respiro.

  • Gli Antenati del Parteolla

    antenati-parteolla

    Ti aspettiamo il 26 ottobre 2014 a Dolianova (CA) per l’inaugurazione dell’itinerario Gli Antenati del Parteolla, realizzato dall’ Unione dei Comuni nell’ambito del Progetto “I sentieri dell’Unione dei Comuni del Parteolla e Basso Campidano” a valere sui fondi di cui alla L.R. 12/2005 art.10 - Fondo per la montagna.

    Insieme cammineremo alla scoperta delle testimonianze della Civiltà Nuragica e di scenari unici.

    La partecipazione prevede un contributo di 3 euro a persona a copertura della quota assicurativa, la registrazione nel punto di partenza e l’accettazione della liberatoria di responsabilità.

    Ti aspettiamo anche venerdì 24 ottobre alle ore 17,30 nell’Aula Consiliare del comune di Dolianova, per la presentazione del progetto “Itinerari del Parteolla e Basso Campidano”; un progetto che ha come principale obiettivo la conoscenza e la promozione del territorio dal punto di vista ambientale e naturalistico.

    PROGRAMMA DEL 26 OTTOBRE 2014:
    8.00 - 9.00 - S.P. 14 - Località Su Tiriaxiu (N 39°24’44.6” – E 009°13’03.7”)
    Registrazione partecipanti e avvio escursione guidata alla tomba di giganti di Su Tiriaxiu, al villaggio nuragico di s’Omu ‘e s’Ossu, al nuraghe di s’Omu ‘e s’Orcu
    13.30 - 15.00 - Pozzo sacro di Bruncu Salamu
    Pranzo al sacco. Per l’occasione, saranno presenti dei gazebo con prodotti enogastronomici locali.
    15.30 - Partenza per il rientro con arrivo previsto a Su Tiriaxiu – SP. 14 per le 17.00

    Vedere e conoscere:

    • tomba di giganti di Su Tiriaxiu
    • villaggio nuragico di s’Omu ‘e s’Ossu
    • nuraghe di s’Omu ‘e s’Orcu
    • pozzo sacro di Bruncu Salamu

    Durata media: 5 - 6 ore
    Quote (min / max): 295 - 750 m.s.l.m.
    Lunghezza: 8.300 m.
    Impegno: tre piedi di cinque
    Numero passi: 17.900 - 20.800
    Consumo medio calorico: 1.300 - 1.500 kcal.
    Incontro: S.P. 14 – Località Su Tiriaxiu; (N 39°24’44.6” – E 009°13’03.7”)

     

    INFO e PRENOTAZIONI:
    Obbligatorio un abbigliamento comodo e confortevole adatto alla situazione, con pantaloni lunghi e scarponcini da trekking. I partecipanti devono comunque avere un allenamento adeguato all'impegno dell'escursione, ed essere in buono stato di salute generale. Cibo e bevande a discrezione di ciascuno.
    Per garantire una migliore organizzazione è richiesta la prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure al 347 6757476, entro giovedì 23 ottobre indicando le proprie generalità, il numero di telefono e la e. mail.
    In ogni caso le adesioni sono ben accolte anche il giorno dell’escursione, come da programma.

  • A Villaurbana la Sagra del Pane 2014

    villaurbana-sagra-pane-2014

    Articolata tra le suggestive vie e piazze del centro storico del paese, la Sagra è per noi riscoperta di antichi sapori e di antichi saperi, tutto accompagnato da musica e balli.

    Nella sagra del pane, tutta la comunità mette in mostra quelle che sono le sue attività produttive principali, agricoltura e pastorizia, ruotando intorno ad un simbolo, il pane, da sempre motivo di aggregazione e di scambio. La sagra rappresenta, quindi, un momento d’incontro e di condivisione con is’istrangiusu di saperi, sapori e segreti, altrimenti gelosamente custoditi dalla comunità.

    Giunta alla 17a edizione, la Sagra del Pane di Villaurbana è un appuntamento divenuto col passare degli anni sempre più importante nel panorama regionale delle sagre e manifestazioni.

    Grazie alla presenza di delegazioni dal resto dell’Italia e dall’estero, la Sagra aprirà ancora una volta le sue porte oltre i confini Isolani e Nazionali. Grazie al contributo di tutte le Associazioni attive nel territorio, si potranno apprezzare i sapori tipici villaurbanesi, visitare le antiche case nel percorso del centro storico, ammirare gli antichi portali.

    Da visitare la “Casa del Pane” vero fiore all’occhiello della Sagra, allestita secondo i criteri del tempo che fu. Il percorso museale ci condurrà dalla filiera del pane agli oggetti della vita contadina. Al suo interno si potrà assistere alle varie fasi di preparazione del pane fatto in casa. Il pane tipico villaurbanese sarà acquistabile negli stand di tutte le associazioni. Non mancherà l’intrattenimento musicale, fatto di canti e balli sardi.

Sardegna
paradisola-sardegna

Benvenuti in Sardegna!

Paradisola è un portale di promozione turistica e culturale dedicato alla Sardegna.
Dal 2002 questo nostro spazio è cresciuto diventando un punto di riferimento insostituibile per chi voglia conoscere, condividere e promuovere la Sardegna.

Read more
Hotel Santa MariaHotel Santa Maria
Hotel SardegnaSanta Maria Navarrese
A Santa Maria Navarrese, in Ogliastra tra olivastri millenari e spiagge incontaminate, a due passi d ...
Porto San Paolo, affascinante e ben conosciuta località turistica, sorge di fronte all'Area Marina P ...
Graziosa villetta a schiera su due livelli, con due ingressi indipendenti, 8+1 posti letto, composta ...
Quando andiamo in vacanza ci piace la semplicità, star tranquilli, mangiare e bere, bene. Da questa ...
Hotel MajoreHotel Majore
Hotel SardegnaSanta Teresa Gallura
L'hotel Majore sorge nel centro abitato di Santa Teresa Gallura a pochi minuti dalle spiagge della c ...
Il Bed & Breakfast Sole di Gallura sorge nel centro abitato di Loiri, parte del più esteso comune di ...

Nuoro - festa di NS delle Grazie

La festa di Nostra Signora delle Grazie si celebra a Nuoro il 21 novembre. Preceduta da una novena molto partecipata dai fedeli di Nuoro e dei paesi vicini, il giorno della festa i rappresentanti della Municipalità si recano alla messa solenne con un corteo in costume, recando in dono 12 ceri (secondo Leggi tutto...

La Pompia

La "POMPI'A" e' un delizioso, tipico dolce, esclusivo della Baronia e di Siniscola, ottenuto con una varietà di cedro che si coltiva in quella regione.

Baradili

Baradili - (in sardo Baradìle) è un comune con meno di 100 abitanti nella provincia di Oristano. È noto per essere il più piccolo comune della Sardegna.

 

Cartina della Sardegna

SARDEGNA

La Sardegna, collocata nel centro del Mar Mediterraneo, coi suoi circa 1800 chilometri di coste rappresenta, per la posizione geografica e per la sua storia, una delle destinazioni più ambite di tutta Europa.

Secondo la leggenda Dio la formò con il suo piede dandole l’impronta di un sandalo, da qui i nomi Ichnusa e Sandalyon attribuitigli da Greci e Fenici.

Il mare di questa grande isola mediterranea è tra i più belli e trasparenti che si possano vedere al mondo.

La Sardegna rispetto a tante altre aree d’Italia e d’Europa ha due vantaggi decisivi: un clima mite tutto l’anno ed un ambiente naturale, fra i più belli del Mediterraneo, ancora in gran parte incontaminato.

La Sardegna giustamente conosciuta per il mare, le sue coste sono ricche di insenature spiagge e angoli pittoreschi, sfortunatamente in pochi conoscono le sue zone interne, che forse rappresentano l’anima più genuina della Sardegna, un paesaggio montuoso spesso di una bellezza aspra e selvaggia che conserva intatto il fascino primitivo dell’isola per secoli “dimenticata”.

Le origini remotissime della Sardegna hanno superato la testimonianza storica ed affondano nella leggenda, così come avvolti nella leggenda sono i primi abitatori e le prime costruzioni, i nuraghi, considerati l’espressione architettonica della preistoria mediterranea.

Nota la grande e spontanea ospitalità dei sardi che, come tutti gli isolani, hanno sempre sete di contatti con il mondo esterno.

La flora: inconfondibili sono i profumi della macchia mediterranea che caratterizza quasi tutto il paesaggio sardo, ben distinti sono i sentori del mirto, del corbezzolo, del rosmarino e del ginepro selvatico.

Interessante é anche la fauna presente in Sardegna con il cervo sardo, il muflone, il cinghiale, l’aquila reale, l’avvoltoio grifone, i fenicotteri. Celebre, ma ormai scomparsa, é la foca monaca localizzata in passato nelle grotte marine della costa orientale.

Chi avrà fatto la scelta di visitarla non solo scoprirà di aver conosciuto uno dei luoghi più belli e originali, ma ricorderà certamente a lungo l'esperienza di una vacanza in una Sardegna che si offre al suo visitatore anche dal punto di vista gastronomico e artigianale, con i tanti piatti della cucina dei pastori o del mare e gli artistici manufatti come tappeti, cestini, ceramiche ed oggetti in filigrana d'oro.

Go to top